Vai al contenuto
Home » SERIE TV » 5 attori delle Serie Tv che hanno affrontato la depressione sia sul set che nella realtà » Pagina 3

5 attori delle Serie Tv che hanno affrontato la depressione sia sul set che nella realtà

3)  Jared Padalecki

serie tv

I fratelli Winchester ne hanno viste di tutti i colori. Dall’iniziale perdita della madre a un susseguirsi ininterrotto di morte e distruzione, di demoni e angeli, di giustizia e malvagità. Dean ha vissuto le pene dell’inferno e Sam, il fratellino nerd, non è certo da meno. Chiunque abbia seguito la Serie Tv, anche per un breve periodo, sa quanto il rapporto fraterno tra i due protagonisti sia importante. Si supportano e si sopportano l’un l’altro. Sembrano “non una coppia sposata, ma dei gemelli siamesi”, come viene detto proprio nella Serie Tv. Dean c’è per Sam nei momenti bui e terrificanti, nella vita e nella morte.

Sono dei personaggi diversi tra loro, con una caratterizzazione completamente opposta e hanno vissuto un’evoluzione incredibile stagione dopo stagione. Dean è sempre stato quello più impulsivo, la testa calda della famiglia, cinico e pessimista (malgrado lui si potrebbe definire un “incallito realista”). D’altra parte, Sam è la sua antitesi: riflessivo, calmo, paziente, vede il lato positivo in ogni situazione al limite dell’impossibile. Trova il buono nelle persone, si fida più facilmente rispetto al fratello e il suo modus operandi il più delle volte si basa sul dialogo che sulla forza.

Ma man mano che la storia dei Winchester si evolve, così la personalità dei fratelli muta.

Sarebbe assurdo non ammettere che le avventure dei due cacciatori non abbiano mai influito sul loro carattere, sulla loro vita, sulla loro psiche: sarebbe una bugia. Nella quarta stagione ritroviamo un Dean distrutto dall’inferno, incapace di ricordare quegli “anni” senza sentire ancora addosso tutto il dolore provato. A sua volta, nella sesta è Sam a essere dapprima apatico, poiché senza anima, e poi colmo di rimorsi e dolore. Per non parlare dell’influenza di Lucifero che gioca con la sua mente, distruggendo ogni appiglio alla realtà, ogni sicurezza che il minore dei Winchester si era guadagnato superando ogni avversità.

E proprio nella tredicesima stagione ritroviamo Sam depresso, bisognoso di conforto. Perde il suo ottimismo e il sogno di poter un giorno vivere una vita normale inizia a svanire del tutto. È così che il duo fraterno si inverte ancora, perché se dapprima era il minore a consolare il maggiore, adesso avviene il contrario. È Dean a dar coraggio, a spingere il fratello ad avere “fede” quando egli attraversa un periodo oscuro.

Come il suo personaggio, anche l’interprete di Sam Winchester – Jared Padalecki – ha sofferto di ansia e depressione.

Padalecki, nel 2008, sul set di Supernatural visse un attacco d’ansia, il quale lo costrinse ad abbandonare immediatamente il posto di lavoro. Fu dopo una visita medica che l’attore scoprì di soffrire di depressione. Dopo aver vissuto la perdita di un amico, morto suicida, e la costante lotta con se stesso per via della propria diagnosi, iniziò a chiedersi cosa potesse fare per aiutare agli altri. L’attore ha deciso quindi di muoversi nel campo sociale, realizzando la campagna #AlwaysKeepFighting in modo da aiutare e sensibilizzare le persone verso i disturbi psichici e dell’umore. Questa campagna sostiene l’organizzazione non profitTo Write Love on Her Arms”, la quale supporta persone che combattono contro la depressione, dipendenze, autolesionismo e il suicidio.

Rendendo pubblico anche il proprio disagio, l’attore si è messo in prima linea per sostenere persone che affrontano periodi bui, sostenendole e ricordando loro che c’è sempre una ragione per avere speranza. In un’intervista alla CNN, Padalecki ha dichiarato di convivere ancora con l’ansia e che le celebrità – come tutti – sono degli esseri umani, dotati di emozioni.

Così come i loro personaggi, anche Padalecki e Ackles sono legati nella vita reale.

Jensen infatti non resta indifferente quando il suo collega e amico non sta bene, lo capisce subito, lo “fiuta”. Durante la Seattle Con (#SPNSea) l’attore che interpreta Dean Winchester ha affermato: “Me ne accorgo, lo sento quando ha una brutta giornata. Cerco di tirargli su il morale con qualche battuta, o cerco di distrarre la sua mente da qualsiasi cosa lo stia turbando in quell’istante”. La sintonia dei due attori combacia perfettamente con quella dei loro personaggi, con i quali sono quasi diventati ormai un tutt’uno. Quando un attore si muove nel sociale, promuovendo messaggi così importanti come la lotta all’autolesionismo e alla depressione, non si può che sostenerlo.

Che Sam Winchester fosse una persona squisita, i fan lo sapevano già da un pezzo. Ma Jared Padalecki lo è decisamente un po’ di più.

Pagine: 1 2 3 4 5