Vai al contenuto
Home » SERIE TV » 5 eventi sconvolgenti che le Serie Tv avevano già previsto

5 eventi sconvolgenti che le Serie Tv avevano già previsto

Serie Tv

Le coincidenze sono sempre possibili, è vero. Ma nelle Serie Tv prese in esame i parallelismi sono davvero incredibili. In un caso troveremo previsti la data, il luogo e il giorno di un evento epocale, con estrema precisione, due anni prima che avvenga. In un altro si descriverà uno degli attentati più sconvolgenti del nuovo millennio con sei mesi d’anticipo. Ma c’è di più, molto di più. Che siano comedy, serie distopiche o sci-fi poco importa. Tutte sono accomunate dall’incredibile capacità di aver previsto cinque eventi sconvolgenti e non riusciamo proprio a spiegarci come abbiano fatto! Pronti a rimanere sbigottiti?

1) Scrubs – Osama Bin LadenSerie Tv

Osama Bin Laden è stato per molti anni il terrorista più ricercato al mondo. Le teorie su dove si nascondesse fioccavano da ogni parte. La fibrillazione generale era tale che Scrubs decise di dedicare un intero episodio al dualismo tra repubblicani e democratici e al tema della guerra in Iraq. Siamo nela 6×07. All’interno del Sacro Cuore pacifisti e interventisti si danno battaglia e JD, poco documentato sui fatti, rimane escluso dalla discussione. Quando finalmente Dorian è pronto a dire la sua, però, il dibattito è già storia vecchia. Solo l’inserviente acconsente a parlare della guerra. Esordisce affermando che “secondo me dovremmo cercare Bin Laden in Pakistan”. Perché proprio in Pakistan, direte voi?

Se lo saranno chiesti anche gli spettatori nel 2007, quando l’episodio andò in onda per la prima volta. Tra le tante ipotesi sui nascondigli di Bin Laden quella pakistana era, infatti, la pista meno battuta. Anche per questo servirono altri quattro anni prima che il terrorista venisse individuato ed eliminato. Avrete intuito dove: proprio in Pakistan. La sapeva lunga l’Inserviente!

2) Black Mirror – Sesso con un maialeSerie Tv

Messaggio al Primo Ministro è il titolo dell’episodio che ha lanciato Black Mirror nel mondo delle Serie Tv. Un esordio capolavoro che ha scosso e fatto riflettere gli spettatori di mezzo mondo. La forte vena distopica si lega a un’attenta riflessione delle dinamiche sociali e dell’influenza dell’opinione pubblica sulla morale personale.

Cruda e disturbante, la puntata ruota attorno alla scelta di Michael Callow, primo ministro inglese, ricattato dal rapitore dell’amata principessa Susannah. La ragazza sarà liberata solo se Callow avrà un rapporto sessuale con un maiale. Scenario irrealistico, non è vero? Non così tanto se diamo credito al libro-rivelazione di Lord Ashcroft, una biografia non autorizzata su David Cameron, già primo ministro inglese. Secondo quanto scritto, Cameron ai tempi del College avrebbe inserito il membro nella testa di un maiale morto come rituale d’iniziazione in una confraternita.

Non è l’unica previsione azzeccata da Black Mirror, però! In Cina, per esempio, si sta pensando di adottare un’app che permette di dare un punteggio alle persone, come avviene nell’episodio Caduta libera (3×01). Ricordate poi com’era azionato Waldo (2×01)? Tramite uno scanner facciale che riproduceva le espressioni dell’utente. Lo stesso metodo che sarà adottato dalla Apple per le animoji, delle emoji animate. In Crocodile (4×03) compariva invece un furgoncino automatizzato che non necessitava di autista. Una nota catena gastronomica ne sta progettando uno per la consegna della pizza. Non è poi così distopica Black Mirror, eh?

3) Simpson – Trump e la scoperta della particella di DioSerie Tv

I Simpson ha ormai maturato una fama da veggente. Tantissime sono infatti le previsioni azzeccate dalla Serie Tv. Tra le varie una delle più curiose è sicuramente quella relativa al presidente americano Donald Trump. Nell’episodio “Bart al futuro” (11×17), Lisa viene eletta presidente degli Stati Uniti. Un incarico gravoso come non mai anche a causa degli errori del suo predecessore, proprio Donald Trump.

L’episodio è andato in onda nel 2000, in un momento in cui neanche lontanamente si poteva immaginare un Trump presidente. È stato però uno dei creatori dell’episodio a svelare l’arcano. La scelta è ricaduta sul magnate statunitense perché già all’epoca personaggio contraddittorio e buffonesco che ben si prestava alla comicità della puntata.

Come detto però non si fermano qui le coincidenze. La più clamorosa è probabilmente quella relativa al bosone di Higgs. Nella 10×02 Homer decide di diventare un inventore. In una scena lo vediamo riflettere davanti a una lavagna che presenta un’equazione. Se correttamente svolta, si ottiene la massa di un bosone di Higgs con uno scarto davvero minimo. L’episodio è del 1998, quattordici anni prima della rilevazione del valore della cosiddetta “particella di Dio” al Cern di Ginevra. Davvero assurdo.

4) Star Trek – Tablet, visori e l’esatta data di un evento epocaleSerie Tv

Le numerose Serie Tv che compongono il complesso universo finzionale di Star Trek non mancano di incredibili previsioni che si sono poi avverate. In Star Trek: Next Generation, per esempio, sull’Enterprise i membri dell’equipaggio già usavano regolarmente i cosiddetti PADD (Personal Access Display Devices), delle tavolette in tutto e per tutto simili ai tablet attualmente in commercio. E anche auricolari bluetooth con comando vocale, un decennio prima della loro invenzione.

Deep Space Nine, invece, ha aperto una finestra temporale sul nostro mondo rappresentando una tecnologia che conosciamo bene. I comandanti Jem’Hadar, infatti comunicano con i sottoposti Vorta tramite un visore facciale. Il pensiero va subito ai Google Glass, primo malriuscito tentativo di realtà aumentata.

Ma la previsione più clamorosa è datata 1967, nella serie classica Star Trek. Nell’episodio “Domani è ieri”, infatti, si preannunciava con incredibile precisione un evento epocale del ventesimo secolo. L’Enterprise, caduta in un buco nero, viene catapultata sulla Terra nell’anno 1969. Per caso viene intercettata una comunicazione proveniente dalla NASA che menziona una missione con equipaggio. Partenza da Cape Kennedy il successivo mercoledì. Direzione? La luna, naturalmente.

Bene, a distanza di due anni dalla proiezione dell’episodio, il 20 luglio del 1969 Neil Armstrong si sarebbe consacrato alla storia con un “grande balzo per l’umanità”. La partenza della missione Apollo 11 data a tre giorni prima, il 16 luglio. Un mercoledì. Luogo di partenza? Cape Canaveral, J. F. Kennedy Space Center. Illogico e spettacolare.

5) The Long Gunmen – L’attentato preannunciatoSerie Tv

A concludere la rassegna dei 5 eventi sconvolgenti che le Serie Tv avevano già previsto ci pensa The Long Gunman, spin-off di X-Files. Pur non avendo avuto il successo sperato, la serie ci ha restituito un episodio pilota incredibilmente profetico. Un organismo segreto nel governo statunitense ha pianificato un attentato al Word Trade Center. L’obiettivo è incrementare la vendita di armi nel Paese favorendone la militarizzazione.

La colpa sarebbe stata fatta ricadere, poi, su un Paese straniero. I tre protagonisti, però, riescono a dirottare il Boeing che avrebbe dovuto schiantarsi sul grattacielo ed evitare il disastro. I parallelismi con l’attentato dell’11 settembre sono assolutamente pregnanti. Dal Boeing all’edificio colpito. Sapete quando andò in onda l’episodio? Il 4 marzo 2001, sei mesi prima che l’America fosse sconvolta dalla tragedia.

LEGGI ANCHE – Serie Tv: 5 show nati per assurde casualità del destino