in

The Witcher – Henry Cavill ha fatto dei regali ai colleghi per la fine delle riprese

The Witcher ha finalmente terminato le riprese della seconda stagione (ve lo avevamo annunciato in questo articolo): una lavorazione a dir poco tormentata, considerate le interruzioni a causa del lockdown e per alcuni casi di Coronavirus tra lo staff. Questa lunga pausa avrà fatto male alla serie? Ce lo siamo chiesti in questo articolo. Anche le peripezie di Henry Cavill non hanno giovato alla serie: dopo un infortunio sul set, l’attore aveva trascorso le vacanze di Natale ad assemblare il suo nuovo computer da gioco, come vi avevamo raccontato in questo articolo.

L’interprete di Geralt di Rivia, come da tradizione (l’aveva fatto anche in occasione della fine delle riprese della prima stagione) ha inviato ai suoi colleghi di set un regalo per festeggiare la fine della lavorazione. E quest’anno, viste le peripezie che hanno ostacolato The Witcher, ce n’era decisamente un gran bisogno. Paul Bullion, l’attore che interpreta Lambert nella seconda stagione, ha rivelato il regalo di commiato di Henry Cavill. Si tratta del logo della serie, il lupo, realizzato in ceramica, vetro e metallo rosso.

“Beh, guardate un po’ qui. Alla fine è stato Geralt a regalare qualcosa a Lambert. Grazie davvero Henry, sei un gentiluomo. Ed è stata davvero un’esperienza unica girare durante una Panemia, vero?”.

L’invio di regali agli altri membri del cast dopo che le riprese sono terminate è una tradizione che Henry Cavill ha iniziato fin dalla prima stagione e ora sembra che continui per la seconda stagione. La tradizione dell’attore di fare regali ad attori e membri della troupe ha coinvolto anche i suoi colleghi del DCEU. Cavill ha celebrato la fine delle riprese sia per Man Of Steel che per Batman V Superman con piccole monete commemorative per la troupe di produzione: ha fatto anche altri regali ai suoi co-protagonisti della Justice League quando le riprese sono terminate. Le abitudini di Cavill nel fare regali risalgono a molto tempo fa, il che dimostra il suo apprezzamento di lunga data per tutto il duro lavoro della troupe dietro le quinte.

Nel suo post, Paul Bullion ha sottolineato come realizzare una serie tv durante una pandemia sia stata un’avventura, alludendo a tutte le sfide che hanno dovuto affrontare durante la produzione, che è stata più volte messa in pausa più volte a causa di alcuni membri dello staff risultati positivi al Covid1-19. Oltre agli imprevisti collegati alla pandemia, ci si è messo anche Henry Cavill: un infortunio al tendine del ginocchio subito dal protagonista di The Witcher ha aggravato la sfida delle riprese durante la pandemia. Tutti questi ritardi hanno finito per far sì che la produzione della seconda stagione durasse molto più a lungo di quanto chiunque avesse previsto inizialmente.

Nella seconda stagione di The Witcher, Paul Bullion interpreta un personaggio di nome Lambert, noto come uno dei più giovani witcher di Kaer Morhen, ovvero il luogo dove è cresciuto Geralt e dove è stato addestrato a diventare un witcher. È stato ipotizzato che Ciri e Geralt si recheranno lì nella stagione 2, in modo che la principessa venga anche lei addestrata a padroneggiare i suoi misteriosi e potenzialmente distruttivi poteri. L’apparizione di Lambert nella serie suggerisce che il suo personaggio la aiuterà a padroneggiare la magia e nell’arte del combattimento. Ora che le riprese della seconda stagione sono terminate, i fan sono a un passo dal vedere finalmente cosa porterà la seconda stagione di The Witcher.

Attualmente, nonostante le riprese siano finite, manca ancora tempo prima che possiamo dire di aver messo fine all’attesa. La seconda stagione è attesa entro la fine del 2021: non resta che sperare di avere qualche altra indiscrezione sulla trama della seconda stagione di The Witcher.

Scritto da Giulia Vanda Zennaro

In un mondo popolato da Khaleesi, osa essere una Cersei Lannister.

kaley cuoco

5 Serie Tv in cui ha insospettabilmente recitato Kaley Cuoco

friends

I 10 episodi più divertenti nella storia delle comedy