in

Kerry Washington e la nomination agli Emmy 2020 per Little Fires Everywhere: “Rappresento gli emarginati”

A poche ore dalla diffusione delle nomination degli Emmy Awards 2020, Kerry Washington (nominata per Little Fires Everywhere) esprime il suo entusiasmo.

L’attrice non è felice della nomination solamente per gonfiare il proprio ego, ma soprattutto perchè attraverso Little Fires Everywhere ha potuto dar voce alle minoranze.

Insieme a Reese Witherspoon (che invece incredibilmente non è stata candidata ne per questo show ne per The Morning Show), Kerry Washington ha potuto descrivere una realtà fatta di “piccoli problemi sparsi dappertutto durante la vita”, proprio come richiama il titolo della serie di Hulu.

Little Fires Everywhere

Little Fires Everywhere ha ottenuto ben cinque nomination raccontando di classi sociali, maternità e problemi razziali.

La Washington non è stata nominata solo per la categoria “miglior attrice protagonista in una miniserie” ha ottenuto una nomination anche per quanto riguarda la produzione dello show.

L’attrice è molto orgogliosa del suo lavoro nella produzione di nuovi contenuti come Little Fires Everywhere per dar voce e puntare i riflettori su chi se le merita, indipendentemente dal colore della sua pelle o dalle sue preferenze sessuali. Ecco le sue parole:

“Penso che ciò che amo della produzione è che siamo in grado di creare uno spazio in cui altri artisti possano venire al tavolo e ambire all’eccellenza per se stessi. Puoi creare qualcosa e fare in modo che diversi artisti mettano le loro migliori doti al servizio di una visione condivisa. Adoro creare quello spazio e adoro raccontare storie di persone emarginate. Forse è perché sono una donna e una persona di colore, ma sono attratta da storie su donne, persone di colore, membri della comunità LGBTQ, tutte persone che hanno sperimentato l’emarginazione.

Kerry Washington ringrazia anche i suoi colleghi della produzione per aver scelto proprio lei per interpretare Mia, perchè nel libro da cui è tratta la serie non si fa menzione del colore della protagonista, scegliendo una donna di colore ci si è sbilanciati contro le differenze razziali.

“Non si parla del colore della pelle di Mia nel libro. Quindi scegliendomi hanno voluto esplorare ancora più a fondo questa storia.”

Kerry Washington ha voluto ricordare la regista di Little Fires Everywhere (anche lei nominata) Lynn Shelton venuta a mancare qualche mese fa.

“Il mio cuore si gonfia di gioia quando penso alla sua nomination perché è una perdita così devastante per la nostra comunità. Era un talento eccezionale e una persona così bella.”

Insomma, Kerry Washington ringrazia la sua nomination agli Emmy 2020 perchè è grazie a queste opportunità che può portare avanti la propria causa. Complimenti all’attrice e produttrice di Little Fires Everywhere.

LEGGI ANCHE – Le 10 attrici più pagate delle Serie Tv

Written by Francesca Bulgarini

Mi piace viaggiare e scoprire il mondo, sono curiosa da sempre e conoscere persone e culture diverse mi affascina. Spulcio qualsiasi informazione arricchisca la mia memoria.
Vivo in un mondo quadrato e faccio un lavoro preciso.
Film e serie tv sono sempre state indispensabili per poter “viaggiare” ovunque e colorare fuori dalle linee della realtà passando direttamente, in un attimo, all’immaginazione.

tvtime

La classifica delle 10 Serie Tv più viste secondo TvTime la scorsa settimana (20-26 luglio)