in

Evan Peters parla dei suoi problemi legati ad American Horror Story: «Sta ferendo la mia anima»

American Horror Story

American Horror Story debutterà quest’anno con la decima stagione. La serie statunitense, ideata da Ryan Murphy e Brad Falchuk, ha esordito nel 2011 riscuotendo grande successo sia da parte del pubblico che dalla critica. I fan sono in attesa di vedere la prossima stagione, la cui produzione era stata interrotta a causa di problemi dovuti alla pandemia di Covid-19. Ma ci giungono sempre più notizie riguardo American Horror Story. Poco tempo fa ci è stato svelato il titolo ufficiale della decima stagione e di recente abbiamo scoperto un’inaspettata new entry nel cast: si tratta di Paris Jackson, figlia del celebre Michael. L’attrice non è l’unico volto nuovo di quest’anno: nella serie compariranno infatti anche Kaia Gerber e Macaulay Culkin, in ruoli ancora sconosciuti. Questi affiancheranno il cast delle stagioni precedenti, tra cui ricordiamo Kathy Bates, Billie Lourd, Finn Wittrock, Lily Rabe, Adina Porter, Leslie Grossman, Angelica Ross. Anche Sarah Paulson ed Evan Peters ritorneranno per questa stagione, dopo che sono stati assenti nella nona.

Di recente Evan Peters ha discusso della difficoltà che ha riscontrato nel girare alcune scene, soprattutto a sfondo sessuale, e nel lavorare sul set di American Horror Story.

L’attore 31enne ha rilasciato un’intervista pubblicata su GQ, nella quale parla di quanto egli in realtà sia un ragazzo ordinario, con un carattere diverso dai suoi ruoli lavorativi. Ciò che emerge dall’intervista è che, nonostante egli sembri particolarmente adatto a interpretare personaggi inquietanti, pericolosi e fuori dal comune, questi aspetti non gli appartengono affatto e non sono facili da sopportare neanche se si tratta di una finzione. Ha infatti così detto all’intervistatore: “È stato tutto un enorme sforzo per me ed è stato davvero difficile da mettere in atto. Sta ferendo la mia anima e Evan come persona. […] È solo estenuante. È davvero mentalmente stancante […] e finisci per integrarlo in qualche modo nella tua vita. Sei nel traffico e ti ritrovi a urlare e dici, che diavolo? Questo non è quello che sono. Lotto duramente per combatterlo e mi assicuro di guardare delle commedie e uscire con la mia fidanzata (la collega Emma Roberts), di rilassarmi con gli amici e guardare film”.

Come nota l’intervistatore, l’attore di American Horror Story e Pose sembra un ragazzo tranquillo, l’opposto della maggior parte dei suoi ruoli sul piccolo schermo, per il quale è molto richiesto: “Io sono strano, sono sciocco e mi piace divertirmi. Non mi piace urlare e gridare. In realtà lo odio. Penso che sia disgustoso e davvero orribile, ed è stata una sfida per me: sono dovuto diventare un’altra persona per recitare nella serie”. Evan Peters ha anche spiegato qual è stata la scena più traumatica di American Horror Story che ha dovuto girare: “La peggiore di tutte è stata la scena in cui facevo sesso con una ragazza mentre la tagliavo con un rasoio. Era semplicemente orribile, strano e triste. Stavo girando la quinta stagione e quindi ero a mio agio con la troupe, così mi dissi semplicemente: ‘Okay, immagino che sarò nudo per questa scena’. In ogni caso, altre scene girate precedentemente, furono ancora più snervanti”.

Nel corso dell’intervista l’attore di American Horror Story parla del suo desiderio di recitare in un genere completamente diverso per il quale non è mai stato scritturato (per ora): “Mi piacerebbe fare una commedia romantica. Ne ho viste così tante. Le adoro”. Un’ occasione che non gli è ancora capitata sotto mano, secondo Evan Peters a causa dei suoi ruoli precedenti, che non hanno mai rispecchiato la sua vera personalità o le sue aspirazioni. Nonostante queste dichiarazioni, noi siamo sicuri che però lo rivedremo nell’attesissima decima stagione di American Horror Story.

Written by Sofia Apa

Cerco sempre rifugio nei libri e nelle serie tv, sono la mia medicina e non esiste niente di meglio, eccetto scrivere.

Serie italiane

Le 5 migliori Serie Tv italiane che puoi trovare su Now TV