in

The Walking Dead 5, ecco il finale ‘scartato’

Abbiamo trovato un copione scartato di questo finale di stagione The Walking Dead. Era in pattumiera. Tranquilli non sarà spoiler, ma qualcosa ci ha lasciati sconcertati e per ingannare questa attesa gli abbiamo dato un’occhiata e le scoperte sono state inquietanti! Ma non credete a una sola parola di cio’ che scriverò, nè un minuto da perderci a ragionarci su. Se l’abbiamo recuperato dal cestino un motivo pur ci sarà, pero’ vogliamo lo stesso raccontarvela. Voi …provate solo a immaginarla.

No, non è finita qui. La scena si apre con Rick in una pozza di sangue ancora stordito per il colpo infertogli da Michonne. Rimane a terra col capo chino, sembra aver perso i sensi ma improvvisamente scuote la testa e i suoi occhi sembrano la ‘fame’ della follìa che sbava odio e trasuda voglia di uccidere. Ma la sua espressione cambia ancora repentinamente e si scaglia minaccioso contro Michonne. La voce non sembra nemmeno più la sua – Michonne??! – grida con accento distorto… e poi ancora – Tu!– con la pistola in mano a puntare contro tutti e poi in particolare su di lei. – Voi..! – e poi ancora, sprezzante, velenoso – Michonne, dov’è tuo figlio?

Parte in sottofondo bassissimo quel che poi scopriremo è ‘Carmina Burana’ di Carl Orff mentre la scena si sposta in un angolo buio, dove troviamo Padre Gabriel, che piange e balbetta con un rosario in mano rivolto al crocifisso –  Io non volevo – recita il solito finto mea culpa ancora in lacrime e in isterìa totale Arso dai suoi tormenti recita un passo dell’Apocalisse di San Giovanni, a lato, in un angolo c’è la piccola Judith : è stata presa, rapita da lui. Lo vediamo chiudere la Bibbia con un’espressione non proprio parrocchiale ma quanto più delinquenziale. Prende un nastro lo inserisce e clicca ‘play’: è la registrazione del suono delle campane funebri che cominciano a riecheggiare in tutta Alexandria. Si sentono ora un rumore strano provenire dall’esterno e degli spari.

The Walking Dead W Breaking Bad


 Nel frattempo, fuori, Daryl perde di vista Aaron mentre sono sulle tracce delle misteriose W. Ma viene colpito, catturato e messo in un sacco da qualcuno non riconoscibile.

Nicholas è ‘bollente’ per la paura e preso dal panico approfitta del trambusto scaturito dalla scazzottata di Rick con Pete, per accostarsi a Maggie e puntandole la pistola (quella con la J) dietro la nuca le intima di non proferire parola, trascinandola con sè lentamente fuori dalla scena.

Padre Gabriel entra nella stanza dove aveva nascosto Judith, la prende in braccio ma poi scopre una specie di retro passaggio nel quale inciampa ritrovandosi in una sorta di cunicolo sotterraneo, prova a tornare indietro ma pur sbattendo contro la porta non puo’. Si avvia quindi per questo sotterraneo tremando e con Judith che comincia a piangere. Da lontano si sentono rantolìi di zombi.

Ora vediamo Daryl imbavagliato, completamente nudo in una stanza illuminata di rosso e con alcuni zombi ‘freschi’ impalati e legati alle pareti come fossero riti satanici sadomaso. Si vedono passare due donne e un uomo completamente nudi anche loro camminare in questo ambiente completamente fuori da ogni logica, simile ad un piccolo inferno. Le note di Carmina Burana si fanno sempre più insistenti e vengono accompagnate dal rumore delle campane. Rick è nel suo deliro più totale punta la pistola verso Michonne, spara un colpo che colpisce il palloncino rosso : è l’emblema che il sistema nervoso è completamente saltato. Rick comincia a gridare frasi assurde minacciando Michonne che rimane impassibile. – Dov’è tuo figlio Michonne? dove lo hai lasciato? – E qua l’espressione di lei impallidisce – Tu non mi impedirai di proteggere la mia famiglia! – Sempre più fuori di sè fa un passo si avvicina a Jessie e la tira violentemente verso di lui e cingendole il collo urla – Lei è mia!  Rick The Walking Dead MichonneAlexandria è mia! –

Ma all’improvviso Carl punta la pistola contro il padre – Lasciala stare!Rick si gira perplesso e sconcertato da questa presa di posizione del figlio – Carl? – come a dire ‘quoque tu?’ Ma Carl è inamovibie e gli intima freddamente di gettare la pistola – Lasciala stare ti ho detto – caricando il colpo in canna.

Nello stesso istante le campane cominciano a suonare quello strano inno a morte e dalla filodiffusione si sente il pianto di Judith mediante un microfono lasciato inavvertitamente aperto dal prete Gabriel. A questo punto Rick cambia ancora espressione per un attimo sembra rinsavire, intuisce che la bambina è in pericolo , comincia a gridare – Judith! – si rivolge a Carl ma Carl era nel bosco con Enid e non puo’ sapere. Rick diventa una statua di ghiaccio e paura.

Nei bassifondi del seminterrato un tremante Padre Gabriel percorre i corridoi scuri come in un labirinto di paura fino a scorgere delle luci e un rumore sempre più forte di rantolìi di vaganti. Qui fa una clamorosa scoperta a cui i suoi occhi stentano a credere: si trova davanti a quella che pare essere una ‘fabbrica’ nascosta, più esattamente una centrale elettrica ma alimentata da centinaia di vaganti incatenati tra loro che girano formando un congegno a dinamo . E’ cosi’ che funziona la corrente elettrica ad Alexandria.

Glenn si accorge di Nicholas che sta portando via Maggie e cercando di intervenire viene trivellato da quest’ultimo tra le grida disperate di Maggie. Il prete ancora più spaventato da quello che ha visto comincia a scappare più forte con Judith che piange inistentemente e Gabriel va completamente nel panico. Ora si trova alla fine di questo passaggio segreto e davanti c’è un sfera di luce che è anche un’uscita.

Ringraziando piagnucolosamente il Signore riesce ad uscire da quell’incubo ma si trova al centro del bosco e i rumori dei vaganti non si fanno attendere: è ancora panico. Padre Gabriel scoppia in un altro pianto comiciando a ripetere – Perdono !- Perdono! –

– Io non volevo…– I vaganti si fanno sempre più vicini e Judith in braccio è solo un fastidio. Così si sbarazza di lei riponendola in un tronco d’albero che trova là vicino (lo stesso di Carl ed Enid) e scappa via inseguito dagli zombi, lasciando la bambina incustodita nel bosco. E mentre si dà alla fuga scappando via inseguito dai vaganti calpesta la sveglia che Enid aveva lanciato agli zombi per giocare, la quale improvvisamente comincia a suonare attirando altri zombi. Uno si sta avvicinando all’albero dov’è riposta la piccola.

The Walking Dead La scena si sposta su Daryl che mentre sta per rinvenire scorge due uomini incappucciati con delle tuniche in uno scenario molto ambiguo e si scorgono movimenti simili a riti di inizializzazione e sacrifici umani misto a pratiche strane con degli zombie. E delle incisioni sui volti delle persone che finalmente spiegano l’enigma delle W . Sono loro che le incidono sulla fronte degli ‘iniziati’ e questa sigla non è altro che due A incrociate capovolte, simbolo di un doppia vita segreta di Alexandria.

La scoperta è che nello scoprirsi il volto uno dei due uomini è Aaron che con voce asettica dice – Daryl, questa volta il tuo fiuto ti ha portato qui, vedrai sarai premiato! – e ricoprendosi il volto scorgiamo anche l’altro uomo accanto che verosimilmente è il santone di questo posto di ‘perdizione’ , è Spencer, il figlio di Deanna. A chiudere sullo sfondo vediamo anche la camicia che apparteneva a Bob.

Nel centro di Alexandria dove sono Rick e tutti gli altri ora succede quello che mai ti saresti aspettato: all’improvviso dal cielo si sente un rumore di elicottero e piovono colpi da tutti i lati : è una carneficina. Rick comincia a gridare – State a terra! – Gli spari sono interminabili ,come una trivella Carmina Burana è al suo epicentro più alto, le campane che suonavano vengono zittite dall’elicottero che si schianta proprio sul campanile provocando un incendio.

In realtà l’elicottero è abbattuto da un altro elicottero che poi vola via. E’ il marasma totale. Ora le pareti delle belle case di Alexandria sono tutte sporche di sangue, muoiono tutti gli alexandrini tranne Sam che viene salvato da Carol ed Enid che viene protetta da Carl. Anche Michonne viene colpita. Mentre Rick trascina via Jessie che corre con lui. E’ uno tsunami di sangue e spari.

Abraham riesce a trovare un camion e con a bordo Rosita, Eugene e Tara incosciente riescono a scappare recuperando Carol e il bambino e sotto l’assedio dei colpi trascinare via Maggie che urla a Glenn senza che quest’ultimo risponda. Sam piange per la madre e stringe forte Carol che ha un sussulto, si ritrova ancora una volta con un bambino in custodia della stessa età di Sofia. Eugene chiede ad AbrahamDove andiamo adesso?– – Andiamo a Washington!– risponde convinto il baffo. – Ho visto quel fottuto elicottero andare verso Washington!

Alexandria ora è un deserto di sangue e cadaveri. Vediamo tutti gli alexandrini pian piano emettere i primi suoni delle loro trasformazioni in vaganti. A terra Michonne seppellita da alcuni cadaveri che l’hanno riparata da altri proiettili mortali non puo’ muoversi perchè è ferita gravemente. I portoni di Alexandria ora sono completamente spalancati e si stanno riempiendo di vaganti richiamati da tutti i rumori e dalle fiamme. Carl ed Enid si ritrovano nel bosco dopo esser sfuggiti alla raffica di colpi, soli, senza sapere dove andare. La ragazzina dice che non ha paura con lui e Carl le risponde che non dovrà averne mai con lui ma all’improvviso si trovano davanti misteriosi uomini a cavallo. Ma veniamo alla parte finale che lascia più sconcertati ancora.

Dopo essersi messi al riparo dalla sparatoria vediamo Rick che trascina va in malo modo Jessie che gli si ribella – E’ colpa tua… tu non sei in grado di difendere nessuno, nemmeno la tua famiglia! – gli grida piangendo e continuando in una crisi isterica si scaglia contro di lui che a sua volta la strattona. Ora Rick sembra passare dall’essere Shane all’essere addirittura come Pete. – Stai zitta! – gli grida indiavolato mentre lei continua – Stai zitta – urla sempre più forte Rick mutando ancora espressione in un vortice di flashback : omicidi, sangue, poi Lori, il pianto di Judith, ancora sangue, poi Carl che gli punta la pistola.

The Walking Dead, Rick Grimes Rick perde la testa ancora – Stai zitta ho detto! – e parte un colpo. Rick colpisce Jessie, che cade a terra: non si capisce ancora se sia morta o gravemente ferita. Il primo piano va sul suo volto sconcertato e agghiacciato per quel che ha appena fatto. Ancora Flash del passato, Lori, Shane, il poliziotto Bob, la sua faccia dopo aver morso alla gola Joe (il rivendicatore). Resta in silenzio, con lo sguardo smarrito, è solo, in un attimo di lucidità forse capisce qualcosa e comincia a piangere puntandosi la pistola alla tempia e poi il pianto sempre più disperato fino al caricamento del colpo in canna… Gli occhi sono assenti. Improvvisamente l’espressione cambia completamente e il pianto disperato e addolorato diventa una risata satanica sempre più forte, sempre più folle e lo zoom si sposta inquadrando lui dall’alto che ride maleficamente fino ad Alexandria diventata un cimitero di zombi.

The Walking Dead Morgan Jones
The Walking Dead, Morgan Jones

 Alexandria è perduta. Forse anche Rick. E con sotto ancora l’audio delle sue risa assistiamo ad una panoramica di tutto cio’ che è successo: i corpi a terra, i vaganti che entrano ancora nell’ex comunità ormai distrutta, il campanile ancora a fuoco con i resti dell’elicottero, dove sembra muoversi qualcuno. Forse il pilota è ancora vivo. Il pilota dell’elicottero è Morgan.

L’ultima scena incalza su Judith nascosta nell’albero al centro del bosco e le mani dei vaganti che cercano di prenderla. Sipario, The Walking Dead 5 è finito cosi!

Beh, che dire! Per fortuna sono tutte cazzate e per fortuna questo finale è stato scartato! Nel senso che il finale è prodotto dalla mia fantasia, e proviene dalla mia pattumiera: l’ho ideato e scartato io, ma penso l’avrebbero scartato anche loro.

Chissà cosa ci aspetta davvero! Ma l’attesa è quasi terminata ormai e vedremo per davvero quale finale Kirkman ha scelto per noi.

 

– 3 Walkers, resistete!

Serious Moments – La verità sulla W che hanno in testa gli zombie di The Walking Dead

Una mamma per amica: grazie di tutto, ma dateci un finale!