in

Le 5 migliori doppie-personalità nella storia delle Serie Tv

Molti di voi sono da sempre attratti dalle serie tv che scavano nei meandri della mente umana, o che ci mostrano personaggi atipici e disturbati come i protagonisti di The End of the F***ing World o come Elliot di Mr Robot. Ma vi siete mai chiesti il motivo?

Alla base c’è il fascino di un qualcosa di misterioso e a tratti sconosciuto, che ci porta a incuriosirci sempre di più. Certo, in questo momento sto generalizzando, ma mi rivolgo principalmente alle persone che, come me, non riescono a non farsi coinvolgere da serie tv i cui protagonisti non hanno tutte le rotelle al loro posto. In particolare, la figura del personaggio bipolare o affetto da doppia personalità risulta particolarmente interessante, imprevedibile e per questo ottima materia per la nostra mente ormai troppo abituata alle caratterizzazioni standard. Se avete aperto questo articolo è perché siete alla ricerca di nuove idee. E io sono qui per questo.

Da Mr Robot a Bates Motel, ecco 5 grandi Serie Tv con personaggi dalla doppia personalità

1) Bates Motel – Norman Bates

Mr Robot

Intrigante, misterioso e completamente fuori di testa, il primo personaggio della nostra lista è proprio lui: Norman Bates. Omonimo, nonché materia secondaria del personaggio originario di Psycho, il ragazzo all’apparenza buono e innocente che nasconde un secondo lato. Maniaco, assassino, manipolatore e con un’ossessione molto particolare.

Il complesso di Edipo (che trae ispirazione dalla teoria psicoanalitica di Sigmund Freud secondo la quale tra il figlio e la mamma esiste un legame più profondo che sfocia in un insieme di desideri sessuali) è il fondamento sul quale le vicende tra madre e figlio si diramano, e che non permettono al ragazzo di essere un semplice adolescente. O almeno di non esserlo h24. Di fatto cambia atteggiamento in continuazione, risultando praticamente insospettabile per chi non conosce la sua altra metà.

In particolare, Norman soffre di disturbo dissociativo dell’identità, tanto che a volte crede di essere lui la donna, altre volte è convinto che sia stata la madre a compiere gli omicidi, altre volte presenta amnesie dissociative ricorrenti, non ricordando nulla degli atti compiuti.

2) Modern Love – Lexi

mr robot

Famosissima e acclamatissima serie tv Amazon Prime Video, Modern Love ci ha regalato un episodio che affronta proprio la dura vita di una donna alle prese con il bipolarismo.

La puntata con protagonista la Hathaway ci mostra un lato dell’amore diverso, se possibile più intenso e difficile. Lexi, un’energica e talentuosa avvocatessa di successo, una volta rinchiusa all’interno delle sue quattro mura di casa, cambia improvvisamente umore, passando le sue giornate a letto senza mai alzarsi e, di conseguenza, mettendo in crisi le proprie relazioni sociali e il proprio lavoro.
Un disturbo della personalità diverso da come siamo abituati a vederlo in film quali Split o appunto in serie come la già citata Bates Motel, ma l’esito della malattia in una donna che nonostante tutto cerca costantemente di portare avanti una vita normale. Una condizione già difficile, che la porta a vergognarsi tremendamente della sua malattia, alimentando il suo senso di inadeguatezza e la sua voglia di nascondersi.
Lexi non riesce più a distinguere la sua vera natura dalla personalità che cerca di prendere il sopravvento, una condizione attuale spesso sottovalutata e ignorata che questa serie tenta di rendere più visibile ai nostri occhi, mostrandoci due Lexi, entrambe bisognose di aiuto.

3) Mr Robot – Elliot Alderson

Passiamo ora al famosissimo protagonista di Mr Robot, interpretato dal premio Oscar Rami Malek. Elliot ci viene presentato come una persona intelligente e un hacker geniale, ma oltre a questo soffre di un forte DDI, disturbo dissociativo dell’identità, causa principale della sua sociofobia e dei suoi disturbi d’ansia. Elliot riesce ad instaurare un vero legame solo con Angela, sua amica di infanzia e Krista, la sua psicanalista, alla quale tuttavia mente continuamente facendole credere che stia via via migliorando e nascondendole la sua dipendenza da morfina, che cerca di tenere sotto controllo. 
Nonostante l’obiettivo di Mr Robot non sia quello di analizzare la malattia, ne risulta un aspetto preponderante e molto importante nella costruzione del personaggio, che è quello che è, e ci affascina proprio grazie a questa contrapposizione tra genio e disturbo della personalità.

4) The End of the F***ing World – Alyssa

Se pur con connotazioni meno evidenti, anche Alyssa soffre di un disturbo della personalità: il disturbo di personalità borderline.

Il disturbo borderline di personalità è un disturbo di personalità caratterizzato da repentini cambiamenti di umore, grande instabilità dei comportamenti e delle relazioni con gli altri, come possiamo vedere fin da subito nel rapporto con James. Nel caso di Alyssa, una delle cause scatenanti del disturbo è stata la mancata attenzione da parte dei genitori, che invece di accudirla l’hanno trascurata e portata a sviluppare metodi alternativi e nocivi per ricercare la loro attenzione e per difendersi dalla paura di essere tradita di nuovo.

Alyssa, infatti, è stata tradita molte volte: suo padre l’ha abbandonata con una madre evidentemente incompetente. La famiglia della ragazza viene mostrata poco, ma abbastanza per renderci conto dei problemi, a partire dalla madre che viene mostrata mentre le sorride in modo forzato chiedendole di non dare problemi e non averne, il patrigno che assume un atteggiamento minaccioso e ambiguo, che la madre osserva e allo stesso tempo ignora.

Una volta incontrato James, la parte impulsiva del suo carattere si manifesta, lasciandola completamente allo sbaraglio e succube delle sua sua personalità incontrollata.

5) United State of Tara – Tara

Tara Gregson è un’artista indipendente sposata con Max, un giardiniere, ed è madre di due ragazzi, Kate e Marshall. La donna è affetta da disturbo dissociativo di personalità, ovvero presenta personalità multiple che si manifestano quando è sotto stress.

La serie tratta il disturbo in maniera leggere e piuttosto ironica, al contrario dei toni più seri di Mr Robot, sdrammatizzando ma non sminuendo la malattia. Le varie personalità della donna si manifestato nei momenti più imbarazzanti, pensiamo ad esempio a quando al saggio di danza della figlia si presenta come Buck, o quando la “giovane” T viene scoperta a provarci con il ragazzo di suo figlio.

Inoltre la donna ricorda ciò che ha fatto proprio grazie a delle riunioni di famiglia, che non possono cambiare le cose ma la tengono aggiornata sullo svolgersi delle manifestazioni del suo disturbo.

LEGGI ANCHE: Mr Robot – Rami Malek manda un messaggio dolcissimo ai fan della serie

Scritto da Maria Virginia Destefano

Potrei scrivere la solita bibliografia, nome, età, luogo. Ma temo che queste informazioni siano riduttive e alquanto superflue in confronto al mondo che c'è dentro la mia testa. Amo scrivere, amo leggere, se guardate un film o una serie tv con me aspettatevi ogni tipo di commento e di osservazione, la mia visione non sarà mai passiva. La regia è il mio sogno, le luci, le inquadrature. Il piano sequenza è un'arma a doppio taglio, è un'arte, ma come tale non tutti la sanno sfruttare. C'è chi non ha hobby, io ne ho troppi e la scrittura e il videomaking fanno parte di questi.

Eragon

Eragon: l’autore Christopher Paolini chiede un remake alla Disney

Queste Oscure Materie

Queste Oscure Materie: comincia la produzione della terza stagione, ecco tutte le novità