in ,

Una Serie di Sfortunati Eventi 3×01 – La speranza è un terreno scivoloso

Una serie di sfortunati eventi

L’abbiamo attesa per mesi, e finalmente all’inizio di quest’anno è arrivata. La terza e ultima stagione di Una Serie di Sfortunati Eventi ritorna e lascia tutti senza parole, sin dal primo episodio. Ritroviamo i fratelli Baudelaire esattamente nella drammatica situazione in cui li avevamo lasciati nel finale della precedente stagione. E grazie al breve riepilogo di inizio episodio, ci rendiamo conto di quanta strada abbiano fatto i tre piccoli ragazzini.

Fuggire dalle grinfie del Conte Olaf non è mai stato semplice. E quando erano così vicini alla verità proprio quell’uomo gli ha portato via tutto, di nuovo.

a series of unfortunate events

L’ultimo incendio al Carosello Caligari è stato l’ennesimo atto di perfidia da parte del Conte, consapevole di aver avuto i Baudelaire sotto il naso per tutto quel lasso di tempo. E nella 3x01 la storia riprende esattamente dove si era interrotta, con Violet e Klaus che tentano di sfuggire alla morte, e la piccola Sunny nelle grinfie del Conte.

Ma i due fratelli, astuti come sempre, riescono a salvarsi e decidono così di far nuovamente squadra andando alla ricerca della sorellina minore. I monti Manomorta diventano l’ambientazione di una storia dell’orrore, i cui protagonisti sono Olaf e il trio di fratelli più sfortunato della storia. Quei monti divengono il setting perfetto per ritrovare la speranza perduta e vederla dissolversi l’attimo dopo.

Su quegli stessi monti la morte fa già il suo ingresso, chiamando a sè i personaggi più ingenui. Mentre Klaus e Violet cercano rifugio in una grotta già occupata da un gruppo di scout guidato da Carmelita, il trio di circensi viene eliminato da una nuova coppia inquietante.

a series of unfortunate events

Così la Donna con i capelli ma senza barba (Beth Grant) e l’Uomo con la barba ma senza capelli (Richard E. Grant) fanno il loro ingresso, consapevoli che non porteranno altro che guai.

Ma loro non sono le uniche new entry di questa terza stagione di Una Serie di Sfortunati Eventi. Ritroviamo infatti la stessa donna vista nel finale della 2×10, che si rivela essere la custode della zuccheriera, e la precedente Madame Lulu. Le ipotesi circa la sua identità erano tantissime. Per alcuni hanno era Beatrice, la donna cui le dediche a inizio episodio sono rivolte; altri hanno invece pensato alla madre dei giovani Baudelaire. Ricordiamo infatti che dal famoso incendio che ha ucciso molti Volontari del Fuoco (siglato VF) è riuscito a salvarsi un solo superstite.

Ebbene, in questo primo episodio scopriamo che la donna, membro dei VF, è la sorella del narratore della storia, Lemony Snicket. Kit Snicket (Allison Williams) si rivela come una delle ombre che ha seguito segretamente gli spostamenti dei Baudelaire durante il loro infausto percorso. E durante il corso della narrazione tenta disperatamente di tenere al sicuro la zuccheriera, che custodisce un importante e sconosciuto segreto.

Ma non vi riuscirà a lungo, poiché al termine dell’episodio scoprirà di averla perduta dopo essersi tuffata in un fiume per sfuggire al duo malvagio. In ogni caso, Kit Snicket ci ha conquistati da subito. Scoprire il suo stato di gravidanza soltanto dopo averla vista saltare da un dirupo è stato incredibile, e ha già tutto il nostro supporto.

a series of unfortunate events

Ma Una Serie di Sfortunati Eventi riserva un altro colpo di scena: la scoperta dell’identità del duo formato dalla Donna con i capelli ma senza barba e dall’Uomo con la barba ma senza capelli.

I due si presentano infatti come i genitori non biologici e tutori del Conte Olaf. Essi l’hanno indotto sulla cattiva strada sfruttando i suoi dubbi e, forse, una piccola dose di cupidigia già presente che ha reso Olaf il villain che oggi conosciamo. La straordinaria interpretazione degli attori ci fa capire che questi due individui saranno estremamente crudeli, malgrado le loro battute siano davvero poche. Si evince da subito che la loro caratterizzazione voglia mostrare le differenze tra Olaf e il duo, più esperto in materia di incendi e malefatte.

Saranno l’ennesimo ostacolo per i Baudelaire? Gli sguardi rivolti alla piccola Sunny che, rapita dalla troupe del Conte, si ritrova a dover improvvisarsi cuoca, non lasciano presagire nulla di positivo.

a series of unfortunate events

Nel contempo, Violet e Klaus riescono a raggiungere – con l’aiuto di un misterioso ragazzino – il quartier generale dei VF, sfortunatamente già dato alle fiamme proprio dai tutori malvagi del Conte.

Ogni cosa è stata bruciata e smantellata, e non è più presente alcun indizio che possa giovare ai fanciulli, ormai perduti. Come se non bastasse, la notizia certa che il superstite dell’incendio non sia uno dei loro genitori è soltanto l’ennesimo colpo basso che i fratelli ricevono.

Malgrado a ogni episodio Lemony Snicket ci inviti a non guardare oltre, a cambiare serie tv, a spegnere tutto, noi non ci riusciamo. Sappiamo che questa è la storia di una serie di sfortunati eventi, ma noi ci crediamo ancora. Speriamo che i fratelli Baudelaire riescano a raggiungere il loro lieto fine. E ci stupiamo persino quando non veniamo accontentati.

Non tutto è però perduto. L’unico sopravvissuto all’incendio si scopre essere Quigley Quagmire, il fratello gemello di Duncan e Isadora. Ancora una volta la sfortuna dei fratelli ci sorprende e ci delude, perchè crediamo sino all’ultimo che quei ragazzini meritino davvero una piccola gioia. Malgrado il triste epilogo, l’effetto sorpresa non riesce completamente, probabilmente perché un ragazzino con la maschera e la stessa voce di Duncan lasciava già presagire qualcosa.

a series of unfortunate events

In ogni caso, la 3x01 di Una Serie di Sfortunati Eventi riesce a sorprendere senza lasciar mai spazio alla noia.

Non ci sono buchi nella narrazione, e l’introduzione di nuovi personaggi contribuisce a tenere viva l’attenzione dello spettatore. Ma le domande restano comunque parecchie, così come i dubbi lasciati in sospeso. Cosa contiene la zuccheriera? Qual è lo scopo dei tutori del Conte? E come è riuscito a salvarsi Quigley? Il climax creato da una serie di interrogativi che dopo ben tre stagioni ancora ci assillano aumenta sempre di più. E aumenta così anche la voglia di scoprire la storia dietro l’associazione segreta dei VF, ancora parziale e poco chiara.

a series of unfortunate events

Insomma, non ci resta che proseguire la visione dello show. Godiamoci ogni attimo di questa ultima stagione di Una Serie di Sfortunati Eventi, perché siamo certi che riuscirà a lasciarci ancora una volta senza parole.

Leggi Anche – Una Serie di Sfortunati Eventi: ecco perché finirà con la terza stagione

Written by Simona Mainenti

Innamorata della scrittura, ossessionata da film e serie tv.
Sono fermamente convinta che la cultura sia il superpotere più figo di tutti.

Game of Thrones – Una scena inedita nel nuovo promo HBO ci ha sconvolti

Golden Globe Awards

Tutti i vincitori della 76° edizione dei Golden Globe Awards