in

10 motivi per amare Kang Sae-byeok, la bellissima 067 di Squid Game

squid game

Attenzione! Il seguente articolo su Kang Sae-byeok contiene degli spoiler su Squid Game

Da quando la serie televisiva Squid Game è stata rilasciata dalla piattaforma streaming Netflix, tutti gli addicted – e non solo – ne hanno sentito parlare almeno una volta. La maggior parte della gente le ha dato una possibilità e l’ha guardata e, tra critiche positive e negative, la serie ha scalato tutte le vette diventando in soli undici giorni la più vista al mondo. In pochissimo tempo, infatti, ha raggiunto ben 111 milioni di spettatori e ha strappato il primato all’amata Bridgerton, che ne aveva ottenuti 82 milioni.

Squid Game, per i pochi che ancora non avessero mai sentito parlare della sua trama, ci racconta di un gruppo di persone sommerse dai debiti che decidono volontariamente di rischiare la propria vita in un mortale gioco di sopravvivenza che ha come montepremi ben 45,6 miliardi di won, pari a circa 33 milioni di euro. Hwang Dong-hyuk, l’ideatore della serie, per dare vita a Squid Game si è basato principalmente sulle reali disparità socio-economiche che ci sono in Corea del Sud e alla conseguente difficoltà dei giovani all’adattamento e alla sopravvivenza.

La serie in questione, oltre ad aver appassionato milioni di spettatori in tutto il mondo, ci ha presentato dei personaggi che abbiamo odiato, ma anche altri che ci sono entrati nel cuore. Una di questi è, come da titolo, la bella Kang Sae-byeok, che nel gioco mortale ha portato il numero 067. Questi sono i motivi per cui noi l’abbiamo amata.

1) La sua scaltrezza

Kang Sae-byeok

Sin dalla prima apparizione in scena della bella Kang Sae-byeok, ci rendiamo conto che la ragazza è incredibilmente scaltra e agile. Ci viene presentata come una ladra che vive di espedienti ed è fuggita dalla Corea del Nord e, quando entra a far parte del gioco con gli altri compagni, si dimostra immediatamente restìa a “fare amicizia” o a instaurare qualche tipo di rapporto.

Sembra sempre valutare attentamente i comportamenti degli altri giocatori, agendo di conseguenza in base a questi. Soltanto dopo aver capito che Seong Gi-hun non le avrebbe fatto del male, infatti, decide di avvicinarsi a lui e al suo gruppo.

2) Il suo altruismo

Kang Sae-byeok

L’obiettivo di Kang Sae-byeok non è ripagare dei debiti enormi come invece devono fare i suoi compagni di gioco. La ragazza, fuggita dalla Corea del Nord, vorrebbe soltanto riunire la propria famiglia: ha bisogno del montepremi in denaro perché vorrebbe riuscire a far emigrare sua madre nella Corea del Sud e ottenere l’affidamento di suo fratello minore, che è in orfanotrofio.

Una ragione a dir poco altruista, che non ha potuto non farcela amare praticamente immediatamente.

3) La sua forza di volontà

squid game

Nonostante sia da sola una volta arrivata al Sud e sia sostanzialmente poco più che un’adolescente, Kang Sae-byeok si è dimostrata in più di un’occasione piena di forza di volontà. Quando l’abbiamo vista minacciare un uomo che avrebbe dovuto aiutarla a portare sua madre in salvo, nonostante quest’ultimo fosse alquanto inquietante, non abbiamo potuto non provare una profonda stima per lei.

D’altra parte, soltanto una grande forza di volontà potrebbe spingere una ragazza a tentare il tutto per tutto (letteralmente) pur di salvare e riunire la propria famiglia.

4) La sua riservatezza

Kang Sae-byeok

Mentre gli altri hanno subito cercato di trovare un alleato, o perlomeno qualcuno di cui potersi “fidare” (per quanto possibile) tra i compagni del gioco mortale, Kang Sae-byeok si è immediatamente dimostrata riservata e non intenzionata a creare “alleanze”.

Tutto ciò l’ha resa ovviamente un personaggio molto misterioso agli occhi degli spettatori e, come ben sappiamo, noi addicted non possiamo non amare queste personalità un po’ enigmatiche e impenetrabili.

5) La sua bellezza

Jung Ho-yeon

Un altro motivo per cui abbiamo finito per amare Kang Sae-byeok è sicuramente la bellezza dell’attrice che le presta il volto. Jung Ho-yeon è una modella e attrice sudcoreana, nata a Seul il 23 giugno 1994 ed ha iniziato a lavorare nel mondo della moda già all’età di 16 anni.

Per quanto riguarda la televisione, invece, il suo primo ruolo è stato proprio quello in Squid Game. E noi, che non abbiamo potuto non apprezzarla, speriamo di poterla rivedere al più presto anche in qualche altro show!

6) La sua forza

squid game

Agile come un felino, in più di un’occasione l’abbiamo vista arrampicarsi sulle strutture che sorreggevano i letti nell’enorme stanza in cui i giocatori mangiavano e dormivano. Kang Sae-byeok, infatti, era così diffidente da voler “controllare” (almeno apparentemente) tutti i suoi avversari dall’alto.

Come ben ricorderete, inoltre, la ragazza ha dimostrato una grande forza nonostante una corporatura esile anche alla fine del suo “gioco”: quando è stata ferita dalla lastra di vetro rotta, non ha detto nulla neanche a Seong Gi-hun. Ha preferito andare avanti, fingendo di non avere problemi, nonostante stesse soffrendo molto.

7) La sua correttezza

squid game

Nell’episodio Gganbu, senza ombra di dubbio uno dei più tristi e toccanti della prima stagione di Squid Game, abbiamo anche avuto modo di scoprire quanto la ragazza, nonostante volesse ardentemente vincere, fosse corretta nei confronti degli altri giocatori. Nella partita a biglie contro Ji-yeong, infatti, in cui giocano a un semplice “tutto o niente”, quando si rende conto che la sua avversaria l’avrebbe fatta vincere ha tentato di ribellarsi alla sua decisione.

Si è arresa al volere di Ji-yeong soltanto quando quest’ultima le ha ricordato che lei aveva ancora una ragione per cui vivere: sua madre e suo fratello.

8) La sua determinazione

squid game Jung Ho-yeon

Sin dall’inizio abbiamo visto Jang Deok-su darle contro e metterle i bastoni tra le ruote, tentando anche in più di un’occasione di eliminarla definitivamente. Nonostante ciò, Kang Sae-byeok non si è mai fatta sconfiggere dal timore di essere ferita (o peggio) dal suo avversario, decidendo di proseguire nei giochi pur di raggiungere il proprio obiettivo.

Una determinazione che l’ha portata ad essere tra gli ultimi tre superstiti del gioco, finendo per essere uccisa brutalmente da Cho Sang-woo, che approfitterà in maniera molto crudele della debolezza della ragazza.

9) Il suo coraggio

squid game  Kang Sae-byeok

Ci vuole coraggio per fuggire dalla Corea del Nord, ma anche per tentare in tutti i modi di racimolare abbastanza soldi per salvare la propria famiglia. Dai pochi flashback sul passato di Kang Sae-byeok e da ciò che lei stessa ha raccontato a Ji-yeong, tuttavia, ci siamo resi conto che la decisione di partecipare al gioco mortale non è l’unico atto di coraggio che ha dovuto affrontare nel corso della vita.

L’esistenza della ragazza, seppur sostanzialmente breve data la sua giovane età, l’ha messa di fronte a varie difficoltà che però ha sempre affrontato a testa alta. Come potremmo non amarla per questo?

10) Il suo potenziale

 Kang Sae-byeok

Ultimo motivo per amare Kang Sae-byeok, ma non per questo meno importante degli altri, è sicuramente il potenziale che il personaggio in questione ha dimostrato di avere nel corso della prima stagione di Squid Game. Nonostante avesse probabilmente ancora molto da raccontare, siamo quasi certi che non avremo modo di rivederla in un’ipotetica seconda stagione, ed è davvero un peccato: chissà cos’altro avremmo scoperto su di lei!

Se fosse sopravvissuta, probabilmente avrebbe aiutato Seong Gi-hun a scoprire la verità sul gioco e a tentare di porre fine a tutto. Purtroppo, però, non avremo modo di saperlo.

Scopri Hall of Series Plus, il nuovo sito gemello di Hall of Series in cui puoi trovare tanti contenuti premium a tema serie tv

Scritto da Palma Vasta

Ho sempre seguito le Serie Tv e amo scrivere. Un giorno ho pensato di unire le due cose... e ogni tanto ne esce fuori addirittura qualcosa di interessante.

Sky

Dexter: New Blood – Lo showrunner promette di far impazzire il web col finale

l'ispettore coliandro

Appuntamenti al buio: a cena con… L’Ispettore Coliandro