in ,

Le 5 Serie Tv FENOMENO MEDIATICO degli ultimi 5 anni

Stranger Things

I media sono ovunque nella società odierna e riescono a plasmarla a loro piacimento e a dominarla. Attraverso i media – soprattutto con l’avvento di Internet – una persona, una notizia, un evento o uno show (come Stranger Things) può assumere una rilevanza che, senza le nuove tecnologie, non avrebbe.

Ecco che cos’è un fenomeno mediatico: un personaggio o un avvenimento reso largamente popolare dall’azione dei mezzi di comunicazione.

I media lo fanno anche con le serie tv. Ce ne sono alcune che, spinte da pubblicità su qualsiasi mezzo, diventano immediatamente gli show più attesi, seguiti e amati di sempre. In genere sono telefilm che hanno una certa rilevanza sociale per i temi trattati. Negli ultimi 5 anni l’azione dei mezzi di comunicazione si è fatta sempre più massiva grazie al proliferare di piattaforme e canali che producono le serie tv. Sceglierne solo 5 è stata un’impresa titanica ma eccole qui per voi e, se scorrete nell’elenco, non troverete solo Stranger Things!

1) True Detective

Nel 2014 True Detective aveva spazzato via la concorrenza, diventando un fenomeno mondiale sotto tutti i punti di vista.

Sceneggiature raffinate, regia da Emmy e un cast stellare hanno contribuito al successo della prima serie tv antologica della HBO. True Detective non stupisce tanto per il giallo ma per la complessità dei due protagonisti, interpretati da Woody Herrelson e Matthew McConaughey. Sono due detective con personalità quasi opposte ma determinati a risolvere il loro caso, anche a costo di renderlo un’ossessione. True Detective sorpassa i confini del noir e del crime, diventando una tetra metafora esistenziale del presente.

Dopo una seconda stagione flop, True Detective è tornato ai fasti della prima. La terza stagione riscopre tutti gli elementi che fecero la fortuna di questa serie tv, dai dialoghi para-filosofici alla precisione della regia. Wayne Hayes (interpretato dal premio Oscar Mahershala Ali) non sarà mai Rust Cohle ma lo show è tornato sui propri binari.

Written by Chiara Manetti

Amo scrivere; è la mia passione più grande. Datemi due personaggi e vi monto una storia in un baleno. Mi considero da sempre una scrittrice, anche se non ho mai pubblicato niente.
Amo le serie TV. Le ho scoperte quasi per caso ma, da quando l'ho fatto, non le ho più abbandonate. Ne divoro non so quante a settimana, al mese, all'anno.
Quindi che fare con due passioni come queste? La risposta è semplice: le ho unite. Ho fatto bene? Ovviamente. Il risultato? Beh, quello me lo dovete dire voi.

sorry for your loss

Sorry for Your Loss: anche Facebook Watch fa Serie Tv straordinarie

Friends

Friends, Anita Barone (la prima Carol) lasciò la serie perchè voleva essere Rachel o Monica