in ,

Stranger Things – Le Pagelle della serie fenomeno mediatico di Netflix

stranger thing 3

Stranger Things ci ha regalato negli anni momenti iconici e personaggi pressochè indimenticabili, entrati di diritto nell’immaginario collettivo e destinati a rimanerci per moltissimo tempo a venire.

Dare le pagelle è un compito ingrato, specie per quei personaggi destinati a beccarsi l’insufficienza e lo sappiamo già, con alcuni punteggi non sarete d’accordo ma che volete farci.. la vita è amara e spesso ingiusta, specie se vivi a Hawkins, Indiana. I nostri intrepidi eroi però hanno le spalle larghe e lo hanno dimostrato spesso, quindi non sarà di certo un brutto voto ad abbatterli.

Premesse fatte e mani alzate partiamo con i punteggi, come sempre dal peggiore al migliore, con annesse valutazioni sul perché e il per come alcuni personaggi non abbiano retto il confronto schiacciante con Hopper.

Voto 1: Demogorgone

Tutti d’accordo sul voto più basso delle pagelle? Direi proprio di sì.

Il viscido mostro sgusciato fuori dal sottosopra, oltre a uccidere e infettare, si presenta anche con un look che decisamente non attira consensi.

Tenace come la brutta macchia di muffa sul muro che si ostina a ricomparire, anche dopo ore passate a trattarla con ogni prodotto consigliato dal tuo intero albero genealogico. Materializzandosi in pompa magna, quando avevi ormai cantato vittoria e già iniziato a dispensare consigli come se fossi il Chuck Norris dei parassiti indesiderati.

Viscido, persistente, violento, chiassoso e con parecchie brutte maniere. Un personaggio impossibile da promuovere.

Voto 2: gli scienziati pazzi più annoiati del mondo

stranger things
Stranger Things

Quello della scienza è un mondo meraviglioso. Immenso, soprendente e spesso spiazzante: scoprirne tutti i suoi segreti, persino quelli più oscuri e pericolosi, è un impulso irresistibile per molti personaggi scaturiti dall’universo seriale e non solo. Comprendiamo benissimo il bisogno di spingersi oltre e saperne di più. Lo facciamo meno quando quello che trovi dall’altra parte, appena metti il naso oltre la prima viscida barriera, fa schifo.

Cioè, oggettivamente il sottosopra fa schifo. Buio, umido e spettrale, Popolato da una roba brutta che se ti prende ti appende al muro neanche fossi la sua calza natalizia la sera della Vigilia e ti infila in bocca una protuberanza orrenda che non vuoi sapere né da dove venga, né tanto meno a cosa serva.

Ma davvero sentiamo il bisogno di passarci del tempo là dentro? Già il mondo in cui siamo nati non è che sia esattamente uno spasso all the time. Capiremmo il desiderio di evasione se dall’altra parte ci fosse una dimensione un filo meno deprimente, concorderemo tutti nel dire però che quella dimensione ipotetica non sia il sottosopra. Passi il disgustoso inquilino ma pure l’ambientazione non regala gioie. Praticamente, ovunque tu vada, trovi la versione serale del più umido e spoglio novembre in tempi pandemici che la terra ricordi dalla sua creazione.

Come se questo non bastasse, per bocciare a gas aperto il gelido Dr. Brenner nella nostra classifica, mettiamoci anche la sua pessima performance come padre/tutore della piccola Undici. Cioè, manco un nome vero si è disturbato a darle.

Bocciato senza possibilità di un secondo appello.

Voto 3: Billy

Spoiler allert!

No ragazzi, per favore, non cadiamo nel facile tranello del “Ma poveraccio, è morto pure male ed è stato anche un bimbo pieno di problemi, che crescendo ha finito per causarli agli altri per colpa della sua rabbia repressa”.

Facciamo invece che Billy è stato uno s*****o, gradasso, spesso inquietante e socialmente aggressivo e che se il Demogorgone doveva impossessarsi di qualcuno, si è preso quello giusto stavolta. La visione di dieci minuti di drammi familiari subiti non giustificano il suo atteggiamento prepotente (neanche se poi diventi così bono. Tanto bono. Molto bono. Ok, forse siamo troppo duri in effetti), dal momento che in giro per Hawkins c’è una che ha passato la sua infanzia come una cavia da laboratorio, con la testa rasata e a galleggiare in una gelida vasca per collegarsi a una dimensione terrificante.

Voto 4: Jonathan / Nancy

Stranger Things

L’insufficienza a questi due si può giustificare con l’apporto che la coppia porterebbe presentandosi a una qualunque festa tra amici. Lui è il nuovo ragazzo, quello che ogni tanto arriva in un gruppo come neo fidanzato di qualcuno e che nessuno si spiega perchè sia stato rimorchiato dall’amic* in questione (se non hai mai avuto questo tipo di nuovo compagno nel gruppo, forse il nuovo compagno sei tu).

Il moroso strano, socialmente incapace, che si veste come un venditore di Bibbie e che guarda tutto e tutti come se avesse biologicamente bisogno di ruttare, ma fosse nel bel mezzo della lettura della Prima lettera ai corinzi. sul Pulpito. Durante la messa e con microfono aperto.

Lei invece ha mollato Steve. Non c’è altro da aggiungere.

Voto 5: Will Byers

Stranger Things

Per un soffio Scodella non agguanta la sufficienza e sappiamo che molti di voi non lo accetteranno (ragazzi, qualcuno doveva prenderselo il cinque in pagella, insomma). Vogliamo bene a Will ma diciamo che se non scavalla verso la luce è solo per il ruolo di accollo continuo che porta avanti all’interno dello show.

Un pò come il fratello, Will è l’amico strano che quando te lo porti appresso devi sempre fare agli amici lo spiegone di cosa gli prende, specie quando inizia a fissare un punto a caso oltre le tue spalle, con la faccia di uno che guarda moglie e amante parlare e fare 2 + 2.

Voto 6: Mike / Max / Lucas

Promossi i piccoli nerd di Hawkins. Mike, l’amico cervelluto e innamorato, leader naturale del gruppo. Lucas, la spalla sarcastica e pragmatica e Max, l’imbronciata piccola nerd dal fratello sociopatico che non le manda a dire. Membri importanti della band naturalmente ma per intenderci, non sono né Justin, né Geri.

Le vere star di Stranger Things stanno un pochino più avanti in classifica.

Voto 7: Eleven / Robin

In ogni gruppo di amici serve almeno una Robin o una Undici.

La prima perchè con la sua disincantata onestà sa sollevare quella patina di fuorviante ingenuità che distorce la realtà, atteggiamento tipico dell’età puberale. Ancora meglio se accompagnata da una valanga di pratico cinismo. La seconda, perché una che sa fare bene del brutto in compagnia risolve molte situazioni potenzialmente problematiche, specie quando arriva l’età per la discoteca e i gin tonic.

Voto 8: Dustin / Joyce

Non c’è storia ragazzi, tra i piccoli eroi di Hawkins c’è una sola star.

La sua personalità non regge confronti e lo dimostrano molti dei momenti più iconici e divertenti in Stranger Things.

Il ragazzo ci ha conquistati fin dalla prima stagione e se non agguanta il voto più alto è solo perchè ha ancora tempo per dimostrarci quanto ci sia indispensabile averlo in scena e in ogni episodio della serie. Gli perdoneremmo qualsiasi cosa, pure l’aver fatto sbranare (prevedibilmente) il gatto dal demogorgone.

Peccati di gioventù ma incapaci di farlo amare di meno.

Voto 8 anche per la più intrepida delle madri, che in barba alle piccole cittadine benpensanti che non capiscono la sua verve lavorativa, né i suoi figli outsider dentro (fuori e pure in 3D), affronta demoni, poliziotti e ragazzini privi di ogni prudenza con la stessa combattiva tenacia di una che non molla niente.

Ma che ne sanno i Millenials che credono di aver visto il suo meglio in Stranger Things, questa è sopravvissuta a Dracula, BeetleJuice e pure a una madre come Cher. #winonaforever

Voto 9: Steve

Dopo la seconda stagione dello show targato Netflix circolava un meme, che chiedeva agli utenti quale fosse il loro personaggio preferito di Stranger Things e perché proprio Steve.

Potremmo sintetizzare questo nono punteggio semplicemente così, dal momento che il tenero, coraggioso, ironico e romatico Steve, si è assicurato il nostro tifo sfegatato sempiterno a mani basse.

Ancora di più quando dà il via al sodalizio fraterno con il suo predecessore nelle pagelle, facendoci dimenticare in un colpo solo tutte le altre coppie all’interno dello show. Se avesse conquistato anche il cuore di Robin avremmo dovuto necessariamente conferirgli il voto più alto di tutti, ma è giovane e ha tempo per riscattarsi.

Voto 10: Sceriffo Hopper

Stanger Things

Non gli diamo la lode solo perché se nostro padre, al sentore dei primi trambusti ormonali, avesse chiuso in macchina con sè il nostro ragazzo, rifilandogli una ramanzina per dissuaderlo dal metterci anche solo un dito addosso, ci saremmo seppellite dalla vergogna.

Per tutto quello che rimane, Hopper si guadagna la promozione più alta, dimostrandosi il personaggio più sfaccettato e divertente di Stranger Things. In grado però di farci anche commuovere e molto anche, specie con quella maledetta lettera. Un personaggio, ne siamo certi, che non smetterà di tenere alto il livello della serie.

Voto 10 con lode: Suzie / Erica

Menzione speciale per la piccola e formidabile Suzie! Creduta un parto della fantasia di Dustin (ma Dustin è troppo onesto per questi trucchetti), si manifesta all’improvviso e in soli cinque minuti dà una lezione di controllo femminile che molte over 30 devono ancora imparare, salva la situazione e ci regala uno dei momenti più iconici del panorama seriale.

Ah sì, e riporta in auge pure un vecchio pezzo anni Ottanta. Impagabile.

Condivide la lode con un altro personaggio piccoletto. Saggio, scaltro, temerario e capace di guidare i nostri eroi nei momenti più pericolosi e incerti. No, non è Yoda ma Erica e non vediamo l’ora di ritrovarla nella prossima stagione perché già la amiamo!

LEGGI ANCHE – Le Pagelle di Downton Abbey

Written by Krizia Parrino

"Anni, amori ed episodi delle Serie Tv sono cose che non si dovrebbero mai contare."

10 tamarrissime Serie Tv di Netflix che non riusciamo a smettere di guardare