Vai al contenuto
Home » SERIE TV » 10 attori del cinema che sono drammaticamente finiti ai margini della società

10 attori del cinema che sono drammaticamente finiti ai margini della società

Quando pensiamo ai divi di Hollywood, gli aggettivi a cui attingiamo per descriverli sono quasi sempre questi: belli, ricchi, bravi. In questo articolo aggiungiamo “disgraziati”, perché chi per un motivo, chi per l’altro, questi attori sono riusciti non solo a farsi cacciare dal paese delle stelle cinematografiche, ma addirittura a finire in bancarotta. Pensiamo ad attori come Armie Hammer, Kevin Spacey o la recente Amber Heard. Per questi ex-divi la redenzione è ben lontana, e per alcuni impossibile.

Scandali sessuali, egocentrismo, accuse di molestie e cannibalismo sono solo alcune delle cause che hanno portato Hollywood ad allontanare questi attori. Di fatto l’ambiente luccicante e apparentemente perfetto del cinema non perdona, e in fondo in alcuni casi neanche noi.

Da Kevin Spacey a James Franco, ecco 10 attori finiti ai margini della società

1) James Franco

kevin spacey

La carriera di Franco sembrava incisa nel firmamento cinematografico. Come dimenticare alcuni dei suoi ruoli iconici che l’hanno portato a diventare il divo più amato delle teenager di tutto il mondo?

Beh, proprio questa adorazione l’ha portato a commettere qualcosa di sbagliato, che di fatto gli è costata la carriera. Avrete infatti notato che Franco è scomparso da un po’ dalla scena cinematografica, e questo non è di certo dipeso dalla sua volontà, ma sicuramente dalle sue azioni.

L’attore e regista ha infatti ammesso di essere andato a letto con alcune studentesse della sua scuola di recitazione. Cinque donne lo hanno infatti denunciato per averle spinte a spogliarsi durante dei provini e a simulare atti sessuali espliciti. Nonostante nel 2021 si sia chiusa la causa, che ha previsto un accordo privato tra le vittime e Franco, di lui si sono perse le tracce, pare infatti che nessuno volesse più lavorare con lui. Oggi la sua carriera sta lentamente ripartendo.

2) Jimmy Bennett

kevin spacey

Anche Jimmy Bennett è finito dentro uno scandalo, ad averlo denunciato però è stato proprio lui. Molti di voi lo avranno completamente dimenticato e questo è normale visto che ormai da anni si sono perse le sue tracce. Dopo aver interpretato diversi ruoli, tra i quali quello ne L’asilo dei papà, Hostage, Poseidon, Un’impresa da Dio, Orphan, Il mistero della pietra magica, la carriera di Bennett è stata colpita da un fatto che ha avuto molta risonanza anche nel nostro paese.

Tutto ha inizio quando Bennett, qualche anno fa, accusò la paladina del movimento #MeToo Asia Argento di violenza sessuale. I fatti risalirebbero infatti al 2013, quando il giovane attore aveva solo 17 anni.

Insomma, la verità non è mai stata dichiarata con esattezza, ma esistono diverse prove che confermerebbero i fatti. Inoltre l’attrice avrebbe stipulato un accordo di 380mila dollari per risarcirlo. Che sia stato lo scandalo o il trauma, quel che è certo è che questo episodio ha gravato enormemente sulla carriera dell’attore, che non ha più fatto alcun film e si è chiuso nel silenzio.

3) Amanda Bynes

kevin spacey

Sono certa che molti di voi si saranno domandati, nel corso degli anni, che fine avesse fatto questa meravigliosa attrice. Brava, ricca e talentosa, ad Amanda sembrava non mancare proprio nulla, eppure sappiamo che nel mondo dello spettacolo non è tutto oro quel che luccica.

L’attrice inizia infatti in giovanissima età a fare uso di alcolici e sostanze stupefacenti, arrivando nel 2012 ad essere anche accusata di omicidio stradale. Nel 2013 viene poi arrestata per aver tentato di appiccare il fuoco nel vialetto di un’anziana signora. Ormai letteralmente ai margini della società e in gravi condizioni psicologiche, Amanda viene finalmente ricoverata in un centro psichiatrico dove le viene diagnosticata una forma di schizofrenia.  

Dalla rehab della Bynes si sono perse le tracce per diversi anni, solo di recente alcune paparazzate l’hanno mostrata letteralmente irriconoscibile. Ad oggi la ex attrice ha un profilo Instagram nel quale posta sporadicamente qualche immagine. Alcune fonti hanno rivelato che l’attrice sia finita in bancarotta.  

4) Kevin Spacey

kevin spacey

Il caso Kevin Spacey, al contrario degli altri, è uno di quelli che ormai tutti conoscono bene.

Come tutti ben sappiamo, il 29 ottobre 2017, nell’ambito del caso Harvey Weinstein, Spacey viene accusato di molestie sessuali da parte dell’attore Anthony Rapp per un fatto risalente al 1986, quando Spacey aveva 26 anni e Rapp solo 14. Da quel momento in poi si aprirà un vero e proprio vaso di pandora, con altre donne che ne denunceranno le molestie subite.  

Non solo la carriera di Spacey è terminata (di recente ha anche dovuto risarcire i creatori di House of Cards con quasi 31 milioni di dollari), ma l’uomo è stato letteralmente tagliato fuori da ogni cosa, finendo completamente ai margini di una società ignara che una volta lo idolatrava.  

5) Armie Hammer

Dalle violenze di Kevin Spacey al cannibalismo di Armie Hammer

Armie Hammer oggi vende proprietà immobiliari alle Isole Cayman. Per i pochi di voi ancora non aggiornati su questo scioccante caso, Hammer non ha deciso di dare una svolta alla sua vita, ma è stato letteralmente cacciato da Hollywood.

Quella che sembrava un’ascesa inarrestabile, aiutata anche dal ruolo in Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino, ha subito uno stop a gennaio 2021 quando un’ex fidanzata, affiancata anche da altre donne, lo ha accusato di molestie. Accuse che non solo si sono rivelate fondate, aggravate anche dalla conferma che si è trattato di stupro, ma che sono state purtroppo accompagnate da altre scioccanti rivelazioni.  

Di lì a poco, infatti, un account anonimo ha pubblicato diverse conversazioni avvenute tra l’attore e varie donne dal 2016 al 2020 (lui era ancora sposato con Elizabeth Chambers) in cui l’attore confessa di avere fantasie sessuali BDSM estreme, tra queste: sangue, violenza, stupro e cannibalismo. 

6) Felicity Huffman

Felicity (furbetta) Huffman è ricordata da tutti come la casalinga Lynette Scavo di Desperate Housewife. Anche la vita della Huffman però ha subito un duro colpo, e dopo il carcere e un anno di libertà vigilata, 250 ore di servizi sociali e 30.000 dollari di risarcimento, l’ex attrice si è ritrovata totalmente ai margini della società.

Nel marzo 2019 viene infatti arrestata, insieme ad altre 50 persone, per corruzione, finendo all’interno dello scandalo che vedeva genitori ricchi pagare per far ammettere i figli ai college della Ivy League.

Nonostante qualche fonte abbia annunciato il pronto ritorno dell’attrice sugli schermi, ad oggi ancora non si sa nulla. Ad essere coinvolta nello scandalo, inoltre, è stata anche l’attrice Lori Loughlin (nota per la serie di successo degli anni 2000 Summerland).

7) Casey Affleck

Dopo lo scoppio del caso Kevin Spacey, anche Affleck è finito sotto le accuse.

Anche il fratello minore del neo-sposino Ben Affleck ha visto la sua carriera finire in frantumi a causa di alcune denunce. I fatti più gravi risalgono al 2010, quando due donne lo hanno accusato di aver subito avances e molestie sessuali sul set del suo film da regista I’m still here.  

La produttrice Amanda White ha sostenuto che si era rifiutato di pagare il suo salario perché lei non aveva voluto passare la notte con lui, mentre la fotografa Magdalena Gorka di essersi infilato nel suo letto mentre lei dormiva.  

Dopo aver negato tutto per diverso tempo, Affleck è sparito dalle scene, soprattutto perché ad ogni riconoscimento passato veniva ormai associata questa faccenda. Con lo scoppio del movimento #MeToo si è infine scusato pubblicamente, ma da allora se ne sono quasi perse le tracce. 

8) Wesley Snipes

Felicity Huffman non è la sola furbetta di questa lista, insieme a lei troviamo anche Wesley Snipes.

La carriera dell’attore ha subito infatti un blocco nel 2008 quando è stato condannato a tre anni di carcere per non aver volutamente denunciato i redditi negli Usa dal 1999 al 2001. Nello stesso anno inoltre circolavano le accuse da parte del regista di Blade, che lo accusava di aver tentato di strangolarlo sul set.

Queste voci, unite all’accusa dimostrata di mancata dichiarazione dei redditi, hanno portato Snipes a una totale esclusione dalle scene per diverso tempo. Al contrario di altri attori però, oggi è tornato attivo nel mondo del cinema.

9) Stephen Collins

Nel 2014 è stato infatti accusato di pedofilia dalla stessa moglie, a seguito di una confidenza in cui ha ammesso di aver molestato 3 bambine. Nel gennaio 2015 la coppia ha divorziato.

Sempre nel 2014, Collins ha ammesso di aver molestato più volte le tre ragazzine, mostrandosi senza vestiti o toccandosi davanti a loro, rispettivamente nel 1973, 1982 e 1994, e di aver chiesto perdono solamente alla prima vittima.  

Dopo che i fatti sono emersi, la carriera dell’attore è crollata e anche l’idea fantastica che avevamo di lui. 

10) Amber Heard

Lo ammetto, questa chicca l’ho tenuta per ultima, un po’ perchè ormai famosissima e un po’ perchè la più chiacchierata e attuale della lista.

Ricca, brava e talentosa, ma questo era il passato. Manipolatrice, al verde e totalmente esclusa dalla società: questa è la descrizione che ne viene fatta oggi dai tabloid, che spesso dimenticano che si tratta comunque di un essere umano.

Dopo il processo dell’anno, famoso quanto quello a O.J Simpson, la Heard è stata condannata a pagare dieci milioni di dollari all’ex marito e una parcella da capogiro al suo team legale. L’attrice è stata infatti ritenuta colpevole di diffamazione nei confronti dell’attore Johnny Depp.

Oltre alla condanna, inoltre, la Heard ha dovuto fare i conti con una società che di fatto non la vuole più.