in

Peaky Blinders 6: quando arriva, cast, trama, tutto quello che c’è da sapere

1. Introduzione

peaky blinders

L’attesa diminuisce ogni giorno che passa: Peaky Blinders 6 si avvia a grandi passi verso l’inizio delle riprese. Dopo gli infiniti problemi dovuti alla contingente diffusione del Covid-19, stavolta pare tutto pronto. Peaky Blinders 6 scalda i motori, anzi i cavalli, per quella che si prospetta come una delle stagioni più importanti dell’intera serie.

La produzione era iniziata da qualche mese, nel 2020, quando la pandemia ha reso necessario che la BBC interrompesse le riprese. Il lockdown ha imposto uno stop generale a tante serie tv e film in programmazione ma non tutto il male è venuto per nuocere. Come rivelato dal creatore di Peaky Blinders, Steven Knight, i ritardi nella produzione e le normative anti Covid hanno portato a un ripensamento del copione. Un cambiamento tutt’altro che negativo: la sceneggiatura della stagione 6 è stata riscritta nel dettaglio, e il maggior tempo a disposizione ha portato a scadenze meno pressanti e a una libertà creativa che si è espressa al massimo.

Il risultato, ci tiene a precisare lo stesso Knight, è stato eccezionale e quella che ci attende pare proprio essere la migliore stagione finora realizzata. Anche il regista Anthony Byrne, dopo aver divorato il copione tutto d’un fiato, è rimasto colpito dalle tematiche “Così sofisticate” e dalla profondità psicologica della stagione, a quanto pare, ricca di colpi di scena. Più avanti vi parleremo nel dettaglio di cosa dobbiamo attenderci da Peaky Blinders 6 e di tutto quello che già sappiamo, a partire dalla scena di apertura della stagione!

Tra le anticipazioni molto possiamo dedurre dalle norme anti-contagio che impongono tra le altre cose che “I membri del cast mantengano la distanza di almeno due metri gli uni dagli altri e lavino le mani con regolarità“. Un bel problema per una serie tv che fa dei contatti fisici un suo tratto essenziale. Ma sembra proprio che la genialità del creatore di Peaky Blinders sia riuscita a saltare l’ostacolo con un vero colpo di genio. Vedremo! Intanto, ecco la trama ufficiale e a seguire cast (con possibili camei incredibili), personaggi, un recap, tutte le anticipazioni e soprattutto quando uscirà Peaky Blinders 6.

2. Trama

Peaky Blinders

La nuova stagione di Peaky Blinders vedrà ancora protagonista immancabile Cillian Murphy nel ruolo di Thomas Shelby. L’avevamo lasciato con una pistola puntata alla testa nell’ultimo episodio della quinta stagione, il più seguito di tutta la serie. Quella pistola non sembra, però, destinata a sparare. Il purgatorio di Thomas Shelby non è ancora arrivato a termine: dovrà vedersela nuovamente con l’astuto e pericolosissimo estremista Oswald Mosley e con le nuove leve capitanate dallo scalpitante Michael, sempre più reticente al pesante giogo di Tommy.

C’è, insomma, una forte continuità con la season 5. Inizialmente, infatti, le due stagioni erano state pensate in maniera unitaria e con un filo conduttore ben preciso: l’analisi dei prodromi della seconda guerra mondiale con la diffusione dei movimenti nazionalisti a partire dagli anni ’30. Su questa scia continueranno i nuovi episodi approfondendo i rapporti con la politica e le radici degli estremismi di destra.

Ma naturalmente centro focale del racconto sarà sempre Thomas Shelby e la sua famiglia a cavallo tra le due guerre. Steven Knight ha confermato la disponibilità di Cillian Murphy per la nuova stagione e la contestuale presenza degli altri attori principali. Vi abbiamo già mostrato in questo articolo il nuovo look di Tommy, ancora più estremo, a evidenziare un progressivo e drammatico deterioramento interiore del protagonista.

Peaky Blinders

Per il creatore della serie BBC, distribuita in Italia da Netflix, la prossima sarà anche la stagione dell’elemento “Soprannaturale“. Ecco come si è espresso Steven Knight:

Mi piace l’elemento soprannaturale. Tommy è maledetto? In altre parole, ogni cosa è predestinata, le vite sono già tracciate? Hai il libero arbitrio o no? Certe volte Tommy sente di no perché sembra che tutto sia destinato a fermarlo o spostarlo in una particolare direzione. È lo stesso con tutta la famiglia. Lo esplorerò nella prossima stagione.

Un interessante misticismo sembra insomma venire a caratterizzare la futura stagione. D’altronde la serie tv non ha mai lesinato momenti di forte lirismo e inquadrature dall’alto simbolismo. Detto della trama, resta un dubbio: quali saranno le facce nuove (e quelle confermate)? Ve lo riveliamo nel prossimo punto. E le sorprese potrebbero essere davvero clamorose.

3. Cast e personaggi

Cast Peaky Blinders

Come detto, Steven Knight ha rivelato la disponibilità di Cillian Murphy e degli altri membri del cast principale anche per la sesta stagione di Peaky Blinders. Sicure, insomma, le presenze di Paul Anderson (Arthur Shelby), Harry Kirton (Finn Shelby) e Sophie Rundle (Ada Thorne).

Qualche dubbio sembra esserci per Helen McCrory, la “zia” Polly, che nonostante abbia deciso di abbandonare la famiglia, sarebbe un’assenza davvero pesante nello show. Non va escluso, perciò, il suo ritorno, come successo per altri personaggi illustri, su tutti Alfie Solomons, un grandioso Tom Hardy, riapparso a più riprese nello show.

Sicura la presenza di Grace (Annabelle Wallis) che continuerà ad apparire come incorporea compagna della mente di Thomas. Nessun dubbio anche su Sam Claflin, ottimo inteprete del villain più magnetico di Peaky Blinders, Oswald Mosley. Quanto ai volti nuovi le novità si fanno davvero molto interessanti.

Peaky Blinders 6

Steven Knight ha rivelato in un’intervista all’inglese The Guardian che le richieste che gli sono giunte per prendere parte allo show sono davvero tante e delle più illustri:

Un gran numero di persone ci hanno contattato per prendere parte alla serie. C’è Brad Bitt, Snoop Dogg, perfino A$AP Rocky. Penso che nella sesta stagione apriremo un po’ la porta a qualche celebrità del cinema. L’importante è che si adatti: sceglieremo il migliore attore per la parte, come accaduto per Sam Claflin che interpreta Mosley. Lui è perfetto!

Il creatore di Peaky Blinders è sempre stato reticente a inserire camei nella sua creazione. “Ho sempre avuto difficoltà quando il pubblico conosce una persona da altri show, crea molta distrazione“. Ma per questa sesta stagione la sua apertura è stata chiara: qualche volto noto ci sarà. Che sia Brad Pitt, Snoop Dogg o chi per loro non importa: conterà la sua adattabilità al ruolo.

Peaky Blinders 6

Sarà sicuramente della serie l’attore Stephen Graham che confermato personalmente l’impegno profuso dal suo agente per ottenere una parte. Graham, già eccellente interprete in Boardwalk Empire e nel cinema con il film Netflix The Irishman, è avvezzo a ruoli di gangstar: facile immaginare mantenga questa impronta anche in Peaky Blinders anche se non sono state fornite informazioni sulla sua parte.

Ancora ignota invece l’attrice destinata a interpretare una magnetica figura femminile che, a detta di Anthony Byrne, farà breccia nella vita di Tommy. “Ci sarà un grande personaggio femminile, nuovo, piuttosto tenebroso. Non ho mai visto un personaggio come lei in Peaky prima… Darà di certo filo da torcere a Tommy, lo cambierà in profondità. Non sarà una protagonista e non so se avrà un ruolo da antagonista. Per certi versi è simile a Mosley, mossa da un’ideologia analoga“.

Infine, una suggestione, una porta lasciata socchiusa da Joe Cole, l’interprete di John Shelby che ha ammesso a RadioTimes: “Penso sia difficile che [John] possa tornare ma non se sarei troppo sicuro!”. Magari in qualche flashback, perché no! E ora vediamo nell’ultimo punto quando Netflix potrebbe regalarci la visione di questa attesissima stagione.

4. Dove eravamo rimasti

Mosley

Nella quinta stagione abbiamo visto la comparsa di Oswald Mosley, un villain a dir poco irresistibile. Una figura storica (ne abbiamo parlato qui) che ha rappresentato un pericolo concreto per l’Inghilterra degli anni ’30. Politico giovanissimo, dall’intelligenza brillante e privo di scrupoli Mosley era un ammiratore di Mussolini e incontrò perfino Hitler. La sua idea di partito nazionalista inglese è ben rappresentata in Peaky Blinders: il discorso che pronuncia nell’ultimo episodio ritesse insieme alcuni stralci di arringhe pronunciate realmente.

La rivalità tra Mosley e Tommy ha dominato la quinta stagione che ha visto l’entrate nel “mondo che conta” della famiglia Shelby. Thomas è ora un importante membro della parlamento inglese, schierato tra i labouristi. Nello stesso partito milita Mosley, intenzionato però a fondare il British Union of Fascists (BUF) e desideroso di avere al suo fianco gli Shelby. Il protagonista decide di vedere le carte del collega e si accorge in breve della pericolosità di Mosley.

Il tentativo di informare i servizi inglesi del rischio va a vuoto e così Thomas decide di mettere in atto un attentato. Per farlo sfrutta il comizio che Oswald Mosley avrebbe tenuto a Birmingham. Incaricato della missione un ex commilitone di Tommy, Barney Thompson (Cosmo Jarvis), molto provato dagli orrori della guerra ma ancora l’infallibile cecchino di un tempo. Per l’occasione si riaffaccia sulla scena anche Alfie Solomons, creduto morto, e in realtà ancora una volta vivo e vegeto a dimostrazione della sua scorza durissima.

A lui è affidato il compito di creare disordini durante il comizio per favorire l’azione del cecchino. Tutto è pronto e in un crescendo carico di tensione che pervade tutto l’episodio finale della quinta stagione ecco il colpo di scena: il cecchino viene assassinato da una mano misteriosa mentre Aberama Gold, incaricato di uccidere Jimmy McCavern, leader della sanguinaria banda dei Billy Boys che gli aveva ucciso il figlio, pugile assai promettente, viene accoltellato fatalmente.

Per la prima volta nella serie tv BBC Tommy ha fallito. Il suo piano è stato sventato, forse da un misterioso terzo incomodo che ha agito a favore di Mosley. Ma non è solo il fallimento della missione a preoccupare: nell’anima di Thomas Shelby continuano a rincorrersi immagini mortifere, ricordi della madre, sogni suicidi e l’immagine lancinante del grande amore della sua vita, di quella Grace che ha perduto a causa della sua scelta criminale.

E così la nebbia si addensa nell’animo del protagonista, sempre più sconvolto e vittima dei fantasmi del passato, mentre la morte lo invita dolcemente a porre fine alle sue sofferenze, ad abbracciare la pace finale e forse un ricongiungimento con l’amata. Con una pistola alla testa si conclude, perciò, Peaky Blinders 5, con la tensione alle stelle e il buio che invade ogni cosa. Ma è davvero la fine? Dove ripartirà la nuova stagione? Ve ne parliamo nel prossimo punto, in trepitante attesa che Netflix ne annunci l’uscita tanto attesa.

5. Cosa aspettarci dalla sesta stagione

Peaky Blinders 6

Tante le anticipazioni già disponibili. Una prima grande certezza su Peaky Blinders 6 è quella sul frame che aprirà la puntata iniziale. A rivelarlo il creatore della serie, Steven Knight. Si ripartirà dall’immagine di Thomas con la pistola alla testa: “Ci muoveremo da quell’esatta immagine andando avanti poi a mostrarvi l’esito di quell’incredibile momento…sarà grandioso“. Per la prima volta, quindi, si abbandonerà il salto temporale che aveva caratterizzato gli avvi delle passate stagioni per riprendere esattamente da dove avevamo lasciato il protagonista.

Naturalmente la pistola non esploderà il colpo: Thomas, come vi abbiamo già anticipato, sarà ancora l’indispensabile protagonista della sesta stagione. Come pure per la settima e ultima. Possiamo, anzi, addirittura sapere come si concluderà Peaky Blinders. O almeno in quale momento. Ancora una volta a venirci in aiuto è Knight. La serie tv ha sempre rappresentato la storia di una famiglia, quella degli Shelby, a cavallo tra due guerre, i due più sanguinosi conflitti dello scorso secolo. Così Steven Knight si immagina un Tommy vivo e vegeto mentre sullo sfondo una sirena annuncia l’inizio di un raid aereo su Birmingham.

È ancora lunga la strada, per fortuna, prima di arrivare a quel momento. Gli Shelby dovranno ancora vedersela con Mosley in una partita che il regista dello show giudica “Lunga”, forse quanto l’intera stagione. Thomas dovrà mostrare “Pazienza e calma, quando gli altri vogliono reagire. Sta combattendo i suoi istinti e il suo comportamento. Questa è la cosa più pericolosa. Vuole uccidere Mosley, ma sa di non poterlo fare. Deve combatterlo in un modo diverso. Mosley tira fuori il peggio da Tommy Shelby. Credo che sia qui che la scrittura di Steven Knight sia così sofisticata. Per combattere contro Mosley, Tommy finisce per dover combattere contro se stesso.

Thomas-Shelby-Peaky-Blinders-640x316

Insomma, si andrà sempre più approfondendo la psicologia del protagonista, il suo degrado morale e psicologico che si accompagnerà alla sfiancante e frustrante lotta a Mosley. Un gioco a scacchi che, forse, non avrà un unico, finale vincitore. Grande spazio, dunque, a questo magnifico incontro-scontro tra due magnetici personaggi mentre come trame secondarie non mancherà quella che vedrà protagonista Michael e il suo desiderio di emanciparsi da Thomas e che potrebbe avere risvolti davvero drammatici.

Sappiamo intanto già il titolo della 6×01, primo episodio della nuova stagione: Black Day, un giorno nero, che forse allude a un particolare momento storico o più probabilmente rispecchia lo stato d’animo di Tommy, sempre più trascinato in un gorgo oscuro. Del tutto plausibile immaginare che gli episodi siano sei, come consueto.

Tanti saranno i colpi di scena, alcuni davvero adrenalinici e dobbiamo aspettarci nuove apparizioni davvero scoppiettanti. Tra tutte Steven Knight ha preannunciato su Reddit quella di “Un personaggio storico che potrebbe stupire i fan“. Subito le teorie sono impazzate mentre la mente non può che andare ai rapporti di Mosley con Mussolini, Goebbels e Hitler. Nel 1936, dopo essere rimasto vedovo, proprio Mosley si risposò con una celebrazione che avvenne addirittura nella casa di Goebbels. Ospite a sorpresa: Adolf Hitler. Possibile, allora, che sia proprio lui il clamoroso personaggio storico che farà una sua breve comparsa in Peaky Blinders 6.

6. Data di uscita

Garrison

A marzo il regista di Peaky Blinders ha comunicato tramite Twitter alcuni importanti aggiornamenti sulla data di uscita, sempre più vicina. “Siamo così vicini all’inizio delle riprese della sesta stagione. Mesi di duro lavoro per la nostra squadra così talentuosa, devota e stakanovista. I set sono stati costruiti, i costumi realizzati, camere e lenti testate, le ambientazioni prenotate, tutti i preparativi sono fatti. È davvero un peccato non poter iniziare in questo momento. Ma personalmente voglio ringraziare tutta la squadra con cui ho speso mesi di lavoro e voglio mandare il mio amore e supporto a loro e a chiunque altro. Lo affronteremo insieme“.

Nonostante manchino ancora comunicazioni ufficiali dalla BBC One e da Netflix ora le riprese sembrano cosa fatta. Molte serie in Inghilterra stanno per ricevere il via libera e tutto è approntato nel rispetto delle normative, come abbiamo già visto. A fornire i tempi esatti per il completamento delle riprese viene in aiuto un tweet di qualche tempo fa del regista che ha prospettato quattro mesi per le riprese più altri sei mesi per il montaggio. Con queste tempistiche è lecito attendersi novità già in questo 2020 ma con un’attesa che con tutta probabilità si protrarrà fino al prossimo anno: possibile una messa in onda nel canale britannico della BBC per l’autunno 2021.

A breve giro di posta dovrebbe registrarsi poi la disponibilità su Netflix che mantiene i diritti di distribuzione al di fuori del suolo inglese. Nessun problema, insomma, per il pubblico italiano che potrà godere di Peaky Blinders 6 comodamente in streaming video.

LEGGI ANCHE – Peaky Blinders: Mastermind, ecco il video di presentazione del gioco in arrivo

Written by Emanuele Di Eugenio

Esteta contemplativo (un modo elegante per dire nullafacente), vive immerso tra libri impolverati e consunti osservando il mondo da una finestra. Che sia quella dello schermo di una tv, di un pc o le pagine di un romanzo russo poco importa.

Netflix

Netflix, tutte le novità in arrivo questa settimana (10-16 agosto)

the 100

The 100 7×10 – Un piccolo sacrificio