in

5 personaggi delle Serie Tv che sarebbero stati interpretati sontuosamente da Aaron Paul

aaron paul

Ci sono personaggi che rimarranno per sempre nei nostri cuori. Uno di questi è Jesse Pinkman, interpretato magnificamente da Aaron Paul. L’attore americano è stato la spalla perfetta per un altro colosso del piccolo schermo come Bryan Cranston. La serie tv in questione è forse la migliore che sia mai stata prodotta: Breaking Bad. Abbiamo più volte magnificato la creazione nata dalla mente di Vince Gilligan (ne parliamo qui), così come abbiamo tessuto le lodi del suo protagonista Walter White, alias Heisenberg. Quello che abbiamo però fatto più sporadicamente è parlare del personaggio senza il quale lo stesso Walter White e la stessa Breaking Bad non sarebbero quel che sono: il signor Pinkman. Se parliamo di personaggi secondari e volessimo stilare una classifica dei migliori mai apparsi sul piccolo schermo, Jesse sarebbe probabilmente in prima posizione. Per quale motivo?

Anzitutto grazie al genio di Gilligan nel saper disegnare un personaggio così complesso e caleidoscopico. In secondo luogo grazie alla performance attoriale di Aaron Paul, che è riuscito a calarsi perfettamente nei panni del giovane tossico di Breaking Bad. Purtroppo, in alcuni casi, gli interpreti da contenitori diventano contenuti del personaggio stesso e rimangono intrappolati in quella maschera. Critica e pubblico non riescono a immaginare Aaron Paul in vesti diverse e questa concezione ha segnato una battuta d’arresto per la carriera dell’attore. Con questo articolo vogliamo cercare di immaginarlo in vesti diverse, in ruoli che secondo noi sarebbero stati perfetti per lui. Preparatevi a viaggiare con la fantasia, e non stupitevi se dopo questo articolo guarderete Paul con occhi totalmente diversi.

Ecco 5 personaggi perfetti per Aaron Paul

1) Charlie Pace

aaron paul

Il primo personaggio che vogliamo proporvi è forse quello più simile al Jesse Pinkman di Breaking Bad. Questi è tra i protagonisti di un’altra serie tv colossale, che per certi versi è la capostipite delle produzioni per piccolo schermo moderne: Lost. Il personaggio in questione è Charlie Pace. Siamo sicuri che Aaron Paul sarebbe stato perfetto nei panni del naufrago del volo 815 della Oceanic.

Un passato remoto difficile fatto di molti momenti bui e di qualche istante luminoso. Una famiglia che non lo ha aiutato a perseguire la sua passione, la musica. Un passato prossimo fatto di eroina e dipendenza, un presente da naufrago in Lost. Charlie Pace è il Jesse Pinkman della serie tv nata dalla mente di J.J. Abrams e avremmo tanto desiderato vedere Aaron Paul al posto di Dominic Monaghan.

2) Elliot Alderson

aaron paul

La nostra seconda proposta è un personaggio altrettanto particolare, ma più recente rispetto a Charlie Pace. Un character tremendamente affascinante, tanto che lo abbiamo inserito tra i migliori dieci del decennio appena concluso (qui trovate la classifica). Elliot Alderson, interpretato dal pluripremiato Rami Malek, è il protagonista di Mr. Robot, una delle serie tv che hanno segnato la storia recente del piccolo schermo. Anche in questo caso parliamo di un soggetto che si muove nel mondo delle dipendenze, della depressione e dell’abbandono più totale.

Elliot è un uomo complesso e rarefatto che sarebbe stato interpretato sontuosamente dal nostro Aaron Paul.

3) Mike Weston

aaron paul

Giro di boa del nostro articolo, personaggio numero 3. In questo caso parliamo di una serie tv che, purtroppo, è meno conosciuta. Sì, perché The Following è una produzione che troppo spesso passa in sordina. Nonostante alcuni difetti, la creazione del network Fox risulta essere davvero ben realizzata. Un serial killer folle, dopo aver creato una sorta di setta, riesce a evadere di prigione e inizia a uccidere.

In questo mondo oscuro si muove Mike Weston, secondo di Ryan Hardy, ex agente FBI profiler. Mike è un personaggio ambiguo, che ha suscitato nel pubblico emozioni contrastanti. Ci sarebbe piaciuto vedere Aaron Paul nei panni del poliziotto perché, nonostante sia un profilo totalmente opposto a Pinkman, possiede delle caratteristiche che lo avvicinano al cuoco di Breaking Bad. Siamo sicuri che Aaron sarebbe riuscito a raccontare la vita di Mike Weston in maniera perfetta.

4) Chip

aaron paul

Continuiamo a svariare e passiamo a un’altra serie tv troppo spesso snobbata da critica e pubblico. Siamo nell’ormai lontano 2016 quando atterra sul pianeta Netflix una astronave carica di Chip. Un po’ Love, un po’ Californication, Flaked racconta attraverso il suo protagonista la difficoltà di essere se stessi. Anzi, la facilità con cui cerchiamo di raccontare un Io falso e alterato al mondo, solo per fare colpo su chi ci sta intorno.

Un gioco di finzioni e bugie che Chip mette in gioco con se stesso e con gli altri per recitare il ruolo di personaggio affascinante e complesso. Un continuo tentativo di far aderire la realtà all’immagine di sé che il protagonista vorrebbe dare al mondo. E in questo rivediamo molto il Jesse Pinkman che prova più volte a cambiare per essere accettato da chi lo circonda. Proprio per questo motivo il ruolo di Chip sarebbe stato perfetto per Aaron Paul.

5) Juice Ortiz

aaron paul

Last but not least, un personaggio tratto da un’altra serie tv di grandissimo spessore. Motori, ruote, benzina e giacche nere di pelle sono marchi di fabbrica di Sons of Anarchy e saremmo stati molto curiosi di vedere Aaron Paul nei panni di uno dei biker della serie tv che vede protagonista Jax Teller, interpretato da un magnifico Charlie Hunnam. Quale personaggio potrebbe essere perfetto per l’attore americano tra i biker dei SAMCRO? Abbiamo pensato niente di meno che a Juan Carlos, per gli amici Juice.

Ortiz, il “nerd” della gang motociclistica.

Sarebbe stato moto interessante vedere in che modo Aaron Paul sarebbe riuscito a disegnare i problemi e le enormi contraddizioni di questo personaggio, che fa della fragilità un limite e allo stesso tempo una forza. Un soggetto completamente inadatto in alcune situazioni, che però riesce sempre a sgusciare come un’anguilla tra i problemi. Un vaso di terracotta in mezzo a tanti vasi di acciaio, che miracolosamente riesce a tirare avanti in quella spirale di violenza che è Sons of Anarchy.

LEGGI ANCHE – Aaron Paul e Krysten Ritter di nuovo insieme in un bel progetto di Amazon

Scritto da Giacomo Simoncini

“Giro, vedo gente, mi muovo, conosco, faccio delle cose. Ad un mondo di numeri ne preferisco uno di lettere. Scrivo per coinvolgere gli altri, per far appassionare le persone a ciò che amo. ”

Lucifer

Lucifer 5, parte 2: abbiamo la data UFFICIALE di uscita!

Grey's Anatomy

Grey’s Anatomy 17×09 – Nella testa di Teddy