in ,

The Handmaid’s Tale – Le spiegazioni alla sconvolgente scena che vedremo nella terza stagione

Le ultime riprese di The Handmaid’s Tale ci hanno mostrato uno spostamento di location: ora ci troviamo a Washington DC. Ma qualcosa ai fan non è chiaro e riguarda la protagonista, June/Offred!

Dato che ormai girano su tutti i social le foto della nuova stagione, sugli stessi (e sull’immancabile Reddit) i fan si sono scatenati con le varie teorie dato che qualcosa è parso strano ai loro occhi. Parliamo della presenza di June insieme al comandante Waterford e a sua moglie Serena Joy mentre sta per essere giustiziata.

Un po’ tutti si sono chiesti del perché fossero nuovamente insieme e cosa stia succedendo. Risolvere questo quesito ora, è alquanto complesso, date le poche informazioni in merito alla nuova stagione dello show. Tuttavia sono trapelate sul web diverse ipotesi riguardo alla sua presenza. Vediamo ora le più quotate, che sono state analizzate dai colleghi di Talky! Series.

1) CHE LA LOTTA ABBIA INIZIO

Una delle prime ipotesi porta in fan verso una direzione: questo è l’inizio della lotta. Come ben sappiamo nella terza stagione la resistenza sarà il tema principale, come viene confermato dallo stesso Bruce Miller, produttore esecutivo dello show. Per tale la presenza di June viene giustificata come la voglia di lottare, di combattere e di aver giustizia nei confronti del Comandante Waterford. Quindi mentirà sugli avvenimenti di quella notte e sulla scomparsa della piccola Nichole, con la cooperazione di Serena.

2) QUESTO È SOLO UN RICORDO

Una seconda ipotesi nasce dall’idea che quella scena sia realmente accaduta, ma molto tempo prima, e che sia solo un terribile ricordo di June. I fan di The Handmaid’s Tale sono abituati ai viaggi temporali nella struttura narrativa dello show e non si stupirebbero se tutto ciò fosse solo un ricordo. Ciò di cui bisogna tener conto è che ormai conosciamo le memorie di molti protagonisti, non solo quello di June, ma anche quello di Serena, Emily e Moira. Sappiamo buona parte del loro passato, di ciò che hanno vissuto, quindi perché non potrebbe esser solo un ricordo? Difatti le scene di riferimento che vediamo in foto potrebbero tranquillamente esser state girate per qualcosa che ancora non ci è stato mostrato appartenente al passato.

3) È SOLO UN SOGNO

La terza ed ultima ipotesi, per il momento, è proprio questa: è solo un sogno. La quale sembra certamente la meno probabile o la meno accurata, ma, perché no? June sta soltanto sognando qualcosa di orribile, il momento in cui viene giustiziata dinanzi a tutte le ancelle di Gilead, ma poi si sveglierà e scopriremo che sta bene. Meno probabile, ma certamente la più desiderata al momento.

Certamente, col passare dei giorni, la fantasia toccherà picchi stratosferici e le ipotesi non faranno altro che aumentare, ma, per il momento, queste tre solo le più quotate.

Ricordiamo, per concludere che la terza stagione di The Handmaid’s Tale, sarà composta da tredici episodi. I primi tre episodi verranno trasmessi mercoledì 5 giugno 2019, mentre i restanti episodi verranno trasmessi con cadenza settimanale.

E voi, avete altre ipotesi? Illuminateci!

Leggi anche: The Handmaid’s Tale: l’oscuro passato di Zia Lydia

Written by Aria Jannic

"Le donne tranquille non fanno la storia", o almeno così dicono. Ed è per questo che non sono mai tranquilla.
Lunatica, nevrotica e logorroica. Tremendamente arrabbiata ogni giorno col mondo, vivo la mia vita ad un attacco di panico alla volta.
Ma vi assicuro, ho anche dei difetti!

cronache dei vampiri

Ci siamo, Cronache dei Vampiri ha finalmente una showrunner!

The Big Bang Theory, tutte le guest star che hanno partecipato all’ultimo episodio!