Vai al contenuto
Serie TV - Hall of Series » SERIE TV » 5 Serie Tv che non finiscono come credi » Pagina 3

5 Serie Tv che non finiscono come credi

3) The Young Pope

lost

Le serie tv italiane di buona qualità non sono molte, per fortuna lo Stivale ha dato i natali a Paolo Sorrentino che ci ha regalato questo piccolo gioiello.

Pio XIII, il papa giovane magistralmente interpretato da Jude Law, irrompe al Vaticano con le sue luci e ombre. È un personaggio circondato da mistero e aura di santità che rifiuta di mostrarsi ai fedeli e combatte in maniera anticonformista il marcio della chiesa e i suoi demoni personali.

Lenny è perseguitato dai fantasmi del suo passato e dal vuoto dell’abbandono, la sua vita è una costante ricerca che si intreccia con il sacro e il profano. È l’uomo dei contrasti come la sigaretta sempre stretta fra le dita della sua mano.

Sorrentino dipinge di poesia ogni scena e usa le musiche con la stessa sapienza con cui Raffaello usava i suoi pennelli. Nessuno di noi sapeva bene cosa aspettarsi dal finale di questa miniserie, era plausibile che il papa si riconciliasse con l’uomo e con il bambino nascosti oltre la veste bianca, era plausibile anche che incontrasse finalmente i suoi genitori e ricevesse le risposte alle domande irrisolte.

Sorrentino, invece, ci stupisce come suo solito: Pio XIII decide finalmente di uscire allo scoperto e di andare incontro ai fedeli, ma con un colpo di scena il papa, il Santo e l’uomo, crollano sul pavimento del balcone a piazza San Marco.

Non ci è dato sapere se il protagonista vada incontro alla morte o meno, certo è che siamo rimasti tutti a bocca aperta. Ne sapremo di più in The New Pope (qui il trailer) un ibrido tra una seconda stagione e una nuova miniserie.

Pagine: 1 2 3 4 5