in

WandaVision: Wanda come Claire Dunphy nella geniale parodia di Modern Family del 7° episodio

WandaVision

WandaVision è tornata con il settimo episodio, ambientato negli anni Duemila: come vi avevamo raccontato nella nostra recensione del sesto episodio, ora le cose stanno iniziando a farsi decisamente complicate e interessanti. Ogni episodio di WandaVision omaggia una decade della televisione: questa volta tocca agli anni Duemila con la parodia di sitcom come Modern Family e The Office, con Elizabeth Olsen che si rivolge direttamente allo spettatore, in pieno stile mockumentary. La serie Marvel, che al momento è la più vista al mondo, è stata anche oggetto di un simpatico video crossover che ha montato la scena del litigio del quinto episodio con il sonoro dell’altrettanto celebre scena di Storia di un matrimonio, come vi abbiamo raccontato in questo articolo.

In WandaVision il mantenimento dello status quo familiare sembra essere la priorità per Scarlet. In questo senso, la scelta di parodiare proprio Modern Family instrada la serie Marvel verso una direzione inedita, quella che, dietro i completi da supereroi, azzarda una lettura niente affatto scontata delle dinamiche familiari. Proprio per questo ci aspettiamo che il settimo episodio, dietro la sua patina sempre molto ironica, ci dia un’interpretazione spietata dei disturbi di Wanda.

Tra l’espansione della bolla di Westview, la scoperta dei poteri dei gemelli e Agnes che continua a non convincerci neanche un po’, il settimo episodio ha tutte le carte in regola per scombinare le carte in tavola. I Marvel Studios hanno rilasciato una clip in cui possiamo vedere Wanda Maximoff nel ruolo di un’improbabile Claire Dunphy, che si relaziona direttamente con la macchina da presa nella migliore tradizione di commedie come Modern Family.

Il prossimo episodio di WandaVision si ispira infatti alla sitcom di Modern Family, come confermato dalla clip: ma diversamente dai problemi di natura familiare che vengono affrontati nella sitcom, quelli della famiglia di supereroi residenti nella tranquilla Westview sono di tutt’altro genere. Il mondo dei Maximoff è in balia dei glitch: i controller della console di Billy e Tommy iniziano a guastarsi, trasformandosi in gadget di vecchia generazione e a un certo punto diventando persino un mazzo di carte.

L’esaurimento di Wanda potrebbe causare questi problemi, considerando che, come teorizzato prima e confermato nell’episodio 6, lei è responsabile di quasi tutto ciò che accade a Westview. La potente Scarlet Witch si ritrova in un’anonima periferia a giocare a fare la casalinga: una potente metafora della “prigionia” che a volte si rivela essere il nido domestico, con buona pace di Modern Family.

Scarlet Witch è uno degli eroi più potenti, se non il più potente dell’MCU, e la Fase 4 sta per mostrare tutte le sue potenzialità. Ma la protagonista di WandaVision ha ancora dei limiti, dovuti al fatto che in precedenza non aveva ricevuto sempre una formazione adeguata che le permettesse di affinare le sue capacità. Il fatto che Wanda venga mostrata decisamente più stanca nell’episodio 7 di WandaVision potrebbe essere un effetto diretto della sua espansione dell’esagono di Westview, vista nell’episodio precedente e dovuta alla necessità di salvare Visione, che era uscito dalla protezione.

Non si tratta più solo di manipolare mentalmente qualche vicino: ora deve controllare tutte le persone in più risucchiate nella realtà dell’esagono, il che potrebbe rivelarsi troppo da gestire, anche per una mutante potentissima come lei. La storia di WandaVision si sta delineando come una parodia, ma decisamente amara, dei format televisivi per famiglie: in questo senso, la scelta di omaggiare Modern Family è perfetta. Visione, come i gemelli, come Pietro e come tutti gli altri abitanti della bolla, sono tutti schiavizzati sentimentalmente da Wanda, che con la sua pretesa di ricreare la famiglia perfetta va a evidenziarne le criticità e gli aspetti più inquietanti.

Anche su Pietro le teorie dei fan si sprecano: quasi tutti sono convinti che quello che vediamo nella serie non sia il vero fratello di Scarlet Witch. Alcuni easter egg parrebbero dimostrarlo: si spiegherebbe in questo modo la teoria che vede una regia superiore dietro la manipolazione mentale di Wanda, qualcuno che terrebbe le fila di tutto nell’universo di WandaVision.

Written by Giulia Vanda Zennaro

In un mondo popolato da Khaleesi, osa essere una Cersei Lannister.

The Walking Dead

The Walking Dead – Michael Cudlitz: «Ci pagavano per non andare alle convention»

Netflix dedicherà un ambizioso documentario alla pop star Britney Spears