in

Squid Game: cosa sta succedendo a Vans dopo il successo della serie

squid game
squid game

Il nuovo pezzo forte della piattaforma streaming Netflix, Squid Game, continua a fare parlare di sé. La serie è un thriller di sopravvivenza piuttosto violento e brutale: tuttavia, i temi sottostanti parlano ad alta voce dello sfruttamento capitalista e delle fatiche che gli individui fanno per pagare i loro debiti e raggiungere la stabilità finanziaria. Squid Game è essenzialmente una parabola sull’estrema competizione che viene promossa in un ambiente capitalistico. La serie televisiva raffigura centinaia di comunità emarginate della Corea del Sud, tra cui un disertore nordcoreano e un padre pieno di debiti, letteralmente in competizione fra di loro per la vita o la morte. Mentre competono per un ingente premio in denaro, i concorrenti perdenti, infatti, vengono uccisi durante i giochi mentre la ricca élite del paese osserva pigramente. Squid Game, come raccontato dal regista Hwang Dong-hyuk, è stata in lavorazione per oltre un decennio, pronta per essere presentata al mondo dall’emittente giusto. E proprio perché lo show è stato tanto amato dal pubblico, la piattaforma streaming americana è stata citata in giudizio per avere mandato in tilt il traffico internet in Corea del Sud. Squid Game è stata anche al centro di uno scandalo riguardo il numero di telefono che viene inquadrato durante gli episodi (finalmente risolta in breve tempo, qui tutta la storia).

Ma adesso arriva un’altra notizia sul grande successo che sta avendo la serie televisiva e riguarda la vendita di un capo d’abbigliamento che sta letteralmente andando a ruba.

Squid Game è diventato talmente popolare da aumentare le vendite delle Vans bianche slip-on

Secondo Sole Supplier, le vendite di Vans bianche, modello slip-on, sono incrementate del 7,800% dall’uscita dello show. Giorni dopo il debutto dello show su Netflix, le ricerche globali di tute da ginnastica rosse e scarpe da ginnastica bianche simili a quelle indossate dai concorrenti protagonisti della serie televisiva sono aumentate rispettivamente del 97% e del 145%, secondo Lyst Insights, e le ricerche di tute rosse simili a quelle indossate dalle guardie brutalmente efficienti aumentato del 35%.
Meno di un mese dopo l’uscita, Squid Game è già diventato uno degli show più visti su Netflix e il suo successo ha già ispirato migliaia di fan a creare cosplay e costumi di Halloween basati sulle uniformi semplici e riconoscibili.

Poiché non esiste un costume con licenza ufficiale, le persone sono diventate creative con i loro look Squid Game fai-da-te. Alcuni hanno stirato i numeri dei giocatori bianchi su tute verdi per vestirsi da concorrenti, mentre altri hanno abbracciato gli outfit dei personaggi malvagi usando maschere antiappannamento e nastro adesivo bianco per creare intimidatorie coperture per il viso, esattamente come quelle delle guardie. Altri telespettatori fan della serie tv hanno persino ricreato il look indossato dalla bambola robot dall’aspetto innocente ma omicida indossando camicie gialle sotto abiti rossi con calzini alti fino al ginocchio. Altri ancora, per completare al meglio il loro look alla Squid Game hanno spalmato o schizzato sangue finto sul loro costume, che era una vista comune nel corso degli episodi.

I tutorial su come creare i costumi il più simile possibile a quelli originali hanno collezionato circa un milione di visualizzazioni sul social network TikTok e migliaia di visualizzazioni su Youtube. Amazon ha anche innumerevoli elenchi relativi a Squid Game, incluso di tutto: dalle tute numerate alla maschera intricata indossata dall’enigmatico “frontman”, che controlla lo show da dietro le quinte.

La piattaforma streaming ha previsto che lo show potrebbe diventare una delle serie televisive più popolari di tutti i tempi, con un coinvolgimento diffuso tramite il passaparola sui social media, ragion per cui una notizia del genere non dovrebbe sorprenderci.

Scopri Hall of Series Plus, il nuovo sito gemello di Hall of Series in cui puoi trovare tanti contenuti premium a tema serie tv

Scritto da Silvia Nunnari

Ho deciso che fra una serie televisiva ed un'altra, sorseggiando vino con Cercei Lannister ed Olivia Pope, di riempire il web con la mia scrittura.

la casa de papel

La Casa de Papel e il buco di trama sulla voce narrante: Tokyo è diventata un problema irrisolvibile

7 curiosità su Buffy, amatissima ieri come oggi