in

I numeri da capogiro della terza stagione di Ozark

ozark

L’esordio della terza stagione di Ozark (che abbiamo recensito qui), andata online il mese scorso, è andato oltre le più rosee aspettative e la concorrenza del momento.

Secondo i dati di Nielsen, la serie con Jason Bateman e Laura Linney può contare su un incredibile valore di average minute audience (975,000 spettatori) nel giorno d’uscita (27 marzo). Un numero che è quasi il triplo rispetto ai 314.000 spettatori che la serie aveva raccolto nel giorno di uscita della seconda stagione. Questo dimostra quanto Ozark si sia diffusa, confermandosi come uno dei prodotti più solidi nel catalogo Netflix.

Neanche i concorrenti più ardui sono riusciti ad avvicinarsi. Per esempio, il nuovo progetto di Netflix Tiger King è uscito la settimana precedente con 280.000 spettatori nella prima giornata, molto distante da Ozark.

È ovvio che la serie, arrivata alla terza stagione, abbia creato una schiera di fan fedeli in attesa del suo rilascio. Ma leggendo i numeri ha di gran lunga superato i dati di ascolto di altri prodotti amati dal pubblico.

Per dirne due, la settima stagione di Orange is the New Black (di cui abbiamo discusso qua) raggiunse 536.000 il 26 luglio scorso, mentre la seconda stagione di Mindhunter 395.000 lo scorso 16 agosto.

ozark

La serie ha mantenuto un numero di ascolti impressionante anche nei giorni a seguire. Il giorno dopo ne sono stati registrati 1.6 milioni, mentre il terzo giorno ancora 1.3 milioni. Numeri che si sono protratti a livello incredibile anche per il resto dei 10 giorni analizzati. Di seguito i valori completi.

Premiere (27 Marzo): 975,000
Giorno 2 (28 Marzo): 1.6 milioni
Giorno 3 (29 Marzo): 1.3 milioni
Giorno 4 (30 Marzo): 857,000
Giorno 5 (31 Marzo): 821,000
Giorno 6 (1 Aprile): 652,000
Giorno 7 (2 Aprile): 616,000
Giorno 8 (3 Aprile): 540,000
Giorno 9 (4 Aprile): 786,000
Giorno 10 (5 Aprile): 579,000

Un valore complessivo di oltre 8.7 milioni di spettatori nei primi dieci giorni. Un successo che ha avuto riscontro anche tramite le interazioni sui media durante i giorni di rilascio.

Ozark continua a farsi strada nel mondo, e diventare sempre di più una realtà consolidata, e con l’annuncio di Netflix di aver registrato 15.8 milioni di abbonamenti nuovi in questo 2020, il futuro della serie sembra più roseo che mai.

Leggi anche – Ozark: non ha il senso del limite

Written by Luca Siracusa

20 anni anagrafici, 80 percepiti. Sguardo critico ai tecnicismi e cuore di pietra; se qualcosa ha fatto piangere me, farà sicuramente crollare voi! Il membro del cast più anziano è quasi sicuramente il mio preferito, se interpreta un ruolo politicamente scorretto ancora di più.
Se mi cercate sono nel mio ufficio a mangiare muffin

Cosa farebbe Thomas Shelby se fosse in quarantena? Ce lo dice Cillian Murphy

anne with an e

I fan di Anne with an E avviano una petizione per salvarla dalla cancellazione