in

Pose: MJ Rodriguez è la prima donna transgender a essere nominata agli Emmy come protagonista

La serie televisiva Pose, ancora una volta, porta una ventata di novità ed emozioni.
Dopo la sua ultima corsa con la terza stagione, lo show ideato dai produttori Ryan MurphyBrad Falchuk e Steven Canals per l’emittente televisiva FX è protagonista di una notizia importantissima: MJ Rodriguez, interprete di Blanca Rodriguez-Evangelista nella serie televisiva, ha ricevuto la sua prima nomination agli Emmy, diventando la prima donna transgender nominata come protagonista. Non è la prima volta che la serie televisiva, che potete trovare in onda attualmente con le sue prime due stagioni su Netflix (noi vi diamo 5 validi motivi per recuperarle prima di subito), ottiene delle nomination importanti; la prima stagione ricevette molte recensioni positive dalla critica, venendo candidata per diversi premi tra cui 2 Golden Globe, sia nella categoria come miglior serie drammatica e sia come miglior attore in una serie drammatica all’attore Billy Porter. Insomma, Pose non ha solo fatto scoprire un mondo nascosto e lontano agli occhi dei telespettatori, ma ci ha fatto anche conoscere delle donne forti che troveremo, si spera, anche in progetti futuri.

Per chi non conoscesse la serie, qui sotto una breve descrizione:

“La serie, ambientata tra gli anni ottanta e novanta, guarda alla giustapposizione di diversi segmenti della vita e della società a New York: l’ascesa del lussuoso universo dell’era Trump, la scena sociale e letteraria e il mondo della cultura dei ball. Pur essendo un’opera di narrativa creativa, la serie è “fortemente ispirata” al documentario del 1990 di Jennie Livingston Paris Is Burning. Molti fatti e personaggi sono basati su eventi e persone reali, mentre diverse persone presenti nel documentario appaiono anche nella serie Pose, come Jose Gutierez Xtravaganza, l’inventore del Vogue, che interpreta un giudice nell’episodio pilota e Sol Pendavis Williams.

MJ Rodriguez, Blanca di Pose, è diventata la prima donna transgender a ricevere una nomination agli Emmy

Secondo Variety, MJ Rodriguez sta facendo dunque la storia sia della televisione ma anche di una intera comunità: l’attrice, infatti, è diventata la prima transgender a ricevere una nomination agli Emmy in una delle principali categorie di recitazione, ossia come miglior attrice protagonista in una serie drammatica.
Rodriguez è solo la terza interprete transgender a ricevere una nomination come recitazione, con Laverne Cox che ha ottenuto la sua prima nomination per Orange Is the New Black nel 2014 e Rain Valdez che ha ottenuto una nomination come attrice nella categoria short form l’anno scorso per Razor Tongue. Rodriguez è nominato insieme a Olivia Colman ed Emma Corrin per The Crown, Uzo Aduba per In Treatment, Elisabeth Moss per The Handmaid’s Tale e Jurnee Smollett per Lovecraft Country.

Pose ha avuto anche un’altra prestazione eccezionale ai premi. La serie televisiva ha ricevuto la sua seconda nomination come miglior serie drammatica e Billy Porter ha ottenuto la sua terza nomination consecutiva agli Emmy come attore protagonista.
Porter ha portato a casa il premio per la prima stagione di Pose nel 2019.

La nomina per Rodriguez è una svolta significativa per la rappresentazione degli artisti trans e della comunità LGBTQIA-plus.
Anche se Pose ha terminato la sua corsa dopo sole tre stagioni, ha aperto molte strade per la sua narrazione sulla cultura del drag ball, ma anche come cast più grande e importante nella televisione contemporanea; le attrici transgender protagoniste del cast principale insieme alla Rodriguez sono: Indya Moore, Dominique Jackson, Hailie Sahar e Angelica Ross, oltre a più di 50 personaggi transgender apparsi nel corso della messa in onda.
La serie televisiva ha fornito inoltre informazioni e sbocchi per la comunità trans e di genere non conforme africana e latina.
Con Pose nominato per la sua ultima stagione, è l’unica possibilità della Television Academy di premiare la serie. Se la Rodriguez dovesse inoltre vincere, farebbe di nuovo la storia come la prima interprete trans con un Emmy Award.

Scritto da Silvia Nunnari

Ho deciso che fra una serie televisiva ed un'altra, sorseggiando vino con Cercei Lannister ed Olivia Pope, di riempire il web con la mia scrittura.

What If

Phil Coulson in What if…? Clark Gregg ha stuzzicato i fan

Serie Tv

9 Serie Tv che sono state cancellate dopo pochissime puntate