in

Perchè in Scrubs avrei fatto morire il Dr.Kelso

Chiariamo subito, onde evitare fraintendimenti: questo articolo NON E’ un articolo contro il Dr.Kelso. Chi scrive ha amato il personaggio di Kelso e soprattutto ha amato la sua evoluzione. Ed è proprio per questa fantastica evoluzione che, probabilmente, la sua morte sarebbe stata la scelta migliore per conferirgli un senso d’eternità. Ma andiamo con ordine, e vediamo di provare a motivare meglio e in maniera maggiormente dettagliata e centrata questa apparentemente folle affermazione.

La verità è che secondo me la morte del Dr.Kelso, più ancora che un conferimento di senso d’eternità al suo personaggio controverso, avrebbe giovato messo alla prova l’intera serie Scrubs. 

Scrubs è una serie meravigliosa, perfetta. L’ho amata alla follia, l’ho vissuta come un autentico percorso esistenziale e mi sono quasi commosso guardando il finale, di cui ho parlato in questo articolo. C’è un’unica cosa che a Scrubs è mancata. Non che ne avesse necessariamente bisogno per issarsi nell’Olimpo delle serie più belle e significative della storia, ma poteva sicuramente essere un valore aggiunto, soprattutto considerando la tipologia di serie. A Scrubs è mancata la morte eccellente. 

E quasi sorprende, pensandoci. Una serie che comunque ha fatto della morte, della riflessione sulla stessa e dell’affrontarla giorno dopo giorno con un certo tipo di profondità uno dei suoi tanti punti cardine, è davvero strano che nell’arco di 8 (9, ma vabbè) stagioni non abbia pensato di piazzare una morte eccellente. Una di quelle morti che in un contesto vero e reale come quello di Scrubs ti fanno venire i brividi, con tutte le conseguenze a livello di riflessione esistenziale che questo avrebbe comportato.

Pensate che Scrubs è riuscita a rendere epiche anche morti di personaggi marginali, che abbiamo visto poco, che abbiamo conosciuto poco e quindi ai quali ci siamo affezionati poco come Laverne o il fratello di Jordan. Cosa sarebbe potuto succedere se Scrubs avesse deciso di far morire anche uno dei suoi personaggi principali? Perchè si è scelto di non osare in tal senso?

Ovviamente non avrebbero potuto far morire un personaggio a caso tra i big. C’erano alcuni personaggi che erano troppo importanti per la storia e per la sua evoluzione, personaggi che erano troppo decisivi relativamente all’insegnarti l’evoluzione dell’essere umano sotto ogni profilo, per poter essere messi in discussione. Pedine decisamente insostituibili, anche perchè nonostante tutto mai del tutto risolte, come ad esempio il Dr.Cox. 

Ma con Kelso si poteva rischiare. Da capo cattivone avevamo pian piano scoperto la sua umanità, i suoi punti deboli, i suoi lati belli. Dopo che però Kelso è andato in pensione, al netto di qualche saggio consiglio e di tanti momenti divertenti di cui si è reso protagonista, c’è da dire che la sua evoluzione era definitivamente compiuta. E quello era il momento in cui si poteva rischiare.

Dopo che di Kelso avevamo conosciuto tutto, e visto tutto, piuttosto che renderlo macchietta-mangia-muffin-a-tradimento si poteva pensare di farlo morire. Sarebbe stato estremamente struggente e stimolante vedere le reazioni di Cox che avrebbe perso il compagno di lavoro di una vita, di JD-Elliot e soci che si sarebbero trovati a dover fare i conti con la fine di un caposaldo e capostipite dell’ospedale che li ha resi grandi, adulti. Di fatto avrebbero perso un loro mentore, e dopo aver conosciuto tutti i lati buoni e umani di Kelso, la sua morte avrebbe potuto insegnarci ancora qualcosa in più su come gestire i momenti negativi e tetri della nostra vita. Perchè Scrubs fa questo, Scrubs ci ci insegna questo. Ci insegna come sopravvivere in un mondo che ogni giorno prova a renderci la vita difficile.

Chiaramente poi Scrubs è stato comunque perfetto così, sto giusto provando a trovare il pelo nell’uovo, capire se c’era qualcosa in cui si poteva fare meglio. La forza di Scrubs è che entra nelle nostre vite. I personaggi fanno davvero parte delle nostre vite: perchè è una serie che racconta la vita normale, di tutti i giorni, quindi potenzialmente molto più assimilabile a quello che viviamo ogni giorno rispetto a serie che raccontano storie epiche e piene di colpi di scena, ma spesso distanti da noi. 

In quale altra serie la morte di un personaggio marginale come Laverne l’avremmo potuta vivere come straziante? Ve lo dico io: quasi nessuna. Ecco perchè secondo me Scrubs poteva osare un attimo in più, essere un po’ più cattiva, e sbatterci in faccia la morte di un personaggio a noi vicinissimo. Come Bob Kelso. Che ha due pollici e se ne frega, ma davanti alla sua morte noi sicuramente ce ne saremmo fregati parecchio di lui. 

 

 

Scritto da Vincenzo Galdieri

Sostanzialmente scrivo baggianate, ma gli dò un tono talmente epico che a volte rischiano pure di sembrare cose interessanti

peaky blinders

Peaky Blinders – Steven Knight conferma la sesta stagione, parla della settima e racconta come vorrebbe che finisse la serie: TUTTI I DETTAGLI!

Shadowhunters

Shadowhunters 3×07 – La puntata delle grandi rivelazioni