Vai al contenuto
Home » News » The Boys 3 – Jensen Ackles parla del suo esordio con solo un calzino addosso

The Boys 3 – Jensen Ackles parla del suo esordio con solo un calzino addosso

The Boys

La serie più scorretta del momento è finalmente tornata! Da pochi giorni sono disponibili su Amazon Prime Video le puntate della terza stagione di The Boys, che si preannunciava gustosa già dai trailer, che mostravano i Boys alle prese con i loro nuovi super poteri. Le novità però non sono finite: è stata ufficialmente annunciata la quarta stagione di The Boys e la cosa non può che farci piacere. Qui trovate le nostre recensioni dei primi episodi della terza stagione e qui potete leggere i complimenti dell’associazione animalista PETA per una scena molto particolare…

Finalmente la terza stagione di The Boys ha introdotto un personaggio che tutti aspettavamo di vedere in azione: Soldatino, interpretato da Jensen Ackles, conosciuto per Supernatural. Il suo personaggio, in realtà, era stato mostrato in precedenza ma solo attraverso flashback e filmati di repertorio, e ora possiamo ammirarlo in carne e ossa.

I Boys erano convinti che Soldatino fosse stato ucciso dai russi nel corso di una missione segreta con la sua squadra, Rappresaglia. In realtà il supereroe era stato congelato in una camera criogenica per mantenerlo in vita artificialmente ed è proprio da lì che lo vediamo uscire, con nient’altro addosso che un calzino e una lunghissima barba.

Jensen Ackles, proprio in merito alla barba, ha dichiarato di essersela fatta crescere durante il 2020, quando si trovava tra le montagne del Colorado con la famiglia.

“Non pensavo di riuscire a farmela crescere. Era diventata una cosa a se stante. Avevo più prodotti per la cura dei peli del viso che altro sulla mensola del bagno ed era diventato un po’ fastidioso. Mia moglie non ne poteva più. Mi diceva: ‘Basta con questa barba. Possiamo sbarazzarcene?'”.

Sulla sua apparizione come mamma l’ha fatto in The Boys 3, ecco cosa ha detto:

“Quale modo migliore per portare un tizio nuovo su un set se non facendogli togliere tutti i vestiti? Perciò, sì, è stato un bel modo di presentarsi in un ambiente completamente estraneo e nient’altro che un calzino addosso”.

Il creatore della serie Erick Kripke ha parlato dei poteri di Soldatino:

“Nella stanza degli sceneggiatori abbiamo parlato a lungo di Soldatino come di una sorta di Chernobyl ambulante, e tutto combaciava, se non logicamente, emotivamente. Una volta portato dai russi e sottoposto a tutti questi orribili esperimenti altamente radioattivi… è diventato esattamente un reattore nucleare ambulante, il che ovviamente lo rende ancora più pericoloso, sia per le persone che per i Super, perché può friggere il Composto V nel loro sangue”.

LEGGI ANCHE – The Boys 3×01: la scena con Termite (quella scena) è stata ispirata da un meme sulla Marvel