Vai al contenuto
Home » Parks and Recreation » 5 episodi speciali delle Serie Tv di cui nessuno parla mai

5 episodi speciali delle Serie Tv di cui nessuno parla mai

Esistono due tipi di episodi speciali: quelli che davvero non ti aspetti e arrivano come un regalo, per esempio il doppio episodio speciale di Euphoria, e quelli che ti aspetti ogni anno, ma che quando arrivano sono sempre, comunque un regalo, come gli innumerevoli speciali di Halloween dei Simpsons. A qualsiasi delle due categorie appartengano però, la loro uscita viene sempre sbandierata ai quattro venti perché la cosa costituisce quasi un evento eccezionale. È un controsenso che serie di grande successo, Parks and Recreation per dirne una, abbiano avuto episodi speciali di cui sembra non interessare niente a nessuno, ma incredibilmente non sono nemmeno casi isolati.

Gli episodi speciali piacciono a tutti. Sono per definizione unici e imprescindibili, qualche volta fermano la trama, qualche volta trasformano la nostra serie preferita in un musical, qualche volta non sono neanche più così straordinari, come le decine e decine di special natalizi di Doctor Who, ma il vero fan non può esimersi dal vederli e apprezzarli lo stesso.

Scommettiamo però che qualcuno scoprirà solo ora dell’esistenza di questi 5 episodi straordinari.

1 Parks and Recreation

Serie Tv

Il 2020 forse verrà ricordato solo come l’anno della pandemia, ma i fan di Parks and Recreation lo ricorderanno anche come l’anno in cui hanno potuto rivedere per un’ultima volta l’intero cast in uno speciale di beneficenza. L’ultima puntata della serie era andata in onda nel 2015 ed è molto strano che questo episodio speciale sia passato così in sordina, considerando l’enorme successo che Parks and Recreation ha sempre riscosso. La trama ovviamente è incentrata sui tentativi di Leslie Knope di arginare i danni dovuti al propagarsi del virus in quell’anno e il risultato è come sempre esilarante. Fra i consigli di caccia per evitare le code al supermercato, bizzarri e involontari filtri nelle videochiamate e altri simpatici siparietti, i fan hanno potuto trascorre 30 minuti con il più famoso dipartimento di manutenzione parchi e aree ricreative. Girato nel più completo rispetto delle distanze di sicurezza, ogni attore(Chris Pratt incluso) si è collegato direttamente da casa propria, per interpretare ancora una volta il personaggio che ha reso indimenticabile questa serie. Oltretutto per una buona causa, considerando che la reunion avveniva proprio in virtù di una raccolta fondi per i bisognosi. È tutto talmente bello e buono che non si capisce proprio perché siano in così pochi ad aver mai sentito nominare questo episodio speciale.

2 Mythic Quest

mythic quest

Come Parks and Recreation anche Mythic Quest è ambientata nel mondo del lavoro ed esattamente come Parks and Recreation può godere di ben due episodi speciali di cui non parla mai nessuno. La pandemia ha avuto un impatto notevole sullo svolgimento delle nostre giornate, soprattutto nell’ambito lavorativo. Mythic Quest decidere di non rimanerne vittima, ma anzi cogliere l’occasione per parlare dell’argomento alla sua maniera. Quindi fa uscire ben due speciali, uno durante la pandemia, chiamato appunto Quarantine, e un’altro a un anno quasi esatto di distanza, intitolato Everlight che si pone un po’ come fosse un sequel del precedente special. Se il primo episodio racconta come sopravvivere a una quarantena, il secondo analizza le difficoltà pratiche ed emotive conseguenti alla pandemia, in maniera per altro molto efficace grazie alla voce narrante di Anthony Hopkins. Le puntate speciali sono una bella idea, che garantisce un alto tasso di immedesimazione e ci fa sentire Mythic Quest un po’ più vicina, un po’ più nostra. Eppure, escluso qualche fedelissimo della serie, questi episodi sono passati quasi completamente inosservati.

3 Lucifer

episodi speciali parks and recreation

Lucifer è la serie che visse due volte. La prima vita vede la luce grazie alla Fox, che però non crede fino in fondo al progetto e così, dopo qualche stagione, la serie viene cancellata, complice anche il pubblico che non sembra appassionarsi poi tanto alle indagini raccontate. La Fox non poteva immaginare che sarà proprio la fetta di pubblico più affezionata a Lucifer Morningstar la responsabile della rinascita della serie. Grazie a Netflix, Lucifer vivrà una seconda vita decisamente brillante, tanto da diventare una delle serie più viste in assoluto nel catalogo del colosso dello streaming. Forse però non tutti sanno che prima della sua inimmaginabile rinascita Lucifer aveva potuto godere di due episodi speciali, concessi dalla Fox proprio per dare almeno una gioia agli affezionatissimi. In realtà sarebbero stati i primi due episodi della quarta stagione che erano stati comunque girati prima della cancellazione (non)definitiva. Non possono costituire un vero e proprio finale, ma sono comunque due indagini aggiuntive utili per rallegrare i fan ancora una sera. La Fox voleva dare un contentino, ma la storia come abbiamo già detto, si è conclusa in maniera decisamente più felice per questa serie e quindi nessuno se li ricorda neanche più quegli ultimi due episodi speciali.

5 La signora in Giallo

L’ora di pranzo in Italia fa rima con Cabot Cove. La signora in giallo è una di quelle serie che ha davvero visto chiunque e chiunque ha avuto l’impressione fosse costituita da almeno un milione di episodi. In realtà Jessica Fletcher è protagonista di 264 episodi regolari, più ben 4 episodi speciali (per la cronaca Grey’s Anatomy si sviluppa in 388 episodi, leggete qui la nostra previsione per la cinquantesima stagione). Le indagini della nostra Jessica si esaurivano nel giro di circa quarantacinque minuti, ma gli episodi speciali regalavano agli appassionati dei gialli interpretati da Angela Lansbury, ben un ora e mezza di interrogatori, misteri e rompicapi. Questi speciali sono stati pensati come dei veri e propri film per la tv e a loro modo sono stati trattati come dei piccoli eventi. Sarà che l’inconfondibile sigla è stata la colonna sonora della nostra infanzia, sarà che questa serie è sempre stata ingiustamente relegata al salotto della nonna, sta di fatto che gli anni passano e gli speciali de La signora in giallo ce li siamo completamente dimenticati. A ogni modo Angela Lansbury sostiene di essere pronta, a 96 anni suonati, per una nuova puntata speciale. Siamo pronti a scommettere che se succedesse, non si parlerebbe d’altro.

5 The Star Wars Holiday Special

parks and recreation, star wars e altri episodi speciali sconosciuti

Speciale Natalizio anche per la saga di Star Wars, che nel 1978 esce con questo film per la tv nel quale Chewbecca è il protagonista assoluto. La trama è la più classica fra le storie di Natale: le feste da trascorrere con i parenti. Prima di arrivare al suo pianeta natio ovviamente assisteremo a rocambolesche avventure che vedono protagonisti non solo l’alieno già citato, ma anche la moglie e il figlio nonché tutti i personaggi principali della saga inclusi la principessa Leila, Luke, Ian Solo, Dart Fener e, perché no, anche Boba Fett. Già questo potrebbe bastare per far sorgere il sospetto di essere di fronte a un pasticcio, se però ci aggiungiamo anche uno spezzone animato, almeno 4 intermezzi musicali e diversi siparietti comici, il sospetto diventa certezza. Di questo special non si parla mai perché i fan di Star Wars l’hanno raso al suolo definendolo un’indecenza e lo stesso George Lucas ne ha preso le distanze, dichiarando di desiderare distruggerne ogni copia esistente a martellate. Volutamente finito nell’oblio, non esiste modo di vedere integralmente questo special di Natale se non quello di guardare una registrazione di ciò che è andato in onda alla fine degli anni settanta. Disney+ ha deciso di mettere in catalogo solo lo spezzone animato riguardante Boba Fett che, oltre a essere la prima apparizione del personaggio, pare sia l’unica cosa guardabile dell’intero speciale.

Saranno anche episodi dimenticati, ma pur sempre speciali e siccome è improbabile che ci sia davvero qualcuno che li ha visti tutti, almeno avrete qualcosa di nuovo da recuperare questa sera.

LEGGI ANCHE: Parks and Recreation, così si scrive un finale