Home » SERIE TV » I 7 finali di Serie Tv cancellate che mi hanno soddisfatta di più, nonostante tutto

I 7 finali di Serie Tv cancellate che mi hanno soddisfatta di più, nonostante tutto

Serie Tv cancellate

ATTENZIONE: Nell’articolo sono presenti spoiler.

Deluṡióne s. f. [dal lat. tardo delusio -onis]. – Il deludere o l’essere deluso; sentimento di amarezza di chi vede che la realtà non corrisponde alle sue speranze: ha avuto molte d. nella sua vita; mi hai dato una grave delusione. Altro esempio: sono rimasta molto delusa quando ho letto la lista delle Serie Tv cancellate. Ecco, l’abbiamo detto. Questo è quello che succede ogni volta che una piattaforma decide cosa fare con un prodotto: ci delude facendoci sprofondare nella tristezza. E che tristezza. Davvero, parliamone: noi eravamo lì intenti a guardare qualcosa, e quell’attimo dopo non c’era più un futuro per lei. Puff, sparita. Come per magia. Andata, dimenticata, privata di qualsiasi parola. Roba da matti. Senza un avviso, senza un po’ di delicatezza, va via. Le Serie Tv cancellate sono come delle storie d’amore che giungono al termine senza preavviso. Ora, la questione è questa: la fine di un sentimento ha due possibili strade. La prima è quella che vede astio, rancore. Le cose non sono andate bene, e ora si è al limite. Vai via per la tua strada, e tanti saluti. La seconda, invece, vede due persone che – prima di lasciarsi – si ricordano il bello e si consentono un bellissimo finale. Uno di quelli in cui non si butta via niente e ci si augura il meglio. Ecco: io questo finale l’ho vissuto con la cancellazione di queste Serie Tv. Sono andate via, e molte di queste forse era anche giusto andassero. Però, al momento dei saluti, ci siamo date una pacca sulla spalla e ci siamo augurate il meglio. Il loro finale, anche se non era stato scritto, mi aveva soddisfatta comunque, ed ero quindi pronta ad accettare tutto quello che sarebbe venuto dopo, anche una cancellazione. D’altronde questa è la storia più vecchia del mondo: se ami davvero devi lasciare andare.

Vediamo i finali di stagione di queste Serie Tv, e – come i cliché degli abbandoni dicono – non piangete perché è finita. Sorridete perché c’è stata.

1) The Society

Serie Tv cancellate

The Society aveva fatto storcere qualche naso durante la sua messa in onda, ma era comunque riuscita a portare a casa un buon risultato con una storia particolare. Un evento senza alcuna spiegazione sconvolge la tranquillità di una cittadina americana in cui tutti gli adulti smettono di esistere, lasciando così totalmente da soli gli adolescenti del posto. Nessuno sa nulla del perché, ma il tempo scorre ed è necessario riuscire a trovare un metodo per riorganizzare la società in cui vivono. Per l’intera stagione il dubbio non riesce a lasciarci stare, non comprendiamo dove sia il problema: sono gli adulti a non esserci più, o i ragazzi? Il mondo che vediamo di fronte a noi è reale, oppure i genitori e i vari adulti sono morti? Nessuna spiegazione. Nel frattempo, tutti si fanno in quattro per sopravvivere al meglio delle loro possibilità. Ma ecco che arriva il finale di stagione, un finale poco chiaro, ma non per questo non interessante. L’ultima scena della stagione, infatti, mostra i nomi dei ragazzi quasi a far intendere che siano tutti morti. Gli adulti sono radunati tutti insieme, e i dubbi sembrano essere spariti. Non sappiamo come sia successo e dove siano finiti i protagonisti, ma The Society è riuscita – nonostante non sapesse della sua futura cancellazione a causa del Covid-19- a sorprenderci con un finale che, a posteriori, riesce a essere intrigante e non scontato.

2) Chilling Adventures Of Sabrina

Serie Tv cancellate

Chilling Adventures Of Sabrina non ci aveva preparato a un addio, ed è forse per questo motivo che la sua quarta e ultima stagione ci è stata davvero complicata da digerire. Tutto ci è arrivato in un colpo solo: la cancellazione definitiva, la fine, la fretta, la morte di Sabrina. Ogni cosa è giunta a noi in modo estremo, privo di quella delicatezza capace di far metabolizzare la fine. Eppure Chilling Adventures Of Sabrina è riuscita a cavarsela alla grande, anche se non ha potuto più ridire la sua. Sappiamo che molti di voi avrebbero preferito un lieto fine a 360°, ma la Serie Tv di Netflix era stata chiara con noi fin da subito: questa non era una storia felice su una strega e un mondo magico. Era una storia cupa proiettata verso un mondo oscuro, un mondo in cui la morte non fa davvero così paura. Per questo motivo, il finale di Chilling Adventures Of Sabrina riesce a essere perfettamente coerente con la sua essenza, con la sua storia. Lo è anche se non abbiamo potuto scoprire quali fossero le sue intenzioni dopo la morte di Sabrina. Ha salutato i personaggi dandogli una conclusione e chiudendo il cerchio. Forse lo ha fatto in modo estremo, ma – per una storia come questa – a volte l’estremo è tutto.

3) Chiamatemi Anna

chiamatemi anna - sigla

Chiamatemi Anna è stato cancellato dopo tre stagioni, proprio quando la nostra protagonista – finalmente – iniziava a crescere. Eppure, in qualche modo, siamo riusciti a trarre il bello anche da quel finale che la serie ci ha regalato, che non era altro che una promessa, un flusso di eventi di cui non conosciamo la veridicità. Perché Anna, così come Gilbert e gli altri ragazzi, stava finalmente facendo i primi passi verso la maturità, l’università, l’indipendenza. La sua storia con il futuro medico – dopo tutte le pene che ci ha fatto vivere – si conclude con un bacio e una promessa: scriviamoci. Forse a qualcuno non sarà bastato, e di questo toccherà parlarne. D’altronde, entrambi i ragazzi avevano le loro aspirazioni, i loro sogni, da inseguire. Non potevano scegliere l’amore, non era il momento giusto. Non potevano, però, neanche lasciarsi del tutto. Ed è per questo motivo che Chiamatemi Anna si conclude con un finale intelligente che ogni Serie Tv cancellata meriterebbe: non poteva far vedere l’epilogo dei suoi personaggi, e allora lo ha promesso facendolo immaginare. E, in questo, c’è della poesia.

4) Dash e Lily

Serie Tv cancellate

Dash e Lily è una delle comedy natalizie più delicate e interessanti di Netflix. La storia si concentra su un ragazzo che non crede nel Natale, e su una ragazza che non crede più in niente. I due si parlano, ma non si conoscono. Non si sono mai visti, anche se si sono passati accanto svariate volte. Per tutte le puntate non fanno altro che rincorrersi, ma arrivare sempre tardi, sempre troppo dopo o troppo prima rispetto all’altro. Il tempismo non li ha mai aiutati, anche se le coincidenze hanno sempre cercato di farlo. Il finale della serie, finalmente, riesce a unirli nonostante tutti i contro, nonostante anche loro stessi e la loro impossibilità nel credere che le cose belle possano capitare. Dopo quell’epilogo, Dash e Lily smette di esistere vedendosi completamente tolta la possibilità di dare un seguito a quella storia. Eppure, nonostante questo, quel finale della prima e ultima stagione è riuscito a conferirle una fine dignitosa. Una di quelle per cui, alla fine, sorridi.

5) Messiah

Serie Tv cancellate

Esiste davvero il Messiah, o tutto quello che accade all’interno della Serie Tv Messiah è totalmente falso? I miracoli sono davvero reali, o il protagonista solo un impostore? Per tutto il tempo non facciamo altro che chiederci questo, e riusciamo anche a credere di avere una risposta. Siamo certi che quello che abbiamo di fronte a noi sia frutto di una truffa alla società, e che in realtà il protagonista sia un normalissimo uomo che – spinto dalla sete di potere – si inventa un metodo folle per dominare la società. Ed è così che Messiah ci frega, riuscendo anche a regalarci un finale che poi si rivela capace di salvare la qualità della serie intera. Nella scena finale, infatti, il protagonista sembra davvero compiere un miracolo. Sembra davvero ciò che ha sempre detto di essere. Anche in questo caso, però, il dubbio rimane ancorato a noi come una sanguisuga. Ma la volontà di Messiah è proprio questa: essere più reale possibile. Chi vuole crederci lo farà. Chi non vorrà, no. È una questione di fede e di scelte, qui come nella vita reale.

6) High Fidelity

High Fidelity è la trasposizione seriale dell’omonimo romanzo scritto da Nick Hornby che – a sua volta – è diventato anche un film nel lontano 2000. La serie, però, decide di differenziarsi per bene dalle sue madri per raccontare una storia di cui a capo troviamo una ragazza. La protagonista ama le Top 5, le classifiche in cui includere la sua musica preferita, ma non solo. In queste liste riesce a farci entrare di tutto, anche l’amore. Sarà a causa di una classifica sentimentale che Rob, infatti, comincerà a guardare al passato per capire cosa davvero sia andato storto nei suoi rapporti, e perché non faccia altro che farsi abbandonare da chi ha accanto. Per questo motivo possiamo definire High Fidelty un viaggio interiore che tutti, almeno una volta nella vita, ci ritroviamo a dover compiere. La serie, nonostante l’accoglienza positiva anche da parte della critica, è stata cancellata dopo una sola stagione. In questo caso il finale non può definirsi completo o chiaro. Rimane poco leggibile, ma in piena coerenza con la sua protagonista. Anche qui, infatti, si parla di promesse, di un futuro che non conosceremo mai e che possiamo solo immaginare. Eppure va bene. L’incertezza è da sempre la sua migliore amica, e un mancato finale – in questo caso – riesce comunque a sembrare perfetto.

7) Away

Away, nonostante l’ottima prima stagione, non è riuscita a conquistarsi un posto per una seconda. Questa si rivela subito come un’occasione sprecata per tutti quelli che l’hanno amata e che avevano già in mente una potenziale storia per la sua seconda parte: d’altronde, come sappiamo, ogni partenza ha un ritorno. Ed è questo ciò che è successo ai protagonisti: finalmente il loro volo nello spazio ha raggiunto il traguardo arrivando definitivamente su Marte. Tutto è andato per il verso giusto, donando a noi telespettatori un finale conclusivo che riuscisse a soddisfarci e a non farci piangere ancora su una second stagione che non vedremo mai. Questi sono i colpi al cuore che ci feriscono, ma questi finali sono anche i cerotti che guariscono. E va bene così.

LEGGI ANCHE – 5 Serie Tv cancellate negli ultimi mesi che avrebbero meritato una seconda occasione