in ,

Riverdale 2×06 – Jughead versione dark e il ritorno di Grease

serie tv

Eccoci qui con la recensione del sesto episodio della seconda stagione di Riverdale: “Chapter Nineteen: Death Proof”. Sono tante le cose successe in questa puntata. È proprio tempo di dirlo: siamo entrati nel vivo dell’azione. Finalmente le cose si fanno serie.

Innanzitutto vorrei dividere in tre sezioni gli avvenimenti più importanti: da una parte c’è Betty che ribalta completamente i giochi con Cappuccetto Nero, dall’altro c’è Jughead che si lascia trascinare nel triste universo dei Serpents e della malavita di Riverdale, in mezzo c’è Veronica e il suo disperato bisogno di fare la paladina della giustizia. Che stia sviluppando la sindrome da Archie? Ovvero la voglia di mettere se stessa in pericolo in qualunque situazione senza che nessuno glielo abbia chiesto?

Riverdale - Betty

Ho amato tantissimo la Betty di questi ultimi episodi, e in questo, più che mai, ha conquistato la mia totale benevolenza. Ha stravolto i giochi e ribaltato gli schemi, è riuscita a rendere il predatore preda e da preda è diventata predatrice. Ora è lei che ha in mano le redini della situazione e spero con tutto il cuore che riesca a scoprire l’identità di Cappuccetto Nero. Le sue capacità investigative si affilano sempre di più. Ormai le manca poco per arrivare ai livelli del signor Holmes (scherzo ovviamente). Betty ti benedico e ti eleggo paladina della giustizia di Riverdale, tu sì che puoi fare davvero qualcosa per tenere sotto controllo la città, a differenza di Archie che non fa altro che creare ulteriori problemi. Corri a salvare vite.

Ho amato anche la storyline di Jughead. Questa sua versione Dark non dovrebbe piacermi, ma non ci posso fare niente. Questo Juggie tenebroso e senza paura mi fa impazzire. Certo, mi dispiace che abbia seguito le orme di FP, ma era inevitabile al fine dello sviluppo del suo personaggio. In uno dei momenti peggiori della sua vita si è ritrovato a dover rinunciare all’amore di Betty e per qualche istante all’amicizia di Archie. Che questo lo spingesse a fare delle cavolate assurde, era sicuro.

Riverdale - Jughead

Ora più che mai potrebbe consolidarsi il suo rapporto con il padre che, mentre cercava di tenere il figlio lontano dalla cerchia dei Serpents, mi è sembrato esprimere – anche se in maniera velata – orgoglio verso la dedizione del figlio alla causa: salvare il Southside e il territorio della gang. Certamente l’idea di Jughead era più nobile di quanto potesse sembrare e l’ho apprezzato tantissimo, ma purtroppo quando si comincia a far parte di una gang, si può essere figli del capo o l’ultima ruota del carro, sei già bello che finito. In carcere o sottoterra, poco conta. Speriamo che Archie si renda utile e cerchi di far rinsavire Jughead al più presto, oppure la storia si ripeterà e – proprio come successe tra l’inutile Fred e FP – il ragazzo sarà perso per sempre.

Riverdale - Archie Jughead

Per la prima volta nella storia di Riverdale devo dare credito ad Archie per qualcosa che ha fatto. Quella di chiamare la polizia durante la gara clandestina è stata davvero una buona idea. Ma riuscirà il nostro amato (quanto un pugno in pieno volto) pel di carota a salvare Jughead dalle grinfie dei Southside e di quella vita pericolosa? Lo scopriremo solo vivendo (Cit.)

Mi è piaciuta un sacco anche Veronica. Daje Ronnie, stai tornando ad acquistare punti ai miei occhi. Ho adorato il modo in cui si è battuta per Cheryl quando nessun altro l’ha fatto e il fatto che abbia perdonato Betty per averla praticamente umiliata e insultata. Per fortuna la Cooper aveva il biglietto di scuse pronto, confessando all’amica il ricatto di Cappuccetto Nero, altrimenti dubito che Veronica l’avrebbe perdonata. E perché avrebbe dovuto? Ho amato il momento in cui Hiram e Hermione Lodge vengono a sapere ciò che Nick St.Clair ha tentato di fare alla loro figlia e prendono provvedimenti.

Riverdale - Veronica

A tal proposito, il mio odio per Penelope Blossom diventa sempre più grande. Ho avuto voglia di prenderla a testate sulle gengive per come si è comportata con Cheryl. Avrei tanto voluto prenderla a sberle con i piedi ogni qual volta si è comporta da vera carogna con la figlia. Non capisco per quale assurdo motivo ce l’abbia tanto con lei. Accettare di coprire il tentato stupro della figlia, ricevendo in cambio dei soldi, è assurdo. Qualcuno dovrebbe prendere provvedimenti. Non so, chiamate gli assistenti sociali e mandateli a casa Blossom, a Riverdale. Bruciate di nuovo la residenza Blossom assicurandovi che stavolta Penelope non si salvi, ma FATE QUALCOSA!

Riverdale - Penelope

Tutta la scena con i genitori è stata fantastica! Avrebbero potuto fare la stessa cosa molto prima e magari i loro stupidissimi figli non si sarebbero ritrovati ad assumere droghe che sembrano portare il nome di caramelle frizzanti alla frutta (Jingle-Jangle) che paghi €0,10 al supermercato sotto casa e che vengono prodotte da un tizio il cui nome è addirittura meno spaventoso di quello di Willy Wonka, ovvero The Sugarman (L’uomo di zucchero).

Il sindaco McCoy mi è piaciuta un sacco. Finalmente qualcuno che – oltre ad Alice Cooper – si comporta da genitore! Tra l’altro sono rimasta senza parole quando hanno rivelato i motivi dell’arresto di Alice: spacciava droga per i Serpents. Continuo a credere che lei sia il personaggio migliore di Riverale assieme a Cheryl – cucciola – Blossom. Mi dispiace non vedere più tanto spesso Fred Andrews. In questa stagione l’hanno messo un po’ da parte. Produttori della Serie, fateci vedere un po’ di più il noioso Fred.

Riverdale - ragazzi

Ho amato tutta la scena della Car-Race e per un secondo mi sono chiesta se stessi guardando Riverdale o se avessi guardato per sbaglio il remake di Grease. La scena infatti, mi ha ricordato la gara automobilistica tra i T-Birds e gli Scorpions nel famoso musical. Tra l’altro, se l’udito non mi inganna, Cheryl prima di dare il via alla gara, quando Toni le dice che quello è di solito il suo compito, dice “Not today, Cha Cha“. Cha Cha Di Gregorio è uno dei personaggi di Grease ed è proprio colei che da il via alla gara automobilistica nel film.

Riverdale - car race

Durante questo episodio ho notato una cosa che ha subito attirato la mia attenzione. Da brava detective quale sono (Angela Lansbury, sii fiera di me) ho notato che non si è visto Hal Cooper e chi altro non si è visto nell’episodio? Cappuccetto Nero. Come direbbe Adam Kadmon:

Riverdale - adam

Sono ancora dell’idea che Hal Cooper sia il Black Hood. A questo punto della storia ne sono quasi certa. Ragioniamo un attimo. Hal ha sempre fatto parte di una famiglia che cercava a tutti i costi di mantenere le apparenze e di sembrare perfetta. Dopo l’omicidio di Jason, la maschera è caduta, rivelando tutti i loro problemi. Che Hal abbia una preferenza per Betty credo sia chiaro. Dunque, se lui fosse il giustiziere, la scelta di trascinare la ragazza nella sua impresa folla avrebbe senso. Betty è l’unica della famiglia a non essersi macchiata di nessun crimine. Alice era una spacciatrice per i Serpents e Polly porta in grembo i figli di suo cugino di secondo grado. Se il fine di Cappuccetto Nero è quello di smascherare e punire i “peccatori” di Riverdale, Hal sarebbe perfetto. Voi che ne pensate?

LEGGI ANCHE – Riverdale, recensione 2×05: “Chapter Eighteen: When a Stranger Calls”

Written by Fabiana Fanelli

La mia vita è un pendolo che oscilla tra una serie tv e l'altra. Tutto sommato mi è andata bene, pensate se oscillasse tra dolore e noia!
Ricordate: "Life's too short to be serious" (La vita è troppo breve per essere seri)

Lost

La reunion di Lost che ha rischiato di farci impazzire su un possibile revival

gomorra 3x01 genny ciro

Gomorra 3×01 e 3×02 – Non puoi togliere l’Honduras da Genny