in

5 Serie TV che hanno parlato con grande intelligenza dell’asessualità

4) Shadowhunters

shadowhunters

Shadowhunters, serie tv tratta dalla famosa saga letteraria di Cassandra Clare, è stata spesso criticata per la poca fedeltà ai libri da cui è tratta. Una delle poche caratteristiche che sono state mantenute riguarda il personaggio di Raphael.

Nella serie il vampiro aiuta Isabelle ha disintossicarsi dallo Yin Fen creando loro malgrado una relazione al limite della codipendenza: durante uno di questi incontri la ragazza prova a baciarlo, ma il capoclan del covo di New York si scosta e si allontana. È in quel momento che Raphael confessa la propria asessualità, una caratteristica che fa parte della sua identità sin da prima della trasformazione in vampiro. Questa rivelazione non solo ha sorpreso piacevolmente i fan e gli spettatori della serie, ma ha anche dimostrato che determinate caratteristiche possono essere affrontate anche in un ambito mainstream creando un importante precedente in ambiti in cui raramente l’eterosessualità dei personaggi viene messa in discussione. L’asessualità di Raphael non toglie tensione al suo rapporto con Isabelle, ma anzi dimostra come una relazione possa essere intima e affettiva in altri modi, senza dover per forza concentrare tutto sull’attrazione sessuale tra i due.

Scritto da Emanuela Pileggi

Studio per poter capire i libri che leggo, le serie TV che guardo, il mondo in cui vivo. Seria ad intermittenza, curiosa di natura, sogno un giorno di diventare grande.

Suburra ha avuto il finale che si meritava?

The O.C.

Smettila di parlare, Taylor