Vai al contenuto
Home » News » 7 pessime notizie sulle Serie Tv » Pagina 2

7 pessime notizie sulle Serie Tv

tom ellis

È MORTA DIANA RIGG, LA OLENNA TYRELL DI GAME OF THRONES

Questa settimana ci ha lasciato Diana Rigg, nota attualmente al grande pubblico per aver recitato il ruolo di Olenna Tyrell in Game of Thrones.

Aveva partecipato a numerose serie tra cui Doctor Who e Victoria nella sua ultima apparizione nel 2017. Molto attiva in passato nel modo del cinema, era stata anche l’unica donna a riuscire a sposare James Bond in Agente 007 – Al servizio segreto di Sua Maestà (potete trovare qui maggiori informazioni).

Tom Ellis

DEAR WHITE PEOPLE: JEREMY TARDY LASCIA LA SERIE È ACCUSA NETFLIX DI DISCRIMINAZIONE RAZZIALE

Jeremy Tardy, che ha interpretato il ruolo ricorrente di Rashid Bakr in Dear White People, ha lasciato la serie dopo che non è stato raggiunto un accordo per il suo contratto con Netflix.

L’attore si è sfogato con un lungo post su Facebook in cui ha spiegato le sue ragioni. Netflix avrebbe negato una controfferta per il suo stipendio sostenendo che la somma pattuita era già la migliore e l’ultima. Sembra però che altri colleghi bianchi avrebbero rinegoziato positivamente l’offerta: 

Il mio team ha espresso questo problema alla Lionsgate e i produttori hanno mantenuto la loro posizione secondo cui l’attore bianco era stato in grado di negoziare mentre io no, indipendentemente dai miei crediti e dalla mia esperienza.

L’attore ha accusato Netflix e la Lionsgate per

Le loro pratiche vergognose di discriminazione e disuguaglianza razziale riguardo al modo in cui hanno storicamente sottovalutato e sminuito le persone di colore. Il fatto che ciò sia avvenuto dietro le quinte di uno show che pretende di affrontare questioni sistemiche di razzismo e discriminazione mostra il culmine dell’ipocrisia

Netflix ha rifiutato di commentare la vicenda, appoggiandosi alla dichiarazione della Lionsgate:

Era una trattativa puramente finanziaria in merito ai termini dell’accordo. La Lionsgate si impegna a garantire la parità di trattamento per tutti i talenti, indipendentemente da razza, sesso, età od orientamento sessuale. Siamo molto orgogliosi di Dear White People e del suo ruolo nel dibattito nazionale sull’uguaglianza razziale e la giustizia sociale e non vediamo l’ora di iniziare la produzione della quarta stagione.

Pagine: 1 2 3 4