Vai al contenuto
Home » News » The Crown, Ted Sarandos: « È il gioiello della corona di Netflix»

The Crown, Ted Sarandos: « È il gioiello della corona di Netflix»

The Crown è finalmente arrivato con una nuova stagione, disponibile da ieri sulla piattaforma Netflix. Un capitolo inedito, pronto a regalarci nuove e iconiche citazioni e a scendere più a fondo nella narrazione della storia d’amore di Carlo e Camilla e sulle conseguenze che avrà nella separazione dell’ormai Re con l’amatissima Lady D.

Un unico blocco di 10 puntate è pronto a farci immergere nuovamente nel mondo della famiglia reale, con un nuovo cast in cui figurano Imelda Staunton nei panni della Regina Elisabetta, Dominic West nel ruolo del principe Carlo, Elizabeth Debicki per Diana, Lesley Manville interprete della principessa Margaret e una lunga serie di attori e attrici iconici capitanati da Peter Morgan, ideatore della serie.

Agli attori spetterà l’arduo compito di portare in scena il cosiddetto Annus Horribilis della corona, il divorzio di Carlo e Diana e la tragica morte della principessa, e un susseguirsi di tragedie politiche e familiari che metteranno a dura prova il regno di Elisabetta.

Mentre il fermento per le puntate cresce, gli attori si sono riuniti a Londra per presentare la nuova stagione di The Crown.

the crown

Sul palco del Theatre Royal Drury Lane, al centro di Londra, il co-CEO di Netflix, Ted Sarandos, si è unito al cast per dire alcune parole sullo show prima della presentazione.

Con al fianco Jonny Lee Miller, Imelda Staunton, Dominic West, Elizabeth Debicki, Jonathan Pryce e Lesley Manville, l’uomo ha tenuto un breve discorso in cui ha voluto elogiare la serie e il lavoro di Peter Morgan.

Questo è stato e continua ad essere il momento clou della mia vita personale e professionale. Sono incredibilmente sbalordito dalla visione di Peter Morgan e dalla sua scrittura. E sono incredibilmente, incredibilmente grato per la tua amicizia. Peter, grazie mille.

Approfittando dell’occasione, poi, ha voluto ricordare al pubblico come The Crown sia una drammatizzazione della storia della famiglia reale, provando a proteggere il prodotto dalle critiche. Ha poi ricordato il primo incontro con Peter Morgan.

È una tale emozione per noi lavorare con grandi talenti per esplorare la narrativa britannica in tutto il mondo con un pubblico che ne è affamato e che lo adora. E non c’è esempio migliore di The Crown. Ricordo quasi 10 anni fa, il primo incontro, quando Peter Morgan e Stephen Daldry hanno avuto questo incredibile confronto, sono venuti e hanno lanciato l’idea per The Crown. Ora, era sicuramente ambizioso, ma era perfettamente chiaro. Peter ha proposto stagioni di 10 episodi che sarebbero stati un dramma cinematografico. E l’idea che avremmo rifatto il cast ogni due stagioni, queste erano tutte idee al tavolo 10 anni fa, le idee per lo spettacolo, ed è venuto esattamente come speravano di farlo.

Sarandos a quel punto si è lasciato andare a un elogio della serie, definendola il “gioiello della corona” di Netflix.

Alla fine, questa è la storia della regina Elisabetta, questa è la storia della famiglia reale, raccontata in storie drammatizzate. Alcune sono davvero memorabili, altre dimenticate, a giudicare dall’attività di Google che si verifica ogni volta che rilasciamo una nuova stagione. Ma queste sono le storie che hanno plasmato questo paese durante i 70 anni di regno della regina Elisabetta. All’epoca si parlava tanto del fatto che avessimo dato un ordine di due stagioni per “House of Cards”. Ma ha davvero preparato il terreno in modo meraviglioso per questo impegno di sei stagioni d’eccellenza che è diventato “The Crown”. Quindi, da quando “The Crown” è stato presentato per la prima volta nel 2016, è – gioco di parole – il gioiello della corona di Netflix, e siamo incredibilmente , incredibilmente orgogliosi. So che nelle ultime due settimane si è parlato molto di “The Crown”. Quando la gente lo vedrà, si parlerà di quanto sia magnifica questa nuova stagione”.

Ted Sarandos pare essere molto fiducioso sul successo che la quinta stagione della storia della famiglia reale britannica riuscirà a raccogliere tra il pubblico. Noi non possiamo che sperare che abbia ragione, mentre ci prepariamo a immergerci in un nuovo entusiasmante capitolo delle vicende della corona inglese.