in

Le 7 Serie Tv più testosteroniche di sempre

4) Prison BreakSerie

Mettiamo un innocente incastrato e condannato. Aggiungiamo un fratello geniale. Ambientiamo il tutto dentro una prigione e avremo Prison Break. Una Serie culto da recuperare a tutti i costi. Azione, inganno, furbizia e piani di fuga impensabili si mescolano regalando allo spettatore un gusto tutto particolare nella visione. I personaggi attentamente delineati si radicano nel nostro immaginario e diventano parte di noi. La resa interpretativa raggiunge vette notevoli mentre proseguiamo nella curiosa e partecipe visione dei piani di evasione del protagonista, un sempre valido Wentworth Miller.

Accoltellamenti, complotti e pericoli inaspettati accompagnano un viaggio sempre carico di tensione e colpi di scena. Il vero merito di Prison Break è tutto qui. In una Serie che, soprattutto nella prima, straordinaria stagione, ha la capacità di coinvolgerci in un groviglio di trame sempre intriganti. Michael, Lincoln, T-Bag, e Sucre si impongono su tutti nella loro originalità caratteriale. La violenza è sempre misurata al contesto e le scene d’azione mai fini a se stesse. Una Serie maschia e sporca che ha però anche la forza di appassionarci intellettualmente nel desiderio di districare la matassa di intrighi elaborati dal protagonista.

Written by Emanuele Di Eugenio

Esteta contemplativo (un modo elegante per dire nullafacente), vive immerso tra libri impolverati e consunti osservando il mondo da una finestra. Che sia quella dello schermo di una tv, di un pc o le pagine di un romanzo russo poco importa.

Chuck McGill

I 10 insulti più improbabili che potresti rivolgere a Chuck McGill

Scream Queens - Ariana

5 Serie Tv che non ho ancora iniziato a causa dei pregiudizi