in

I 10 poster promozionali più belli nella storia delle Serie Tv

american horror story

Chi afferma che un libro non si giudica dalla copertina sottovaluta il potere dei poster promozionali.

Quando stiamo per iniziare un nuovo film o serie tv passiamo in rassegna i titoli e su cosa ci soffermiamo? Sulla locandina ovviamente. Infatti, la “copertina” di una serie tv è decisiva nella scelta di guardarla o meno, perché vedere un’immagine intrigante o che nasconde una strana simbologia ci porta inevitabilmente a premere play. Un esempio lampante? American Horror Story: questa serie tv ha avuto dei poster particolarissimi in ogni sua stagione, intrisi di simbologia e riferimenti.

Ma passiamo in rassegna gli show con i migliori poster promozionali: preparatevi a una vera e propria delizia per gli occhi.

1) American Horror Story: Murder House

american horror story

Le trame e alcune scelte stilistiche di American Horror Story potranno anche aver preso una strana piega, ma se c’è qualcosa di intoccabile in questa serie sono sicuramente i poster promozionali. Dal primo all’ultimo sono dei gioiellini di grafica e fotografia, e in ognuno c’è del simbolismo misterioso che allude a elementi importanti nella serie stessa. Ma il poster promozionale della prima stagione, American Horror Story: Murder House, è davvero spettacolare.

Un ritratto a specchio di Vivien, la mamma nella famiglia protagonista, che porge il pancione verso l’Uomo di Gomma, una figura importantissima e molto inquietante nella storia (pronta a tornare per turbarci il sonno). Il tutto su uno sfondo cremisi, colore azzeccatissimo per una serie come American Horror Story.

Written by Caterina Bertoni

Vedo gente. Scrivo cose. Vedo serie e le preferisco alla gente, perché molta gente, in fondo, non è poi così seria.
Amo le parole e la pasta al sugo: penso che siano proprio le parole a dare sugo a questa nostra vita.

better call saul

La classifica dei 50 episodi di Better Call Saul secondo IMDb, dal peggiore al migliore

Batwoman – Dopo l’addio di Ruby Rose, arriva una candidatura da Brooklyn Nine-Nine