in

The Big Bang Theory 11×05 – Piattezza e Queerbaiting

the big bang theory

Niente, The Big Bang Theory non ce la fa a riprendersi. Anche la quinta puntata di questa undicesima stagione è piatta e urla di già visto. Nonostante la 11×01 sia stata brillante e divertente, gli sceneggiatori sembrano ormai aver perso completamente il tocco leggero e nerd, che rendeva questa Serie Tv la sitcom innovativa di cui ci siamo innamorati.

Che poi, a voler essere onesti, non è neanche tutta colpa degli sceneggiatori, ma anche di una Rete che continua a rinnovare The Big Bang Theory, nonostante sia – purtroppo! – ormai superata e faccia audience (quasi) solo perché il pubblico è affezionato ai personaggi e non vuole ancora lasciarli andare.

Insomma, siamo bloccati in un limbo, e possiamo solo sperare che la dodicesima stagione (per cui la crew ha già firmato) sia davvero l’ultima!

The Big Bang Theory

Ma non divaghiamo. Andiamo, quindi, ad analizzare la 11×05 di The Big Bang Theory, che si apre con i soliti, scontatissimi, battibecchi tra Sheldon e Howard. Infatti, Amy dice che avrebbe bisogno della collaborazione di un ingegnere per le sue ricerche e Sheldon replica che Howard, essendo un ingegnere, potrebbe aiutarla a trovarne uno bravo.

Insomma dai, questa battuta va avanti da tipo undici stagioni, non è arrivato il momento di cambiarla??

Comunque, Howard e Amy iniziano a lavorare insieme e il succo della puntata è che sia Sheldon che Raj sono gelosi perché sono stati messi da parte. Tanto che Raj va da Bernadette, cercando di convincerla di sentirsi abbandonata, ma la donna – immersa nel lavoro – lo scaccia dicendo che non ha tempo da perdere con l’uomo a cui manca suo marito.

E si ritorna, per l’ennesima volta, all’ambiguità del rapporto tra Raj e Howard che, dopo undici stagioni, possiamo ormai definire queerbaiting. Perché, se all’inizio sembrava prenderlo in giro, il queerbaiting, – e prendere in giro pure le ship gay – adesso sembra essersi uniformato alle sue caratteristiche. In fondo, anche questo “tira” pubblico, no? E consente a The Big Bang Theory di non chiudere i battenti.

The Big Bang Theory

Altra scelta banale – perché, di nuovo, già vista troppe volte – è la scelta di far trattare Sheldon da Penny e Leonard come se fosse loro figlio, come un bambino tra 0 e 5 anni. Questa volta lo fanno seguendo un libro sulla maternità lasciato da Bernadette a casa di Penny e da lei consultato.

Vedere Penny leggere un libro mette in agitazione Leonard, a maggior ragione per il fatto che è un libro sulla maternità, ma tutto finisce – ovviamente – a tarallucci e vino. Ovvero, per ragioni imprecisate, Penny ha deciso di mettersi a leggere (forse per dare adito alle battutine facili) e proprio un libro sulla maternità.

Che sia un indizio? Vogliono farli diventare genitori entro la fine della stagione? In cinque puntate è già la seconda volta che si parla di maternità a proposito di Penny…

Ma queste sono speculazioni. Quello che invece è certo è che la puntata è davvero piatta e poco originale ed è forse la peggiore tra quelle finora messe in onda di questa stagione di The Big Bang Theory.

Leggi anche: The Big Bang Theory – Chuck Lorre vorrebbe finire con la dodicesima stagione

Written by Olimpia Petruzzella

Tra un'indagine con Sherlock Holmes e un viaggio e l'altro col Dottore, sono anche riuscita a laurearmi in Archeologia (River, grazie ancora per quella dritta... e per avermi presentato Euripide!) e fare un master in sceneggiatura alla Silvio D'Amico. Perché siamo tutti storie, alla fine. Ed è meglio farne una buona, no?

Stanis La Rochelle, uno dei personaggi chiave di "Boris"

7 motivi per amare Stanis La Rochelle

Twin Peaks

Twin Peaks – Arrivano le ultime dichiarazioni di Mark Frost sulla quarta stagione: ECCOLE!