in

5 Serie Tv caratterizzate da un pessimismo agghiacciante

4) Mindhunter

Mindhunter

Mindhunter, nel suo agghiacciante realismo, è forse la più inquietante tra le serie citate: niente di quello che viene raccontato nella serie è inventato, i serial killer mostrati in azione sono realmente esistiti e la serie non ci risparmia certo i dettagli sulle loro imprese. Il pessimismo di Mindhunter, che divora Holden nel corso della prima stagione, deriva da un confronto con la realtà che scava negli strati più profondi della mente umana, facendo emergere perversioni e visioni di apocalittica brutalità. Non si può più vedere la vita con la stessa innocenza del passato, una volta scoperto che il male può abitare anche in un bambino apparentemente innocente. Questa serie ha azzardato molto nel presentare questo tema, nella seconda stagione. Chissà quando scopriremo quali altre atrocità ha in serbo per noi.

Written by Giulia Vanda Zennaro

In un mondo popolato da Khaleesi, osa essere una Cersei Lannister.

Trinkets

Trinkets è all’altezza delle serie adolescenziali del passato?

BoJack Horseman

BoJack Horseman 6×13 – Il mondo gira e tu rimani fermo al palo