in

Isabelle Lightwood: una femminista 2.0

ISABELLE NEL FILM

 Come già accennato negli scorsi articoli, la caratterizzazione dei personaggi nel film “Shadowhunters – Città di Ossa” è molto fedele al libro.
Isabelle non fa eccezione. La conosciamo nell’inizio della storia perché il film si riferisce solo al primo libro della saga.
Da qui vediamo la sua antipatia per Clary che ha portato scompiglio nella sua vita, rischiando anche di far morire suo fratello Alec.
Per quanto riguarda la scelta dell’attrice, trovo che sia niente male.

Isabelle

Se la cava bene nell’interpretare una donna indipendente che non ha paura di usare la sua bellezza come arma.

EMERAUDE TOUBIA

 Malgrado la dubbia trattazione del personaggio nella serie tv, penso che l’attrice scelta per interpretare Isabelle Lightwood sia azzeccata. Perlomeno nell’aspetto fisico.

Isabelle

Molto bella, Emeraude ha il fisico giusto per potersi permettere i vestiti che Izzy ama indossare e li porta con la giusta forza. Nessuno aveva accennato al suo essere di origini latine e, forse, è questo quello che si discosta un po’ dalla caratterizzazione nei libri. Per quanto riguarda la recitazione, sappiamo che Emeraude non è certo una delle attrici più brave al mondo, ma neanche la peggiore (per quello si candida la McNamara). Molto spiritosa, avrebbe saputo sostenere un ruolo come questo, se ben sostenuta dalla sceneggiatura e dalle scelte registiche.

Diciamo che, a mio parere, la pessima caratterizzazione del personaggio nella serie ha condizionato il suo modo di recitare. In parole povere, non è del tutto colpa sua se il personaggio ha fatto schifo. Quindi sì, salviamo anche lei.

(Ringraziamo i nostri amici di Shadowhunters Italia ~ www.shadowhunters.it , Shadowhunters • Never trust a duck« Shadowhunter fino alla morte. Giuro sull’Angelo. »Shadowhunters – “Blood isn’t Love”Godfrey Gao Italia )

 

Written by Lucilla Incarbone

Correntemente studiosa di Scienze del Servizio Sociale, Cattolica, Milano con una straordinaria tendenza ad iniziare Serie Tv in sessione di esami. Leggo, guardo film, mangio Pop Corn, sono una tipa da una stagione al giorno, altro che un episodio alla settimana.
E scrivo, perché tenere tutti i deliri nella testa non fa mai bene e magari possono interessare a qualcuno.
Insomma, avrei potuto avere una vita sociale.
Ma ho scelto le Serie Tv, may the force be with me.

Gomorra ha preso ritmo. E ora si salvi chi può

shameless

10 motivi per cui amiamo Frank Gallagher