Vai al contenuto
Home » SERIE TV » I 15 personaggi più sinistri nella storia delle Serie Tv » Pagina 2

I 15 personaggi più sinistri nella storia delle Serie Tv

2) Ed Kemper (Mindhunter)

La cosa più sinistra di Ed, serial killer e stupratore di teste mozzate, è senza dubbio il modo amichevole con cui si pone. Lui è gentile, cortese, educato, loquace. Ma, anche solo vedendo la sua stazza, capisci quanto sia fisicamente pericoloso. Hai l’impressione che, se volesse, potrebbe spezzarti le ossa da un momento all’altro.

 

3) Erroll Childress (True Detective)

Alto, grasso in modo patologico, con quelle cicatrici che gli sfigurano il collo. E poi gli occhi vitrei, i capelli sporchi, la voce gutturale. E un sorriso strano, di qualcuno che in quella testa sta pensando a fare cose raccapriccianti come fossero normali. Stiamo parlando di un satanista e violentatore di bambini, del resto.

4)Il cappellaio matto (Gotham)

Vestito come un mago dei primi del novecento, ma non ha nemmeno trent’anni. Molto bravo con i trucchi, e sempre veloce a estrarre l’orologio da taschino, ma non per dirti l’ora. Ci sa fare con le persone, o meglio sa costringere le persone ad assoggettarsi alla sua volontà. E il suo obiettivo nella vita è consumare un’unione incestuosa con la sorella.

Pagine: 1 2 3 4 5 6