in

10 attori di film e Serie Tv che hanno detto addio alla carriera da attori

Attori serie tv

Essere delle star della TV o del cinema è il lavoro dei sogni. Insomma, si guadagnano molti soldi, si diventa famosi in tutto il mondo e si hanno schiere di fan che ci ammirano e che non vedono l’ora di incontrarci. Dall’esterno sembra il paradiso, ma dall’interno? È un sistema molto competitivo e talvolta crudele che potrebbe spingere qualcuno ad abbandonarlo. Ed effettivamente alcuni lo hanno fatto. Le ragioni per cui attori di serie tv (o di cinema) dicono addio alla loro carriera possono essere molteplici: salute, guai personali, riprendere gli studi o svolgere un lavoro lontano dai riflettori, fare una vita normale, nuovi interessi o semplice insoddisfazione.

In questo pezzo abbiamo individuato 8 attori di serie tv e 2 di cinema che hanno deciso di appendere la casacca al chiodo. Andiamo a vederli insieme.

1) Jack Gleeson

Attori serie tv

Iniziamo questa carrellata di attori di serie tv che hanno detto addio alla carriera con Jack Gleeson, il Joffrey Baratheon di Game of Thrones.

Uno degli antagonisti del prodotto di HBO, Joffrey può essere definito con quattro aggettivi: odioso, immaturo, irresponsabile e sadico. Non ci mette molto, infatti, a condannare a morte Ned Stark sebbene quest’ultimo abbia chiesto il perdono. Fortunatamente nella quarta stagione ha ciò che si merita. Dopo Game of Thrones, Gleeson, nonostante una performance a dir poco perfetta, ha deciso di lasciare la recitazione. In un’intervista a Entertainment Weekly del 2014 ha motivato così la sua scelta:

“Recito dall’età di 8 anni. Adesso c’è la prospettiva di farlo per vivere, mentre fino ad ora era sempre qualcosa che facevo per svago. Mi è piaciuto ma quando ti guadagni da vivere con qualcosa, cambia il tuo rapporto con esso. Non è che lo odio, semplicemente non è quello che voglio fare”.

Gleeson si è dedicato agli studi al Trinity College di Dublino. Inoltre, insieme ad alcuni colleghi universitari ha fondato una compagnia teatrale. L’attore però nel 2020 è tornato in TV nella sitcom della BBC Out of Her Mind, ma non sappiamo se è il suo grande rientro o solo un episodio sporadico.

2) Karyn Parsons

Attori serie tv

Karyn Parsons è nota per aver preso parte alla sitcom Willy, il principe di Bel-Air. Interpretava Hilary Banks, cugina del protagonista che, come suo fratello Carlton, appare piuttosto viziata e snob. Inizialmente non apprezza Willy, con il tempo però i due si avvicinano ed è grazie all’aiuto del ragazzo che Hilary trova lavoro come meteorologa in una rete televisiva. Parsons ha poi ripreso questo ruolo anche in episodi di altre sitcom.

Nei primi anni 2000 l’attrice si è sposata con il regista Alexandre Rockwell, dal quale ha avuto due figli. Da quel momento la sua attenzione si è spostata man mano dalla recitazione alla scrittura.

Prima ha creato Sweet Blackberry, un’organizzazione no-profit con lo scopo di raccontare ai bambini di tutto il mondo storie poco conosciute di successi ottenuti dagli afroamericani. Per questa missione ha preso persino parte al corto On Monday of Last Week che racconta la storia di Kamara, donna nigeriana che lavora come tata presso una benestante coppia interraziale. Successivamente ha scritto due romanzi per bambini: How High the Moon del 2019 e Flying Free del 2020.

3) Robert Iller

Tra gli attori di serie tv che hanno lasciato la recitazione c’è Robert Iller, conosciuto per il ruolo di Aj Soprano.

All’inizio è semplicemente il figlio viziato del boss mafioso Tony Soprano. Con il proseguire delle stagioni questo personaggio viene approfondito maggiormente, scoprendosi più cupo di quanto un ragazzino della sua età dovrebbe essere. Attraverso Aj infatti si mostra cosa potrebbe succede se si ignorano i problemi di un adolescente.

Aj e I Soprano hanno segnato Iller. Lui stesso ha ammesso, in un’intervista del 2020 al podcast Talking Soprano, di essere caduto nell’alcol e nel gioco d’azzardo. Certo, la passione per il poker e le scommesse è nata prima del termine della serie tv di cui faceva parte, ma, una volta che I Soprano si concluse, non è riuscito a resistere alla tentazione. Così ha lasciato il mondo dello spettacolo per trascorrere qualche mese di tranquillità, mesi che poi sono diventati anni e quel passatempo una vera e propria dipendenza. A quest’ultima e all’alcol si aggiunse poi l’abuso di farmaci. Iller però ha lavorato duramente per disintossicarsi. Ancora non si sente pronto a tornare in TV, sebbene una parte in una grande produzione drammatica potrebbe farlo vacillare.

4) Sean Connery

Facciamo una piccola incursione nel mondo del cinema con un’autentica leggenda che purtroppo è venuta a mancare lo scorso ottobre: Sean Connery.

Non solo la sua incarnazione dell’Agente 007 è riconosciuta da critica e pubblico come la migliore di sempre, ma ha vinto l’Oscar come miglior attore protagonista nel 1988 per The Untouchable – Gli Intoccabili. Sono stati moltissimi i suoi ruoli da protagonista, spesso interpretando personalità burbere e senza fronzoli. Dopo La leggenda degli uomini straordinari del 2003, l’attore scozzese ha lasciato Hollywood, ribadendolo ufficialmente con il ritiro nel 2006. Non dette tante spiegazioni, sebbene alcuni suoi amici avessero delle teorie. Michael Caine al Telegraph qualche anno fa disse:

“[Connery] si è ritirato perché non voleva recitare piccole parti di vecchi e non gli offrivano parti giovani in ruoli romantici”

Nel suo ultimo film ebbe uno scontro con il regista Stephen Norrington, cosa che potrebbero averlo costretto ad appendere definitivamente al chiodo i suoi stivali. Steven Spielberg provò invano a convincerlo a tornare nei panni del padre di Indiana Jones nel quarto film della saga. Così Connery ha fatto il pensionato fino alla sua morte, dopo la quale è emerso dalle parole della moglie che nei suoi ultimi anni era affetto da demenza senile.

5) Meghan Markle

attori serie tv

Come Grace Kelly, Meghan Markle ha abbandonato la recitazione per entrare nel mondo dei Reali, sposando il principe Harry nel 2018. Galeotto fu un appuntamento al buio, organizzato da un’amica in comune, nel quale i due si innamorarono. Così l’attrice lasciò la serie tv che l’aveva resa famosa, ovvero Suits. Lì era Rachel Zane: assistente alla Pearson&Hardman, sogna di diventare avvocato ma, a causa della forte ansia da prestazione, non riesce a superare i test di Harvard. Si innamora di Mike, ricambiata, ma all’inizio il segreto di lui sarà un ostacolo per la loro relazione.

Tante sono state le tensioni tra Meghan, Harry e i Reali d’Inghilterra, venute alla luce nella celebre intervista a Oprah Winfrey. Nel gennaio del 2020, infatti, la coppia si ritirò dagli incarichi pubblici della famiglia reale, volendo diventare finanziariamente indipendenti. Rinunciano così al trattamento di Altezza Reale pur non perdendolo. 

I due poi hanno firmato un accordo di produzione con Netflix che permetterebbe alla Markle di rientrare nel mondo della recitazione. Per il momento ha solo narrato il documentario del 2020 La Famiglia degli Elefanti.

6) Frankie Muniz

Attori serie tv

La storia di Frankie Muniz, principalmente conosciuto per il ruolo di Malcolm nell’omonimo show, è piuttosto particolare e triste.

Mentre girava la serie Muniz ha iniziato a interessarsi alle auto da corsa, firmando dopo la conclusione di Malcolm un contratto da pilota professionista. Da quel momento la sua vita fu costellata di infortuni (soprattutto quello gravissimo del 2009) alla schiena, alle costole e alle mani, oltre che danni al cervello che lo costrinsero al ritiro. Ha subito ben nove commozioni cerebrali, quindici mini-ictus e soffre di attacchi ischemici transitori dal 2012. Tutto ciò gli provoca delle gravi perdite di memoria, tanto che non si ricorda, ad esempio, di aver recitato in Malcolm, come confermò lo stesso attore in un’intervista di qualche anno fa:

“Mi rende piuttosto triste. La verità è che non ricordo la maggior parte di Malcolm, mi fa sentire come se non fossi io a recitare”.

Sua moglie scrive un diario ogni giorno di modo che, leggendolo, Muniz si ricordi di ciò che hanno fatto. In più la coppia ha acquistato e gestisce un piccolo negozio di prodotti caratteristici, Outrageous Olive Oils & Vinegars, in Arizona.

7) Teddy Dunn

Attori serie tv

Teddy Dunn era tra gli attori di serie tv piuttosto popolari nei primi anni 2000, soprattutto per il ruolo di Duncan Kane in Veronica Mars.

Duncan è il fratello di Lily ed ex-fidanzato di Veronica, che aveva lasciato perché credeva che fossero fratello e sorella. Solare e brillante prima della morte di Lily, successivamente si chiude sempre di più in sé stesso. Dopo l’uscita di scena di Duncan (che per quel ruolo si vide sfilare da Matt Czuchry la parta di Logan Huntzberger in Una mamma per amica), Dunn ha partecipato ad altre serie tv come Grey’s Anatomy e a due film. Nella sua mente, però, aleggiava già da tempo l’idea di lasciare la sua carriera ed è stato proprio Veronica Mars a faglielo capire, come lui stesso ha detto in un’intervista passata:

“Tutto quello che ho fatto è diventato sempre di più un business fino al punto in cui ho realizzato che, se deve essere solo quello, ci sono molte altre cose che posso fare, e molte altre cose che mi possono interessare di più.”

Così Dunn è tornato a scuola e nel 2013 ha conseguito la laurea al Boston College con un dottorato in legge. Adesso è un avvocato in un grande studio legale di New York.

8) Taylor Momsen

attori serie tv taylor momsen

La carriera da attrice di Taylor Momsen è iniziata quando era solo una bambina. Era l’adorabile Cindy Chi Lou del paese di Chinonsò che aiutò il Grinch ad amare il Natale nell’omonimo film. È passata poi per altre pellicole quali Spy Kids 2, Paranoid Park e Underdog per poi approdare in TV nel teen drama Gossip Girl. Lì era Jenny Humphrey, la sorella di Dan che dal suo loft di Brooklyn partì per conquistare l’Upper East Side di New York e diventare una famosa stilista. Sconvolgendo, con il suo animo ribelle, le vite già tumultuose dell’élite di Manhattan.

Dalla quarta stagione Momsen uscì di scena, sia perché l’arco narrativo del suo personaggio era compiuto, sia perché decise di abbandonare la recitazione. L’ex attrice, infatti, scoprì che la sua vera passione era la musica. La stessa Momsen aveva rivelato in un’intervista a Elle che:

“Spero di poter fare solo musica per il resto della mia vita”.

Oggi è la cantante del gruppo hard rock The Pretty Reckless, da lei fondato. Una musica che l’ha aiutata a rialzarsi nei suoi momenti più bui, soprattutto quando, a seguito della scomparsa di due suoi cari amici, è caduta in depressione e nell’abuso di sostanze stupefacenti.

9) Danny Lloyd

Torniamo nel mondo del cinema con Danny Lloyd, l’interprete del piccolo Danny Torrance in Shining. Fu proprio in quel film che l’attore fece il suo debutto a Hollywood, venendo notato da Kubrick per la sua capacità di concentrazione e di rimanere serio per lungo tempo. La sua carriera, però non durò molto. Dopo Shining ha recitato in un’unica pellicola per la TV ed è comparso poi nel ruolo di sé stesso nel documentario Making The Shining, girato dalla figlia di Kubrick.

A differenza di Shelley Duvall la cui esperienza sul set è stata terribile tanto da provocarle problemi mentali, Lloyd ha deciso di lasciarsi alle spalle la recitazione semplicemente per proseguire il suo percorso scolastico. Una volta terminati gli studi, è diventato un insegnate di biologia in Kentucky, poi professore di scienze in una scuola in Missouri. Inoltre è sposato e ha quattro figli.

È comunque apparso in un cameo nel film del 2019 Doctor Sleep, sequel di Shining dove Ewan McGregor (protagonista di Trainspotting) interpreta un Danny Torrance ormai adulto.

10) Angus T Jones

Chiudiamo la lista degli attori di serie tv con Angus T Jones, ovvero il Jake Harper di Due Uomini e Mezzo. Ha iniziato a recitare nella popolare sitcom quando aveva 10 anni, dando vita a un personaggio dolce, affettuoso e che conquisterà il difficile Charlie Harper, ma anche demotivato, zuccone e non propriamente brillante.

Nel 2012 Jones è diventato un membro della Chiesa cristiana avventista del settimo giorno. Da quel momento si è allontanato sempre di più dal mondo dello spettacolo, lasciando Due Uomini e Mezzo dopo la decima stagione (anche se è rientrato per cameo nell’ultima). Ma non solo. Proprio per la sua fede si è scagliato contro la sitcom in un’intervista a The Forerunner Chronicles, invitando i fedeli a non riempirsi la testa con tutta quella sporcizia e aggiungendo che: “Non puoi essere una vera persona timorata di Dio ed essere in uno spettacolo televisivo come quello”Jones si è reso conto dell’errore, scusandosi pubblicamente con i suoi colleghi tramite Deadline.

Successivamente è andato all’Università del Colorato a Boulder, ha iniziato la collaborazione con diverse organizzazioni religiose ed è infine entrato nel management team di una società di produzioni multimediali e di eventi.

LEGGI ANCHE – 10 attori di Serie Tv scomparsi nel nulla dopo un grande ruolo

Scritto da Chiara Manetti

Amo scrivere; è la mia passione più grande. Datemi due personaggi e vi monto una storia in un baleno. Mi considero da sempre una scrittrice, anche se non ho mai pubblicato niente.
Amo le serie TV. Le ho scoperte quasi per caso ma, da quando l'ho fatto, non le ho più abbandonate. Ne divoro non so quante a settimana, al mese, all'anno.
Quindi che fare con due passioni come queste? La risposta è semplice: le ho unite. Ho fatto bene? Ovviamente. Il risultato? Beh, quello me lo dovete dire voi.

Manhunt: Unabomber

5 Serie Tv che purtroppo si nascondono fin troppo bene nel catalogo di Netflix

Le 5 migliori Serie Tv di spionaggio che puoi trovare ora su Netflix