in

Sex and the City: la “nuova Samantha” sarà un personaggio non binario

Sex and the City
Sex and the City

Sex and the City, o meglio il reboot annunciato da HBO, And just like that, accoglie una nuova attrice tra le sue fila (come vi avevamo anticipato in questo articolo), colei che ambisce a prendere il posto di Samantha nel cuore dei fan e nella cerchia di amiche per la pelle (qui vi spieghiamo perché il personaggio non tornerà nel reboot). Il reboot della celebre serie ambientata nella città che non dorme mai sarebbe stato più inclusivo, questo già si sapeva: ora l’annuncio del casting di una nuova attrice riporta in auge la questione.

L’attrice Sara Ramirez, nota per aver recitato anche in Grey’s Anatomy, è stata annunciata di recente come interprete del personaggio di Che Diaz, primo personaggio non binario che comparirà in Sex and the City. Già non si contano le teorie che la vedono prendere il posto di Samantha, dopo che Kim Cattrall aveva annunciato che non sarebbe tornata a far parte della serie.

La rete che produce il reboot di Sex and the City ha descritto il il personaggio di Che Diaz come una stand-up comedian e una conduttrice di un podcast che avrà Carrie Bradshaw come ospite fissa. Il network HBO ha aggiunto:

“Sarà un personaggio ricorrente nella serie. Il suo senso dell’umorismo, la sua modernità e il gran cuore che la caratterizzano hanno reso il suo podcast particolarmente amato e popolare. Tutti noi siamo felici che un’attrice dinamica e straordinaria come Sara Ramirez abbia accettato l’invito a unirsi al cast dello show. Siamo molto emozionati all’idea di aver potuto dare vita a un personaggio del genere”.

L’apertura mentale sul tema della questione di genere di Che Diaz e la schiettezza con cui Carrie ha sempre raccontato la società dalla sua rubrica hanno reso il podcast estremamente popolare, secondo quanto spiega il network a proposito del nuovo personaggio. Il casting di Sara Ramirez arriva anche insieme alla notizia che And Just Like That comincerà le riprese a New York questa estate.

Sara Ramirez, che si identifica come persona non binaria, è conosciuta per essere apparsa nel ruolo di Callie Torres in Grey’s Anatomy. Attualmente, Callie Torres è il personaggio LGBTQ più longevo nella storia della televisione. La sua partecipazione al revival di Sex and the City è gradita e si spera che possa fornire una ventata di novità a una serie spesso criticata in passato perché troppo bianca ed eterosessuale. Considerato che New York è una delle città più multietniche e gay friendly del pianeta, era una contraddizione abbastanza evidente.

Si spera che And Just Like That dimostri di avere il potenziale per essere rivoluzionaria come lo era Sex and the City. Nonostante tutti i suoi difetti, la serie trattava aspetti della sessualità femminile che nessun altro show dell’epoca affrontava. Il reboot continuerà questa tendenza, mostrandoci come questi argomenti siano cambiati ed evoluti anche in funzione di una società più globalizzata e social.

Ma perché Kim Cattrall ha deciso di andarsene da Sex and the City? Molto prima che And Just Like That fosse annunciato, Cattrall era già irremovibile sul fatto di non voler assolutamente tornare nel ruolo. Nel 2017, nel corso di un’intervista a Piers Morgan per la BBC, ha dichiarato che Samantha è un grande personaggio e che la sua era

“Una decisione legittima per la mia vita, terminare un capitolo per aprirne un altro”.

L’attrice ha sempre detto che si augurava che il progetto del reboot andasse avanti e, in merito al personaggio di Samantha, è stata la prima ad auspicare che scegliessero un’attrice nera per rimpiazzarla. Le cose non sono andate proprio così (Che Diaz è un personaggio diverso da Samantha), ma il messaggio di inclusività è arrivato forte e chiaro ai vertici di Sex and the City.

Scritto da Giulia Vanda Zennaro

In un mondo popolato da Khaleesi, osa essere una Cersei Lannister.

friends

7 pessime notizie sulle Serie Tv

homer simpson

La classifica dei 10 migliori protagonisti dei cartoni animati