in ,

Rami Malek: carriera, vita privata, il gemello e la fidanzata dell’attore

Rami Malek

1. Carriera

social

Un Oscar, un Golden Globe, un Emmy e una pioggia di candidature: Rami Malek è uno degli attori televisivi che ha saputo meglio dimostrare il suo valore anche al cinema (grazie al film Bohemian Rapsody, incentrato sulla carriera del leader dei Queen). La sua qualità recitativa, d’altronde, non è mai stata in dubbio, anche se Rami ha dovuto aspettare il momento (e la serie) giusta per esprimerla al suo meglio.

I primi anni

Quella di Rami Malek è una carriera modello, scandita da tappe precise che lo hanno condotto sempre più vicino al suo unico, grande sogno. Frequenta la Notre Dame High School, istituto cattolico che vanta tanti studenti divenuti personaggi illustri. Tra i vari, anche Rachel Bilson, diplomata insieme a Rami Malek e Kirsten Dunst, già straordinariamente protagonista con il compagno in un musical teatrale scolastico.

Se Rachel Bilson e Kirsten Dunst ottengono molto presto fama e successo in film e serie tv, per Rami Malek la gavetta è molto più lunga. Dopo aver conseguito con merito il diploma, raggiunge la laurea in arti visive e dello spettacolo nel 2003, presso l’università di Evansville, in Indiana. All’anno successivo si datano le prime apparizioni televisive dell’attore: ottiene una partecipazione straordinaria in Una mamma per amica e presta la voce per il videogioco Halo 2. Nel 2005 due episodi nel drama war Over There, un’apparizione anche in Medium e un ruolo ricorrente nella sitcom The War at Home.

Il debutto cinematografico e il successo con Mr. Robot

Del 2006 è il debutto al cinema nella parte del faraone nella fortunata commedia Una notte al museo. Seguono altre partecipazioni minori ma il successo sembra sfuggire sempre più man mano che il tempo passa. Poi, però, la svolta. Nel 2015 è scelto per la parte del protagonista nel thriller psicologico Mr. Robot, una serie che gli cambierà la vita. Grazie all’incredibile regia e al genio creativo di Sam Esmail, Rami Malek si trasforma da diamante grezzo a stella rilucente.

Alla sua eccezionale performance in Mr. Robot deve l’Emmy nel 2016 per miglior attore protagonista insieme a una pioggia di nomination e critiche positive. L’espressività facciale, la resa psicologica, la strabordante gestualità con cui esprime il disagio del protagonista, Elliot Alderson, fanno di Rami Malek uno dei più talentuosi attori emergenti. Sarebbe riuscito a confermarsi anche al cinema?

Il successo mondiale

Rami Malek

La prova del nove arriva molto presto: la parte del protagonista nel film Bohemian Rapsody, racconto-tributo a Freddie Mercury e ai Queen. Un ruolo che avrebbe spaventato chiunque, di una difficoltà unica per l’eclettismo di Freddie. Dubbi si sollevano da più parti: come può il “rachitico” Malek esprimere la prepotenza fisica dell’incontenibile leader dei Queen? Lo stesso attore, a posteriori, definisce il momento in cui ottenne la parte in Bohemian Rapsody come una “pistola puntata alla testa“.

Mi piace pensare che in una situazione da lotta o fuga io scelga la lotta. Le scelte più spaventose che ho preso in vita mia si sono dimostrate anche le più appaganti e gratificanti. E questo conferma che lottare sia la scelta migliore.

E anche in questo caso la decisione si conferma vincente. Quando il film Bohemian Rapsody esce nei cinema ogni dubbio sparisce. L’interpretazione di Rami Malek è un gioiello raro che mette tutti d’accordo, anche i fan più esigenti. Il confronto con le movenze del vero Mercury al Live Aid, concerto storico contro la carestia etiope, è impressionante. In breve diventa virale il video che sovrappone le due figure e mostra la loro totale corrispondenza (lo trovate a questo link).

È l’apoteosi: Bohemian Rapsody sbanca nei cinema. Il film porta in dote a Rami Malek l’Oscar per miglior attore protagonista, il Golden Globe, il Bafta e lo Screen Actors Guild Award rendendolo così, più che mai meritatamente, una star di fama mondiale.

2. Vita privata

Mr. Robot

L’attore è estremamente riservato: rifugge da sociale e non ha account personali. Le esigenze di lavoro hanno imposto la realizzazione di un profilo più “formale”, su Twitter, per interagire con i fan. Ora, però, che Mr. Robot si è concluso (in questa recensione l’analisi del devastante finale) l’attore ha deciso di rimuoverlo. Rimane un profilo ufficiale Instagram che conta ben… Quattro foto!

Ma perché tutta questa riservatezza? In primo luogo per una reticenza personale a esporsi pubblicamente. Rami Malek trova infatti che l’esposizione social “non sia giusta e anche un po’ inquietante“. E se pure ama i fan (“Non sarei qui senza e tento di dedicare a loro più tempo possibile“) non tollera che gli siano fatti video senza la sua autorizzazione. Una situazione, purtroppo, sempre più comune, soprattutto a seguito della fama raggiunta dopo l’Oscar per Bohemian Rapsody. “Sono felice di fare le foto con i fan ma voglio essere informato prima. Qualcuno che ti filma senza permesso è una cosa un po’ invadente“.

Ma alla base della sua allergia ai social c’è anche una ragione un po’ più… Curiosa. Malek ha più volte rifiutato di essere associato a Elliot Alderson, il personaggio che ha interpretato in Mr. Robot ma, a ben vedere, ha più di qualcosa in comune con lui. Come Elliot anche Rami è piuttosto… Paranoico. Usa molto di raro cellulare e computer e la fotocamera del suo pc è ben incerottata con l’adesivo per evitare che qualche hacker possa spiarlo in momenti privati. Un po’ esagerato? Forse. Di questa e altre curiosità sull’attore ve ne abbiamo parlato anche in questo articolo.

La famiglia

Rami Malek

Nato a Los Angeles da una famiglia di copti ortodossi, il padre è stato guida turistica a Il Cairo e poi assicuratore, la madre una contabile. Entrambi i genitori sono egiziani e hanno cresciuto il piccolo Rami nella fede della Chiesa ortodossa copta. Per stessa ammissione dell’attore, poi, nelle sue vene scorrerebbe anche un ottavo di sangue greco.

La sua vita privata non è costellata, come quella di molte star, di eccessi e turbolente relazioni. Rami è sempre rimasto con la testa sulle spalle e le sue storie amorose sono rare e sempre molto romantiche. Caso curioso vuole che ai tempi del liceo abbia avuto anche una storia con la sorellastra di Christian Slater, l’attore che avrebbe poi ritrovato anni dopo a fargli da co-protagonista in Mr. Robot. Ma il vero amore arriva solo in tempi recenti: ve ne parliamo più avanti.

3. Il gemello

Rami Malek

Rami Malek ha una sorella più grande che lavora come dottore e un gemello, nato appena quattro minuti dopo di lui. I fratelli adesso si distinguono abbastanza ma fino a qualche anno fa erano davvero identici, cosa che li divertiva molto. In più di una circostanza, infatti, come ha confessato lo stesso Rami, si sarebbero scambiati le parti gabbando amici e colleghi. E non solo loro, a quanto pare. Rami ha infatti confessato nel 2015 al Jimmy Kimmel Live! che lui e il fratello si sono spinti un po’ oltre (questo il video dell’intervista integrale).

Un giorno ricevo una chiamata da mio fratello… Inizia dicendo: ‘Hey, conosci un monologo da una tragedia greca?’. Certo -gli dico- è quello che ho fatto per quattro anni all’università. Lui continua: ‘Allora ho bisogno che tu lo reciti qui nella mia classe, mi serve per ottenere il punteggio che mi manca’. Io mi presento all’università e vado nella sala conferenze dove il professore mi chiede se fossi pronto. ‘Sì, facciamolo’ -dico- ‘Prendiamoci questi crediti, facciamo che accada’. E così ho declamato questo monologo davanti a tutta la classe: uno mi applaude ma ai più non piace. E il professore mi guarda quasi accusatorio come a dire: ‘Da dove diavolo l’hai tirato fuori?”

Ma è tutt’altro che un’accusa: il professore è estasiato e vorrebbe che il ragazzo ripetesse la cosa per un’altra classe. Rami suda freddo e chiede semplicemente se avesse ottenuto gli agognati crediti. Alla risposta affermativa del docente fugge via con la scusa di dover spostare la macchina: missione compiuta!

Un’ultima, piccola curiosità: i due fratelli non si somigliano solo fisicamente ma anche nel nome. Il gemello, infatti, si chiama Sami Malek. Un’assonanza voluta da parte dei genitori? Forse, quello che è certo è che i due trovano il tutto molto ma molto divertente. E come dar loro torto!

4. La fidanzata dell’attore

Rami Malek

Romanticissima la storia d’amore che lo vede tuttora legato a Lucy Boynton. La scintilla scocca sul set di Bohemian Rapsody dove l’attrice interpreta la parte di Mary Austin, donna assai importante per Freddie Mercury. Rami e Lucy iniziano a frequentarsi in gran segreto e nonostante la relazione vada a gonfie vele, la coppia decide di rimanere molto abbottonata: entrambi vogliono preservare l’amore appena nato dall’eccessiva esposizione mediatica. Sono visti insieme in un party londinese, quindi al Super Bowl e alla settimana della moda di Parigi.

Il chiacchiericcio si fa, così, più rumoroso: già ad aprile 2018 circolano le prime voci sulla loro storia che, nel frattempo, si è fatta sempre più solida. A mettere a tacere le indiscrezioni ci pensa lo stesso Rami Malek che dichiara pubblicamente il suo amore in un discorso commovente.

La dichiarazione d’amore

Siamo al Palm Springs International Film Festival, occasione in cui l’attore riceve un premio per la parte di Freddie Mercury. Il collega e amico Christian Slater lo introduce sul palco, Rami si lascia andare a un discorso sentitissimo (lo trovate a questo link) in cui traspare tutta la sua riconoscenza per colleghi e amici. E uno spazio speciale decide di riservarlo proprio alla sua Lucy. Visibilmente commosso afferma: “Grazie, Lucy Boynton. Sei il mio tutto, la mia confidente, il mio amore. Lo apprezzo davvero“.

È la dichiarazione pubblica della loro relazione: da quel momento appaiono sempre insieme, innamorati più che mai senza però mai concedersi troppo alle telecamere. E nel discorso in occasione dell’Oscar, Rami ribadisce tutto il suo affetto per la donna riconoscendone il talento straordinario e concludendo con un tenerissimo “Hai rubato il mio cuore“. Davvero un amore da… Oscar che auguriamo a entrambi possa durare per sempre.

LEGGI ANCHE – Rami Malek: 5 film in cui puoi trovare l’attore

Written by Emanuele Di Eugenio

Esteta contemplativo (un modo elegante per dire nullafacente), vive immerso tra libri impolverati e consunti osservando il mondo da una finestra. Che sia quella dello schermo di una tv, di un pc o le pagine di un romanzo russo poco importa.

La classifica dei 5 migliori personaggi secondari di Peaky Blinders

Le 5 migliori Serie Tv simili a Breaking Bad