in

Peaky Blinders – È UFFICIALE: la storia si chiuderà con un film

Peaky Blinders

È di ieri la notizia del ritorno alle riprese per lo show Peaky Blinders con la sua sesta e ultima stagione.
Avete capito bene: con l’inizio della produzione è stato anche annunciato che la sesta stagione sarà l’ultima in cui vedremo i nostri amati protagonisti. Ma non disperate signore e signori, perché in queste ultime ore è arrivato un altro importante aggiornamento.
Il creatore della serie televisiva, Steven Knight, ha annunciato che Peaky Blinders si concluderà con un film.
Ma andiamo con ordine.

Knight aveva precedentemente espresso interesse a concludere la serie televisiva del dramma guidato da Cillian Murphy (interprete di Tommy Shelby) con una settima stagione, ma la pandemia ha allungato di molto le tempistiche.
I dettagli della trama sulla sesta stagione sono ancora nascosti, anche se il creatore della serie televisiva aveva riferito più volte nelle varie interviste che stava piantando semi nella stagione passata per essere raccolti in seguito, uno dei quali era “che il fascismo è in atto“.

Ma tornando a Knight e alla notizia odierna.
Proprio il creatore della serie televisiva ha rilasciato una dichiarazione in cui ha affermato le insistenti voci che parlavano di una eventuale pellicola di Peaky Blinders. Qui sotto potete leggere le sue parole:

“Il Covid ha cambiato i nostri piani. Ma posso dire che il mio piano era fin dall’inizio quello di terminare Peaky Blinders con un film. E questo è ciò che accadrà.

Anche Caryn Mandabach, produttore esecutivo ha aggiunto qualche parola in merito alla notizia:

L’ultima stagione dei nostri amati Peaky Blinders sarà la migliore di sempre. La straordinaria capacità di Steve di essere preveggente sugli eventi mondiali è pari solo alla sua capacità di rendere Tommy Shelby il personaggio più indelebile dei nostri tempi.

La pandemia globale di COVID-19 ha quindi solo accelerato le decisioni creative di Knight e degli altri autori dietro la serie televisiva.
Un film è stato a lungo considerato per la serie televisiva e, sebbene non ci siano dettagli per il momento e nulla è stato formalizzato, sembrerebbe un’estensione logica per lo show che è diventato “una bestia che non morirà“, come l’ha definito una volta lo stesso creatore.
Negli ultimi anni l’universo della serie televisiva si è ampliata enormemente: ci sono stati libri, linee di abbigliamento, una colonna sonora ufficiale e persino un videogioco.

La quinta stagione inoltre è stata la più seguita per la famiglia Shelby poiché la serie è andata sempre più rafforzandosi dal 2013. L’ultima stagione è iniziata con il crollo finanziario del 1929 e con Tommy Shelby in un nuovo ruolo, quello da deputato. Nel corso della stagione viene avvicinato da un vero agitatore fascista, Oswald Mosley (Sam Claflin), e dalla sua audace visione per la Gran Bretagna; Tommy si rende conto che la sua risposta influenzerà non solo il futuro della sua famiglia, ma quello dell’intera nazione.
La stagione ha anche approfondito la psiche del protagonista e Knight nel corso degli anni ha detto che vorrebbe “riabilitare” il personaggio.
Il suo piano, aveva detto in precedenza, era di terminare la serie a sette stagioni con l’inizio della seconda guerra mondiale in modo che Peaky Blinders diventasse una storia sulle persone tra le due guerre. Vien da pensare che i piani, adesso, cambieranno radicalmente.

Ricapitolando, come ben sappiamo la sesta stagione aprirà con lo stesso frame con cui si è conclusa la quinta stagione: ovvero Tommy Shelby con una pistola puntata alla testa.
La conferma di tutto ciò era arrivata da Steven Knight diversi mesi fa, il quale annunciava l’abbandono definitivo dei salti temporali caratteristici di Peaky Blinders. Un’altra cosa che sappiamo è che il titolo del primo episodio sarà Black Day, che potrebbe significare due cose: un particolare evento storico che verrà mostrato nella serie televisiva o lo stato d’animo del nostro amato protagonista.

Written by Silvia Nunnari

Ho deciso che fra una serie televisiva ed un'altra, sorseggiando vino con Cercei Lannister ed Olivia Pope, di riempire il web con la mia scrittura.

Jack Pearson: quando l’idealizzazione offusca la dura verità

New Girl

Che fine hanno fatto gli attori di New Girl?