in ,

Riverdale: Recensione 2×01 – “Chapter Fourteen: A Kiss Before Dying”

Riverdale - Jughead

Stanotte, finalmente, siamo tornati a girovagare nelle stradine inquietanti della cittadina di Riverdale. L’episodio che è andato in onda non mi ha fatto impazzire. Siamo arrivati al capitolo Quattordici e quando ho letto il titolo della puntata mi sono spaventata: “Un bacio prima di morire”. Ho avuto paura che il mediocre Luke Perry, interprete di Fred Andrews, morisse, ma fortunatamente, non è stato così.

Riverdale

Vorrei partire commentando il momento in cui Archie porta il padre all’ospedale. Innanzitutto il ragazzo non ha la patente, ma riesce a guidare la macchina proprio come Vin Diesel in Fast & Furious, diamo pure il merito all’adrenalina. Una volta arrivato all’ospedale, giustamente è impaziente di capire quale sorte toccherà al padre. Decide di chiamare i suoi cari e – ovviamente – il pensiero di chiamare un adulto responsabile, tipo non lo so, sua madre, non lo sfiora minimamente. Invece, decide di chiamare la vicina di casa che tra l’altro è sia la sua migliore amica, che la migliore amica della sua ragazza di cui sembra essersi dimenticato. Inoltre, è la stessa che lui ha rifiutato per gran parte della prima stagione. Come se non bastasse, il nostro Archie si dimentica completamente di avere un amico che – tecnicamente – dovrebbe essere come un fratello per lui.

Riverdale - cast

Ma arriviamo al punto: come fossimo in una puntata di Squadra Antimafia, Betty, Veronica e Jughed arrivano contempraneamente all’ospedale con i propri genitori (fatta eccezione ovviamente per Jug il cui padre è in prigione e la cui madre si è data latitante e non si cura del figlio). Ciò che più di tutto mi ha fatto ridere è il fatto che, nonostante ci fossero anche degli adulti, a nessuno è venuto in mente di fare una telefonata all’ex signora Andrews. Insomma l’ex marito giace morente sul lettino di una sala operatoria e il figlio è completamente ricoperto di sangue dalla testa ai piedi, è spaventato, ha fatto un salvataggio che pure in Grey’s Anatomy se lo sognano e nessuno pesa di chiamare ‘sta povera signora Andrews’? Tipico di Riverdale.

Poi, quanto è creepy l’ospedale? Mamma mia! Non appena ho visto le infermiere e i dottori con quelle divise mi sono detta: o è in realtà un manicomio e a Riverdale sono tutti pazzi o entro la fine dell’episodio li ammazzano tutti, cominciando dal povero Mr. Andrews e finendo con l’ultimo membro della dinastia dei Blossom (l’unborn child di Penny e Jason).

Riverdale - archie e veronica

Ma andiamo avanti. Parliamo di quanto sia inopportuna Veronica Lodge. Ok, non ha la minima idea di come comportarsi con Archie perché, da quanto abbiamo capito, la vecchia Ronnie non era solita prendersi delle responsabilità, mentre il suo ragazzo cerca disperatamente di far gravare il peso del mondo sulle sue spalle, anche se nessuno glielo chiede (un po’ come Batman e Harry Potter). Ma tornando a noi, Veronica segue il consiglio di Betty di fare compagnia ad Archie mentre questo va a darsi una ripulita a casa sua.

Ovviamente le viene la brillante e igienica idea di raggiungere il ragazzo in doccia mentre questo si lava il sangue del padre di dosso. Molto eccitante e sexy direi. L’ho trovato abbastanza inopportuno. Ho capito che vuoi che si senta meglio, ma forse in quel momento non era il caso. È pur vero che ognuno di noi ha modi diversi per risolvere le questioni e forse questo è l’unico metodo conosciuto dalla nostra cara Ronnie.

Riverdale - archie wedding

Tra l’altro devo ammettere che sono abbastanza prevenuta nei confronti di questa coppia. Non mi convince e non mi piace. Quasi avrebbe più senso l’accoppiata Archie-Cheryl. Ma Veronica e Archie è un grande, grandissimo NO. Innanzitutto Archie si innamora tanto facilmente quanto Lena Dunham si toglie il reggiseno in Girls. E poi, diciamocelo chiaramente, Ronnie assieme al nostro Pel di Carota diventerebbe troppo noiosa. Già adesso ho bisogno di due flebo per sopravvivere alle loro scene, immaginate quando le cose si faranno più serie, praticamente ci uccideranno di noia! Quando il signor Andrews ha sognato il matrimonio del figlio, ho rischiato di avere un collasso. Speriamo di aver già smesso di guardare Riverdale quando decideranno di farli sposare per davvero!

Riverdale - bughead

Parliamo invece della coppia che ci fa sognare, dell’OTP (Fangirlese, sta per “One True Paring”) che più OTP di così non si può: la Bughead. Quando si parla di loro torno ad avere dodici anni e a sclerare come se fossi ancora in fase di sviluppo prepuberale. Insomma, questi due sono meravigliosi, bellissimi e fantastici! Per Cole Sprouse (non lo potete negare) abbiamo avuto tutti una cotta e a causa di Jughead Jones ci è tornata. Li amiamo perché sono entrambi meravigliosamente ficcanaso. Condividono la stessa passione per la verità e hanno un dark side che è ancora tutto da esplorare, soprattutto nel caso della nostra Betty.

Inoltre sono dolcissimi. Le loro scene assieme ci fanno vomitare unicorni e ci fanno venire il diabete. La cosa bella di questa coppia è che, nonostante tutto, non è mai noiosa. Riescono sempre a tenere vivo l’interesse del pubblico. Non so voi, ma nella scena da Pop’s li ho amati. La faccia di Betty mentre Jughead s’ingozzava al bancone, mi ha fatto morire. Sono adorabili. Per non parlare della scena in cui Jug prende la moto e Betty inizialmente sembra restia a volerci salire. Basta fare un minimo accenno ad Alice Cooper per farle cambiare idea. Riverdale - bughead 2

Il che ci porta ad un’altra cosa positiva dell’episodio: Alice Cooper. Già dalla prima puntata comincia a comportarsi da badass. L’adoro perché non ha peli sulla lingua e guarda tutti come se stesse costantemente pensando a un modo per distruggerli. Inoltre abbiamo già avuto prova di cosa è disposta a fare per le sue figlie. Non ci ha pensato due volte a distruggere la vetrina della redazione del suo stesso giornale con l’intento di spaventare suo marito con cui era in lite. Mi è dispiaciuto, però, che abbia avuto una parte marginale. Sono fortemente convinta che ad Alice Cooper vada dedicato un intero spin-off, ma qualora questo non fosse possibile, mi accontenterei di più di trenta secondi a puntata. Tre minuti, ad esempio, sarebbero perfetti. Insomma produttori di Riverdale, dedicare almeno tre minuti a puntata a questo personaggio, non potrebbe che giovare alla Serie.

Riverdale - alice

È passato più di un quarto d’ora prima di poter vedere la meravigliosa Cheryl Blossom. Ammetto che sono stati 15 minuti duri da digerire. Soprattutto a causa di Veronica e Archie, ma di questo abbiamo già parlato. Se c’è un altro personaggio che merita più spazio nella Serie è proprio questo. C’è bisogno di Cheryl più di quanto si possa credere. I suoi ingressi sono sempre molto teatrali e quello di questa seconda stagione di Riverdale non è da meno. Appena l’ho vista seguire la barella con la persona ustionata mi sono detta: finalmente è tornata! Scoprire che l’ustionata sulla barella era, poi, sua madre, mi ha fatto davvero molto piacere. Sono fermamente convinta che Cheryl sia del tutto impazzita, ma la amiamo anche per questo.

Riverdale - cheryl

Ho trovato estremamente inquietante il fatto che abbia impedito a sua madre di respirare per qualche secondo, ma allo stesso tempo, non ha fatto altro che farci capire quanto sia determinata a riprendere in mano le redini della sua vita. La Cheryl buona non mi è simpatica tanto quanto la Cheryl Mean Girl e fortunatamente in questo episodio ci ha dimostrato che i terribili episodi che l’hanno vista protagonista, non hanno fatto altro che renderla ancora più Mean Girl. Dopo l’omicidio del fratello per mano del padre e il presunto suicidio di quest’ultimo, dopo il suo tentato suicidio e l’incendio di casa sua, ci dimostra che è ancora più intenzionata di prima a rendere miserabile la vita degli altri, quella di sua madre in modo particolare, considerando che questa, a sua volta, ha reso miserabile la sua.

Non so voi, ma ho quasi pianto dalle risate quando ho visto che è andata a baciare la fronte del signor Andrews con l’intento di portargli fortuna. Insomma anche se a volte è inquietante e cattiva, Cheryl riesce sempre a essere esilarante (certamente più di Veronica).

Riverdale - cheryl 2

Un’altra scena che ho trovato terribilmente inquietante è quella in cui Veronica raggiunge sua madre in chiesa e l’accusa di essere in qualche modo coinvolta nell’incidente di Fred Andrews. Ovviamente non c’è posto migliore per parlare di teorie cospirative se non in chiesa mentre si è inginocchiati davanti alla Madonna e si fa finta di pregare. Super creepy! Tra l’altro Hermione Lodge, offesa dalle accuse della figlia, decide di non difendersi minimamente, ma incrementa ancora di più le fantasie della ragazza, dandole altro materiale su cui montare teatrini riguardanti la mala fede della madre e dei suoi sporchi affari. Se prima sospettava solo del padre, adesso sospetta anche dei lei, good job Hermione. Siamo solo al primo episodio e già potremmo mandare una persona al penitenziario di Litchfield a fare compagnia alle detenute di Orange Is The New Black.

Riverdale - hermione e veronica

In tutto questo, non abbiamo ancora idea di chi abbia sparato al povero signor Andrews. Finalmente la notizia della sparatoria arriva anche all’ex signora Andrews, la quale si precipita a Riverdale per dare una mano all’ex marito e soprattutto al figlio. Era ora! Il portafoglio di Fred è ancora disperso e tutti sono in ansia, manco ci tenesse lingotti d’oro puro in quel coso. Intanto Hiram Lodge è stato scarcerato ed è tornato a casa. C’è da dire che l’attore scelto per interpretare questo personaggio è davvero molto attraente, un applauso a chi fa i casting!

Riverdale - ms grundy

È tornata la predatrice di adolescenti, la signorina Grundy. Quanto mi inquieti ‘sta grandissima pezza di sé’, non lo si può spiegare a parole. Per fortuna il titolo dell’episodio si riferiva a lei. Il bacio prima di morire lo ha dato lei a un povero ragazzo che prendeva lezioni di piano a casa sua. A ucciderla è stato lo stesso tizio che ha sparato al signor Andews. Inoltre, la signorina Grundy si trovava nella cittadina sull’altra sponda del Sweetwater River che non è altro che – udite, udite – Greendale, ovvero la città in cui vive Sabrina Spellman. Non vedo l’ora che introducano il suo personaggio. E CW ti prego, fa’ uscire presto lo spin-off di cui si è tanto parlato!

LEGGI ANCHE – Riverdale Recap: dove eravamo rimasti e cosa ci aspetta

Written by Fabiana Fanelli

La mia vita è un pendolo che oscilla tra una serie tv e l'altra. Tutto sommato mi è andata bene, pensate se oscillasse tra dolore e noia!
Ricordate: "Life's too short to be serious" (La vita è troppo breve per essere seri)

serie tv

10 Serie Tv europee che hanno un remake americano

gilmore girls

5 curiosità su Gilmore Girls: A Year in the Life