Vai al contenuto
Home » News » Stranger Things, Noah Schnapp conferma ciò che molti fan prevedevano: «Will Byers è gay e ama Mike»

Stranger Things, Noah Schnapp conferma ciò che molti fan prevedevano: «Will Byers è gay e ama Mike»

Stranger Things, la serie paranormale della piattaforma Netflix ambientata negli anni ’80, è stata un successo sin dalla sua prima nel 2016, ma il recente debutto della quarta stagione dimostra che l’hype è solo potuto aumentare da allora. La grande stagione (al centro di numerose critiche) è arrivata in due parti diverse, con la seconda rilasciata all’inizio di luglio. Ha visto il cast principale dei personaggi combattere un cattivo diverso dagli altri: Vecna, la vera mente dietro le creature più terrificanti dell’Upside Down.
Guardando i nuovi episodi, uno dei maggiori punti di discussione è stata la sessualità di Will, interpretato da Noah Schnapp. La speculazione sul fatto che il personaggio sia gay è dilagante online da anni e molti dei creativi associati a Stranger Things hanno affermato che le cose sarebbero state chiarite nel corso della stagione. Sebbene la parola gay non sia mai pronunciata ad alta voce, Will ha diversi momenti dove è fortemente implicito che provi dei sentimenti per Mike (Finn Wolfhard), inclusa una scena toccante con suo fratello Jonathan (Charlie Heaton) che funge quasi da coming out.

Noah Schnapp ha parlato dell’arco narrativo di Will, confermando alcune teorie dei fan della serie televisiva

Stranger Things potrebbe non aver confermato ufficialmente le risposte che i fan si aspettavano, ma Schnapp ha ufficialmente chiarito le cose. In una nuova intervista con Variety, la star ha confermato che i sentimenti di Will per Mike sono stati inseriti nello show fin dall’inizio e che la stagione appena conclusa lo ha ampiamente chiarito una volta per tutte:

Ovviamente, è stato accennato nella prima stagione: è sempre stato presente, ma non l’hai mai saputo davvero, è solo lui che cresce più lentamente dei suoi amici? Ora che è più grande, lo hanno reso una cosa molto reale, ovvia . Ora è chiaro al 100% che è gay e ama Mike. Ma prima era un arco narrativo lento. Penso che sia stato fatto in modo così bello, perché è così facile rendere un personaggio gay all’improvviso. Le persone sono venute da me: ero solo a Parigi e questo, tipo, un uomo di 40 anni è venuto da me e mi ha detto: “Wow, questo personaggio di Will mi ha fatto sentire così bene. E mi sono relazionato così tanto con lui. Questo è esattamente quello che ero quando ero un bambino.” Mi ha fatto felice sentirlo. Stanno scrivendo questo vero personaggio, questo vero viaggio e una vera lotta e lo stanno facendo così bene“.

Il più grande riferimento ai sentimenti di Will per Mike nella quarta stagione di Stranger Things arriva quando il ragazzo finalmente rivela la verità sul suo dipinto misterioso. Parlando di ciò che Mike significa per Eleven, è fortemente implicito che anche Will si riferisca a se stesso. Come sottolinea Schnapp, questo ha lo scopo di risolvere completamente la questione della sessualità del personaggio e del suo affetto per l’amico, ma ci sono alcuni fan di Stranger Things che sperano ancora in qualcosa di più. È bello sentire dall’attore la conferma di questa parte di trama, e si può essere d’accordo sul fatto che la serie ha fatto un ottimo lavoro integrandolo naturalmente nella storia nel corso degli anni.

I commenti appassionati di Schnapp sull’arco narrativo del suo personaggio mostrano che lui e i creatori sono consapevoli del significato di questo e, si spera, la quinta stagione di Stranger Things troverà un modo per chiudere correttamente questa storia in modo significativo e sincero.

LEGGI ANCHE: Stranger Things – Secondo una teoria dei fan, la chiave finale sarà Kali