in

I Sex Pistols diventano una serie diretta da Danny Boyle: c’è anche Maisie Williams

Sex Pistols
Sex Pistols

I Sex Pistols sbarcano sul piccolo schermo, dopo aver sconvolto l’Inghilterra degli anni Settanta, lasciando un segno indelebile e un’eredità musicale che dura fino ad oggi. A portarle la band punk nel mondo della serialità non poteva che essere un regista legato da sempre al rock: Danny Boyle, autore di Trainspotting, che ha lanciato la carriera di Ewan McGregor, The Millionaire, 28 giorni dopo e molti altri.

Per la musica, e il rock in particolare, si preannuncia essere un anno particolarmente prolifico in ambito seriale: oltre alla serie di Danny Boyle sarà prodotta anche una serie sui Rolling Stones, sempre prodotta da FX (ve ne abbiamo parlato qui).

Il regista Danny Boyle è da sempre legato al mondo della musica: basti pensare al suo leggendario Trainspotting e alla sua colonna sonora, o al più recente Yesterday, ambientato in un mondo in cui i Beatles non erano mai esistiti, tranne nella mente e nei ricordi del protagonista. Ora il regista inglese dirigerà una serie limitata che ripercorrerà la storia dei Sex Pistols, basandosi sul libro di memorie del chitarrista della band punk Steve Jones.

Già è stato annunciato il cast della serie, che si chiamerà Pistol e si comporrà di sei episodi prodotti da FX. L’attrice di Game of Thrones Maisie Williams si unirà al cast nel ruolo dell’icona punk Jordan e Toby Wallace sarà Steve Jones. Ecco gli altri membri del cast: Anson Boon nel ruolo di John Lydon, Louis Partridge (Enola Homes) come Sid Vicious, Jacob Slater come Paul Cook, Fabien Frankel come Glen Matlock, Dylan Llewellyn come Wally Nightingale, Sydney Chandler come Chrissie Hynde ed Emma Appleton (The Witcher) come Nancy Spungen.

Danny Boyle sarà regista e produttore esecutivo di Pistol: la serie sarà scritta dall’autore di Moulin Rouge! Craig Pearce e co-sceneggiata da Frank Cottrell Boyce.

Pistol sarà ispirata al libro autobiografico di Steve Jones Lonely Boy: Tales from a Sex Pistol e ripercorrerà la storia fulminea ma indelebile della band. Dal sodalizio artistico con Vivienne Westwood e il negozio Kings Road SEX di Malcolm McLaren alla controversia internazionale seguita alla pubblicazione del loro unico album, Never Mind the Bollocks. La serie è stata annunciata da Nick Grad, presidente della programmazione originale di FX Entertainment: la produzione inizierà il 7 marzo. Grad si è detto entusiasta di tornare a lavorare con Danny Boyle, dopo che il regista aveva prodotto e diretto alcuni episodi di Trust.

È fantastico tornare in affari con Danny Boyle. Steve Jones è stato al centro della tempesta che ha scosso l’establishment rock e siamo entusiasti di avere Danny e il resto del team creativo che raccontano la sua storia come membro di una delle band più famose della musica, i Sex Pistols.

Anche il regista, naturalmente, si è detto contento di poter lavorare su questa band leggendaria:

Immagina di entrare nel mondo di The Crown e Downton Abbey con i tuoi amici e di urlare le tue canzoni e la tua furia per tutto ciò che rappresentano. Questo è il momento in cui la società e la cultura britanniche sono cambiate per sempre. È il punto di detonazione per la cultura di strada britannica, dove i giovani comuni avevano il palco e sfogavano la loro furia e la loro moda e tutti dovevano guardare e ascoltare e tutti li temevano o li seguivano. I Sex Pistols. Al centro c’era un cleptomane giovane, affascinante e analfabeta – un eroe per i tempi – Steve Jones, che divenne, secondo le sue stesse parole, il 94 ° più grande chitarrista di tutti i tempi. Ecco come ci è arrivato a diventarlo.

Written by Giulia Vanda Zennaro

In un mondo popolato da Khaleesi, osa essere una Cersei Lannister.

Chilling adventures of Sabrina

E se Chilling Adventures of Sabrina non fosse realmente finita?

cobra kai

Cobra Kai NON finirà con la quarta stagione