Vai al contenuto
Serie TV - Hall of Series » Scrubs » 9 attori che forse non sapevi avessero recitato in Scrubs

9 attori che forse non sapevi avessero recitato in Scrubs

Attenzione: evita la lettura se non vuoi imbatterti in spoiler di Scrubs

Scrubs non smette mai di stupirci e di farci rimanere sorpresi; ha sempre qualcosa in serbo per noi, anche per chi lo segue fin dal suo esordio e ne conosce a memoria le battute. Oltre a regalarci grandi storie, che ci hanno appassionato, fatto ridere e fatto piangere, Scrubs ha anche spesso dato modo a molti attori di fare le loro prime apparizioni o semplicemente di contribuire a far ridere. Sempre, ovviamente, in stile Scrubs, cioè in modo geniale. L’inserimento di alcuni cameo, infatti, non è mai stato scontato o banale in Scrubs perché, la maggior parte delle volte, gli attori che avrebbero dovuto fare un sola puntata o solo alcune apparizioni, venivano inseriti in modo strutturale e narrativamente coerente. Gli attori di cui si parla oggi sono quelli che, più che altro, in Scrubs, hanno fatto dei cameo o che sono rimasti come personaggi di sfondo ma che hanno comunque lasciato il loro segno nella serie. Non sempre, infatti, un cameo deve necessariamente essere un pretesto per dire addio ad un personaggio e Scrubs questo lo sa bene. Molti dei suoi cameo rimangono, infatti, a fare delle apparizioni anche in maniera più frequente e diventano quindi un vero e proprio rituale che finisce per farci affezionare.

1. Masi Oka – Franklin, il tecnico di laboratorio

Franklyn Scrubs

Non solo attore, ma uomo dalla mille risorse; Masi Oka, che in Scrubs conosciamo come Franklyn il tecnico di laboratorio, ha partecipato alla serie per un paio d’anni, dal 2002 al 2004 circa. Oka è famoso soprattutto per la sua parte principale in Heroes, dove interpretava Hiro Nakamura, l’impiegato appassionato di fumetti e fantascienza. Molto simile al suo personaggio maggiore, Masi Oka è un grande fan dei manga e degli anime ed è anche un bravissimo creatore di effetti speciali, passione che lo ha portato a collaborare con produzioni anche piuttosto importanti come Star Wars, Terminator e Pirati dei Caraibi. In Scrubs ha un ruolo rassicurante: Franklyn è il tecnico di laboratorio su cui i nostri specializzandi preferiti possono sempre contare, quello che non dice mai di no e che spesso si fa anche mettere i piedi in testa pur di accontentare tutti. Ricordiamo la puntata in cui il Dottor Cox, infuriato per i disservizi dell’ospedale, con la scusa della rottura di una punta di una matita, gli distrugge l’intero laboratorio; Franklyn, per tutta risposta di scuse, avrà in cambio un nuovo microscopio. Il tecnico del laboratorio è un ruolo che in Scrubs ricorre spesso e che è, ad ogni modo, sullo sfondo. Ma è anche un ruolo che non dimentichiamo e che fa parte di molte delle puntate più belle della serie.

2. Ryan Reynolds – In Scrubs è Spence

Spence Scrubs

Eh già, forse molti di voi non lo avranno riconosciuto o forse semplicemente non lo ricordano bene. Quello che oggi è un acclamatissimo Ryan Reynolds, conosciuto soprattutto per ruoli come quello di Deadpool, in grandi produzioni come Free Guy e The Adam Project, un tempo non era così famoso o almeno ancora lottava per farsi strada nel mondo della televisione e del cinema, per accaparrarsi il suo posto ad Hollywood. In suo soccorso, arriva Scrubs che, nel 2003 gli dona una parte esilarante e allo stesso tempo narrativamente perfetta. Ryan Reynolds interpreta Spence, l’amico del college di Turk e J.D., che incasina le loro vite per un giorno, mettendoli in crisi sulle loro scelte di vita. La puntata, la 2×22, è forse una delle puntate che più di altre in Scrubs possiamo definire tragi-comica, perché mette a nudo i due protagonisti principali ma lo fa ridendo di loro e con loro. Ryan Reynolds, che prima di Scrubs contava nella sua carriera solo piccole parti in show televisivi o in film soprattutto canadesi, anche grazie alla sua apparizione in Scrubs ha fatto conoscere al mondo quell’ironia e quel sarcasmo che lo avrebbero reso, tredici anni dopo, un Deadpool magnifico e perfetto.

3. Mandy Moore – In Scrubs è Julie Quinn

Julie Scrubs

Appare in Scrubs nel 2006, nella puntata 5×09, come Julie Quinn. Julie è un appuntamento al buio di JD, combinato da una sua paziente. Mandy Moore, che solo più avanti riconosceremo tutti come la splendida Rebecca di This Is Us, interpreta la ragazza maldestra in modo perfetto e divertentissimo. La peculiarità di Julie, in questo caso, è proprio la sua sbadataggine e Mandy Moore, seppure per due puntate scarse, ci rende indimenticabile Julie Quinn. Eppure, Mandy Moore, nel 2006 non aveva un grande passato da attrice soprattutto perché aveva puntato più che altro ad una carriera da cantante e cantautrice che l’ha vista ottenere anche un discreto successo. Troppe volte accostata alla musica di Britney Spears, però, ad un certo punto decide di lasciare (almeno per un po’) la carriera musicale e dedicarsi al cinema. La sua prima apparizione fu nel film con Anne Hathaway e Julie Andrews, Pretty Princess. Seppur in un ruolo abbastanza secondario, il film le fa capire che la recitazione è assolutamente una strada che va percorsa. E così, anche grazie a Scrubs, Mandy Moore diventa una splendida attrice che ama coniugare le sue due passioni: in This Is Us, il titolo che fino ad oggi le ha regalato più successo, tutto ciò è assolutamente chiaro.

4. Amy Smart – La bella sposina del coma

Bella sposina del coma

Nasce come modella e ballerina ma da subito ha la passione per il cinema e per la televisione. Prima di Scrubs, cui partecipa nel 2003 come La Bella Sposina del Coma, alcuni ruoli minori in Felicity e, sul grande schermo, in film come Road Trip di Todd Phillips. Amy Smart ha una carriera molto ampia ma mai consolidata fino in fondo; molti di noi, ancora oggi, la riconoscono e se la ricordano come BSC, bella sposina del coma, con cui JD ha una relazione piuttosto strana e, quindi, altrettanto divertente. Questa volta non si tratta di un vero e proprio cameo, Amy Smart ricorre per circa sei episodi interpretando Jamie Moyer, la moglie di un uomo in coma irreversibile. JD non perderà occasione di mettersi nei guai con lei, andando ad ingarbugliarsi in una relazione piuttosto complicata con una donna non esattamente disponibile, almeno emotivamente. La bella sposina del coma rimane, per i fan di Scrubs, un must: tutti la ricordano e tutti ricordano la genialità con cui il personaggio venne scritto. Ma anche la bravura con cui venne interpretato da Amy Smart, che magari non conosciamo abbastanza, ma che ha alle spalle una folta carriera, impreziosita da ruoli come quello cui tanto siamo affezionati.

5. Tom Cavanagh – Dan Dorian

Dan Dorian Scrubs

Dan Dorian, fratello di JD, uomo piuttosto difficile e altrettanto brillante. Con questo ruolo Tom Cavanagh ha letteralmente iniziato la sua carriera di attore: prima di Scrubs solo qualche episodio di Providence, da sfondo. È grazie a Scrubs se Tom è riuscito ad intraprendere la strada giusta. La serie lo ha prima di tutto consacrato attore e, in seconda battuta, gli ha donato la fiducia che gli serviva per andare avanti con la sua arte. Dan Dorian non è infatti, per niente, un personaggio facile da interpretare e ad oggi non potrebbe farlo proprio nessun altro se non Tom Cavanagh. Dan è il fratello di JD e appare raramente ma quando lo fa, c’è da preoccuparsi. Per JD, per noi c’è da divertirsi. Dan vive ancora con la madre (all’inizio) e fatica a tenersi un lavoro stabile. Si invaghisce persino di Elliott. Infatti, come si vedrà per il resto delle stagioni, adora infastidire il fratellino, mettendolo in situazioni imbarazzanti e spiacevoli per farsi una risata alle sue spalle. Ma Dan Dorian è un personaggio a cui ci si affeziona facilmente, perché oltre la facciata del burlone scansafatiche c’è un brav’uomo che fatica a combattere contro se stesso e contro una vita che non è quella che sperava. Tom Cavanagh rende Dan un personaggio memorabile.

6. Juliana Margulies – Neena Broderick

Neena Broderick

L’avvocato più temuto in città e anche quello più pauroso. Neena Broderick viene presentata come una sorta di Frau Blucher che spaventa al solo nominarla; nella puntata 4×09 e 4×10 è al Sacro Cuore per assistere l’ipocondriaco Harvey (personaggio ricorrente che conosciamo bene) nella sua causa intentata verso il lavoro di Turk. A complicare le cose, come sempre, J.D. che decide di andarci a letto assieme. O meglio, si fa convincere da un tono perentorio e parecchio severo. Tra le scene più esilaranti che la vedono protagonista ricordiamo quando J.D., incapace di lasciarla, chiama in suo soccorso l’altrettanto spaventosa Jordan, che sembra essere l’unica in grado di tenerle testa. Lo scontro tra le due è memorabile, non potrebbe essere altrimenti. Juliana Margulies fa la sua apparizione in Scrubs dopo una carriera non molto ampia ma segnata da una delle serie che, all’epoca, andavano per la maggiore e che, peraltro, fungono da ispirazione proprio per Scrubs: E.R. Medici in Prima Linea. La sua Carol è assolutamente indimenticabile per chi, in quegli anni, era appassionato della serie. Ma anche Neena Broderick, in Scrubs, contribuisce a consacrare Juliana Margulies a grande attrice, il che la porterà qualche anno più tardi a divenire protagonista assoluta di The Good Wife, forse suo maggior successo solo dopo E.R.

7. Colin Farrell – In Scrubs interpreta Billy Callahan

Billy Scrubs

A parte Minority Report di Spielberg nel 2002, prima di Scrubs Colin Farrell (che invece oggi conosciamo molto bene anche per altri ruoli) aveva fatto poco o niente: qualche film e uno show televisivo che però non gli avevano assolutamente dato il successo sperato. Non siamo qui a dire che Scrubs è stato il suo trampolino di lancio perché sarebbe eccessivo, ma possiamo serenamente dire che l’episodio 4×14, in cui Colin Farrell intrpreta il fantastico Billy Callahan, è uno dei più belli e uno dei più strutturati di tutta la serie e questo, forse, anche grazie a lui. Billy Callahan, in Scrubs, è un uomo di mondo, quello che si definirebbe uno spirito libero, un viaggiatore amante della vita. Irlandese, esattamente come l’attore che lo interpreta, Billy Callahan arriva al Sacro Cuore in visita ad un paziente che lui stesso ha mandato all’ospedale in seguito ad una rissa. La forza del personaggio di Farrell è che riesce a coinvolgere J.D. e Turk, ma anche il resto dell’ospedale, nella sua filosofia di vita e grazie a questo temperamento riuscirà addirittura ad essere perdonato dall’uomo che ha ridotto in fin di vita. Colin Farrell, all’epoca all’inizio della sua carriera, si fa riconoscere e inizia col botto: Billy gli si addice perfettamente.

8. Keri Russell – Melody, l’amica di Elliot

Melody Scrubs

Nel 2002 conclude Felicity, show televisivo che la vedeva come protagonista e che le è valso la vittoria di un Golden Globe. Non esattamente alle prime armi quindi quando, nel 2007, la vediamo interpretare l’amica del college di Elliot, Melody. Keri Russell irrompe in Scrubs nella sesta stagione, quando per l’ennesima volta J.D. si rende conto di amare Elliot. Ma Melody, pur avendo una regola ferrea che prevede di non andare mai oltre il bacio con uomini conosciuti da poco, ammalia il nostro protagonista, costringendolo a fare più di una doccia fredda (diventata poi una delle più iconiche battute di Scrubs). Nell’interpretare Melody, notiamo subito il talento di Keri Russell che ha, senza dubbio, una fortissima verve da protagonista e che ha una forza espressiva magnetica e accattivante. La Melody di Keri Russell è sopra le righe, non passa di certo inosservata e soprattutto si fa ricordare. La sua vicinanza ad Elliot la rende anche interessante dal punto di vista narrativo, poiché vediamo il background di Elliot molto meno spesso rispetto a quello di J.D. Perciò Melody attira da subito la nostra attenzione. E Keri Russell, pur se per un paio di episodi, ci mostra quanto è facile farsi notare anche con pochissime battute, seppur scritte magnificamente.

9. Bellamy Young- Dottoressa Grace Miller

Grace Miller

Dal 2004 al 2009 Bellamy Young è stata quella severa e allo stesso tempo quasi tenera capo chirurgo che più di una volta mette Turk in difficoltà. La dottoressa Grace Miller è una tipa tosta, potrebbe essere una sorta di alter ego femminile del dottor Cox, e non tarda a far sentire la sua voce in ogni occasione, soprattutto con Turk. Ma in fondo, esattamente come il dottor Cox, anche lei ha un cuore e quando Turk, costretto da Carla, deve dirle che non sarà invitata al loro matrimonio, ci rimane male. Delusa, sarà ancora più cattiva con lui di quanto non lo sia mai stata. Il personaggio di Bellamy Young, Grace Miller, ricorre più di una volta, per sei episodi nell’arco di tutte le otto stagioni di Scrubs. Eppure, la ricordiamo fin troppo bene. Bellamy Young, che prima di Scrubs vedeva solo qualche apparizione in altre serie televisive come Frasier o E.R., deve sicuramente qualcosa a Scrubs: la serie le ha infatti permesso di farsi notare davvero nel mondo delle serie televisive e questo la porterà, nel 2012, ad accaparrarsi un ruolo di tutto rispetto (e soprattutto finalmente duraturo) nella serie Scandal, che la vedeva fra i protagonisti con il ruolo della first lady Melly Grant. Non certo lo stesso spirito di Scrubs ma, chi sa far ridere, di sicuro sa come tenere incollato a sé il proprio pubblico.