Vai al contenuto
Home » Riverdale » 15 curiosità su Riverdale

15 curiosità su Riverdale

Attenzione! Il seguente articolo può contenere spoiler su Riverdale

Serie basata sui personaggi degli Archie Comics, Riverdale ha debuttato all’inizio del 2017 ed è oggi alla sua sesta stagione. Le recensioni sono state positive sin dall’inizio, tanto che in pochissimo tempo è diventata una delle serie cult degli ultimi anni. A sorprendere piacevolmente il pubblico è stato il cast, composto da attori già conosciuti come Luke Perry (Dylan della celebre Beverly Hills 90210), Cole Sprouse (Cody di Zack e Cody al Grand Hotel) e Skeet Ulrich (Billy di Scream), ma anche da personalità che non avevano avuto modo di farsi conoscere prima di Riverdale e che abbiamo apprezzato sin dai primi episodi della serie.

La trama ruota principalmente attorno alla vita di quattro amici: Archie, Betty, Jughead e la nuova arrivata in città, Veronica. Il gruppetto vive nell’apparentemente tranquilla cittadina di Riverdale che, nonostante sembri perfetta vista dall’esterno, in realtà nasconde non pochi segreti piuttosto oscuri e impensabili. Il filo conduttore di tutte le stagioni è un mistero da risolvere, al quale ovviamente si collegano delle vicende che coinvolgono uno o più personaggi della serie. Riverdale è inoltre ambientata nello stesso “Universo” di Chilling Adventures of Sabrina; è infatti capitato che in varie occasioni venisse menzionata la cittadina di Greendale, dove appunto vive la giovane Sabrina Spellman.

La serie ha appassionato moltissimi spettatori che hanno divorato un episodio dopo l’altro, curiosi di sapere come sarebbero continuate le vicende che vedevano Archie e i suoi amici protagonisti. Sappiamo bene, tuttavia, che nella maggior parte dei casi agli addicted non basta soltanto aspettare le nuove puntate di uno show: vogliamo infatti scoprire anche delle curiosità sulla serie! Ed è per questo che oggi vi proponiamo 15 curiosità su Riverdale che, con molta probabilità, non conoscevate ancora.

1) Le foto di Fred

Fred Andrews Riverdale

La morte di Luke Perry, avvenuta il 4 marzo del 2019, ha sconvolto più di una generazione. L’idolo degli adolescenti degli anni ’90 era infatti conosciuto e apprezzato per diversi ruoli affrontati durante la sua carriera, tra cui quello di Fred Andrews, ossia il padre del nostro Archie.

Non tutti sanno, tuttavia, che le foto che Mary guarda alla morte del personaggio sono in realtà delle immagini dell’attore: la famiglia di Luke Perry le aveva fatte avere alla produzione di Riverdale proprio per permettere loro di commemorarlo al meglio.

2) Il bacio tra Archie e Kevin

Kevin Keller Riverdale

La puntata 4×17 di Riverdale è uno dei classici episodi musical, in cui gli attori non si limitano a recitare ma si divertono anche a cantare. Uno degli aspetti più interessanti di questa puntata è che il famoso bacio tra Archie e Kevin non era assolutamente previsto nello script. Queste le parole di Casey Cott (Kevin) a tal proposito:

“Quello, in realtà, non era nello script, ma era nello script di Hedwig il musical. C’è un momento in cui Hedwig è tra gli spettatori e ne sceglie uno e lo bacia. Stavamo facendo “Tear Me Down” e non c’era nessun bacio nello script né niente. Ad un certo punto sono andato tra gli spettatori e ho iniziato a interagire con le persone. Poi Tessa [Leigh Williams], la nostra sceneggiatrice, il direttore e un altro paio di persone erano tra una ripresa e l’altra in stanze diverse e io ho detto: “Ragazzi, penso che Hedwig bacerà Archie in questa scena. Così ho dato un bacio [a KJ] sulla guancia e avevo tutto questo lucidalabbra, così anche lui aveva lucidalabbra su tutto il visto – e lo ha amato! E nella ripresa successiva sono andato a dargli un bacio sulla guancia, lui si è girato e mi ha baciato con la bocca! […] Ero così esaltato che fosse successo. È una specie di richiamo al musical, quindi ho pensato che fosse fantastico”

3) KJ Apa tifa per la coppia Archie/Betty

Come ogni teen drama che si rispetti, anche Riverdale ha la sua buona dose di crisi di coppia. All’inizio siamo stati “abituati” a vedere Archie con Veronica e Betty con Jughead, ma nel corso degli anni le cose sono cambiate e sicuramente continueranno ancora a evolversi. Ciò che gli spettatori potrebbero non sospettare, tuttavia, è che anche gli stessi attori hanno delle preferenze! KJ Apa (Archie) ha infatti dichiarato di “tifare” per i Barchie, mentre Camila Mendes (Veronica) non si è detta particolarmente entusiasta della decisione dei produttori e del rapporto tra Archie e Betty:

“Oh mio Dio. Quella è stata una cosa davvero dura da leggere, ma penso anche che aggiunga molta complessità alla storia. Penso che sarebbe un mondo perfetto se ogni relazione fosse perfetta sempre. E penso che, specialmente da teenagers, si fanno errori e nemmeno Betty Cooper è immune a ciò”

4) Madelaine Petsch ha paura delle distese d’acqua

Cheryl Blossom Riverdale

La prima stagione di Riverdale è incentrata quasi completamente sull’omicidio di Jason Blossom, che ha ovviamente sconvolto l’intera cittadina. Nella scena in cui ci vengono raccontati gli ultimi momenti di vita del ragazzo, vediamo lui e sua sorella Cheryl (interpretata da Madelaine Petsch), che attraversano su una piccola barca a remi lo Sweetwater River. Girare questa scena, tuttavia, non dev’essere stato affatto semplice per l’attrice.

La Petsch, che da piccola si è ritrovata su una barca con un fondo trasparente che si è rotto all’improvviso, ha infatti dichiarato di essere terrorizzata dalle distese d’acqua.

5) Conoscevamo già alcune delle location

Le riprese che ci mostrano la “tranquilla” cittadina di Riverdale ci sembreranno sicuramente familiari perché mostrano una tipica zona residenziale degli Stati Uniti. Questa, tuttavia, non è l’unica motivazione! Molte delle location che vediamo nella serie, infatti, sono le stesse che abbiamo visto anche in altri show televisivi.

Per citarne un paio abbiamo Once Upon A Time, dove ritroviamo il Municipio, e Pretty Little Liars, in cui vediamo lo stesso campanile.

6) La lunga audizione di Camila Mendes

Riuscireste mai a immaginare Riverdale senza Camila Mendes nei panni della bella Veronica Lodge? L’attrice è diventata ormai iconica nel suo ruolo, ma sembra che ottenere quella parte non sia stato così facile come potremmo pensare. Questo il suo racconto:

“Ricordo che fu una giornata particolarmente stressante. Ero in ritardo di mezz’ora ed ero proprio l’ultima persona che avrebbero visto, ma sono comunque riuscita a fare il provino. Però avevo trenta minuti di ritardo, i miei capelli erano crespi perché fuori pioveva. Mi ricordo che il direttore del casting disse: ‘Hai un’aria un po’ sbiadita al momento. Alla CW brilliamo di più'”

Fortuna che qualcuno riuscì comunque a vedere il talento della Mendes, così le chiesero di ritornare. Sembra, però, che il provino non terminò in fretta: per sei mesi continuarono a vedere altre potenziali “Veronica”, ma nessuno riusciva a essere perfetta per quel ruolo come Camila.

7) Chance Perdomo voleva essere Jughead

ambrose sabrina riverdale

Così come non riusciremmo a vedere qualcun’altra nei panni di Veronica, allo stesso modo non potremmo mai immaginare un altro attore a interpretare il personaggio del solitario Jughead. Sembra, però, che Chance Perdomo (Ambrose di Chilling Adventures of Sabrina) abbia partecipato al casting proprio per ottenere quella parte.

L’attore non ha ottenuto il ruolo in questione, ma è piaciuto così tanto allo showrunner Roberto Aguirre-Sacasa che questi ha deciso di creare un ruolo appositamente per lui: il personaggio di Ambrose di Chilling Adventures of Sabrina è infatti pensato proprio per permettere a Perdomo di far parte di questo “Universo”.

8) Mädchen Amick e Lili Reinhart hanno un matching tattoo

riverdale

Madre e figlia sullo schermo, colleghe nella vita reale, Mädchen Amick è l’attrice che presta il volto al personaggio di Alice Cooper, mentre Lili Reinhart è la nostra Betty Cooper.

Le due hanno scoperto per puro caso di avere un tatuaggio identico, fatto per di più nello stesso punto e dallo stesso artista! È stata proprio la Reinhart che ha parlato di questa strana “scoperta” sul proprio profilo Instagram, scrivendo di una sorta di “telepatia madre-figlia”.

9) Madelaine Petsch era già fan degli Archie Comics

Madelaine Petsch

Come abbiamo già precedentemente accennato, Riverdale è tratto dagli Archie Comics, ossia dei fumetti che hanno ovviamente Archie e i suoi amici come protagonisti. Sembra che la nostra Madelaine Petsch, ossia Cheryl Blossom, conoscesse già benissimo la storia e avesse una propria collezione personale di fumetti.

Dopo la conferma di essere stata scelta per interpretare Cheryl, inoltre, Archie Comics le ha persino inviato delle copie con il suo personaggio in copertina. Un regalo inaspettato, che l’attrice ha a dir poco gradito.

10) Tutti hanno ucciso Jason Blossom

Jason Blossom Riverdale

L’omicidio di Jason Blossom è stato uno dei fili conduttori della prima stagione di Riverdale e, come ben sappiamo, il mistero ha accompagnato i personaggi per molti episodi. Sembra, tuttavia, che Archie e i suoi amici non fossero gli unici a cercare di scoprire come fossero andate le cose: anche gli stessi attori non sapevano chi fosse l’assassino.

I produttori, infatti, avevano talmente tanta paura degli spoiler che hanno girato diverse scene in cui più personaggi uccidevano Jason Blossom, così che neanche lo stesso cast fosse a conoscenza della verità.

11) Riverdale poteva essere un film

Riverdale 640x360

Riuscireste mai a immaginare un film che riesca a racchiudere tutta la suspance, i misteri, gli intrecci e le vicende che abbiamo avuto modo di vedere grazie a Riverdale in questi anni? No? Eppure, sembra che questa idea sia stata presa seriamente in considerazione.

Quando il creatore Roberto Aguirre-Sacasa ha parlato per la prima volta di Riverdale alla Warner Bros, gli fu suggerito di farne un film sci-fi sui viaggi nel tempo con Louis C.K. nei panni di Archie! Per fortuna, si è poi optato definitivamente per una serie televisiva.

12) Cole Sprouse doveva essere Archie

Riverdale - Jughead

Cole Sprouse, così come Madelaine Petsch, conosceva già gli Archie Comis prima ancora di ottenere la sua parte in Riverdale. Così, quando gli è stato proposto il ruolo di Archie, ha dovuto “lottare” per poter invece interpretare il ruolo che – secondo il suo parere – gli si addiceva di più: quello del solitario Jughead.

Uno dei “punti a favore” di Jughead, che ha spinto ancor di più l’attore a tentare di interpretarlo, è stato il fatto che essendo il narratore non potrà essere costretto ad abbandonare la serie prima del suo termine.

13) Blair Waldorf ha ispirato Veronica Lodge

veronica lodge_Riverdale

Il personaggio di Veronica Lodge è elegante, sensuale, non ha paura di utilizzare il proprio “potere” a suo piacimento e ha dimostrato di essere disposta a tutto pur di raggiungere i propri obiettivi. Vi ricorda qualcuno? La descrizione vi ha forse fatto venire in mente Blair Waldorf di Gossip Girl? Esattamente.

Sembra proprio che la nostra Camila Mendes si sia ispirata al suddetto personaggio per potersi calare al meglio nei panni di Veronica Lodge. D’altra parte, come abbiamo avuto modo di vedere, Blair e Veronica hanno davvero molto in comune.

14) Berretto o corona?

Riverdale - Jughead

Negli Archie Comics, Jughead è conosciuto per indossare sempre una corona. In Riverdale, invece, si è pensato di rendere un po’ più realistico il personaggio interpretato da Cole Sprouse e fargli indossare invece l’iconico berretto. Il simbolo della corona è tuttavia ricorrente anche all’interno della serie: appare infatti sia sul casco di Jughead quando va in modo, che sul suo tatuaggio dei Southside Serpents, proprio sulla testa del serpente.

15) Jughead, nei fumetti, è asessuale

Cole Sprouse ha dichiarato in più occasioni di amare il personaggio di Jughead, ma c’è un aspetto che lo differenzia dai fumetti e che non gli va particolarmente a genio. Negli Archie Comis, infatti, Jughead è asessuale: l’attore avrebbe voluto anche anche nella serie si fosse esplorato questo suo lato. Queste le sue parole a tal proposito:

“L’asessualità non è un elemento particolarmente compreso e penso che forse sviluppare quell’aspetto narrativo potrebbe essere davvero interessante e originale, e potrebbe interessare gli spettatori, senza pestare i piedi di qualcun altro”

Leggi anche: RiverdaleIn un mondo parallelo, a che casa di Harry Potter apparterrebbero i personaggi?