Vai al contenuto
Home » News » Pose, l’ultima stagione in arrivo su Netflix a settembre

Pose, l’ultima stagione in arrivo su Netflix a settembre

Pose

Pose, la serie tv di Ryan Murphy (della quale potete trovare qui ben dieci curiosità e qui le citazioni più iconiche), ha dimostrato di essere un vero e proprio gioiello dal punto di vista televisivo, in grado di raccontare una realtà sconosciuta ma sempre più in crescita: quella della ballroom scene. Di recente la serie tv è stata inoltre in grado di fare la storia, grazie alla candidatura agli Emmy di MJ Rodriguez, interprete di Blanca Evangelista. Il racconto dell’evoluzione della ballroom scene e del voguing nella comunità LGBTQ+ ha dimostrato di poter essere trattato con la giusta sensibilità e serietà, portando alla luce uno spaccato troppo spesso ignorato e che di certo merita maggiore attenzione.

Come già ci era capitato di raccontare alcuni mesi fa, era stata annunciata la conclusione della serie tv con la sua terza stagione, già andata in onda su FX negli Stati Uniti a partire dai primi di maggio. La speranza alla quale dunque tutti i fan di Pose si sono attaccati con le unghie e con i denti era l’arrivo su Netflix. La piattaforma streaming ha infatti inserito nel catalogo italiano la serie tv a partire dal gennaio 2019, e non ci è voluto poi molto perché lo show riuscisse ad avere il riconoscimento che giustamente meritava. Dato il grande successo, ad ottobre dello stesso anno è stata inserita in catalogo anche la seconda stagione, e visti questi presupposti tutti noi fan eravamo in trepidante attesa della terza.

Sembra però che le nostre preghiere siano state esaudite e che non dovremo aspettare poi molto. La terza e ultima stagione di Pose sarà infatti disponibile su Netflix a partire dal prossimo 23 settembre.

Un vero e proprio momento di giubilo e gioia per chi, come la sottoscritta, per mesi ha dovuto giocare al salto dello spoiler, per evitare di avere qualsiasi tipo di anticipazione prima dell’arrivo sui canali ufficiali. Tuttavia dobbiamo ammettere che alcune anticipazioni sulla trama che si sarebbe affrontata nel corso dell’ultima stagione di Pose erano già state rese note in primavera, con l’annuncio della chiusura ufficiale della serie tv. Se da una parte la notizia dell’imminente fine ha intristito moltissimo i fan, dall’altra ha fatto ben sperare per un finale degno della storia fino a quel momento trattata. Sappiamo infatti che Ryan Murphy è stato a lungo preso di mira per la prosecuzione troppo lunga di Glee. In generale si tratta di un rischio corso da moltissime serie tv: nonostante si arrivi a dei momenti con finali a dir poco perfetti, si decide comunque di proseguire ulteriormente con la storia per poter esplorare sempre nuovi scenari. La perdita di qualità, però, purtroppo è sempre in agguato.

In cosa consisterà, in ogni caso, questa nuova e ultima stagione di Pose? Come per le due precedenti affronterà un’annata specifica. Siamo partiti dagli anni ’80 e siamo arrivati agli anni ’90 con la seconda stagione, così per questa terza arriveremo esattamente al 1994. Il mondo delle ballroom sarebbe solo un lontano ricordo per Blanca Evangelista, mother della House of Evangelista che tanto abbiamo imparato ad amare. La sua vita ora si svolge tra l’essere una buona compagna per il suo interesse amoroso e mantenere comunque il ruolo di mother. Al tempo stesso, scopriamo anche che ha intrapreso un nuovo lavoro, come aiuto infermiera in ospedale.

Ritroveremo anche Pray Tell, personaggio interpretato magistralmente da Billy Porter che ha già ottenuto un Emmy proprio per questo suo ruolo. Il tanto amato Maestro di Cerimonie si troverà a dover combattere con le complicazioni della sua malattia, mentre l’AIDS comincia a diventare la principale causa di morte per gli americani tra i 25 e i 44 anni. Se comunque temete che con questa stagione finale Pose si allontanerà dallo sfavillante mondo della ballroom scene, non preoccupatevi perché non sarà così. Nella storia vedremo anche il sorgere di una nuova House, pronta a dare battaglia e tanto filo da torcere alla House of Evangelista. Siete dunque tutti pronti a urlare, per un’ultima volta “The category is: Live. Work. Pose!”?