in ,

Bridgerton 2 si farà? Sembra che la serie sia già in produzione

Bridgerton

Bridgerton, la serie tv prodotta da Shondaland in collaborazione con Netflix, ha fatto il suo debutto sulla piattaforma proprio il giorno di Natale, guadagnandosi immediatamente il primo posto tra le serie top 10 in Italia dalla sua uscita, sembra destinata a proseguire.

La serie, che narra le vicende dei membri dell’omonima famiglia e dell’alta società di Londra nell’età della Reggenza, ha subito conquistato il pubblico che desidera sapere con insistenza se ci sarà una seconda stagione e sembra proprio che questo desiderio sia destinato a realizzarsi.

Infatti, secondo Production Weekly, l’accordo tra Netflix e Shonda Rhimes sarebbe già firmato e la produzione della seconda stagione, già cominciata. Anzi, sembra proprio che nonostante la conferma ufficiale del colosso dello streaming e della casa di produzione non sia ancora arrivata, ci sia un accordo tra loro che vale per otto produzioni in totale, tante quanti i libri a cui si ispira la serie. Certo è, però, che considerate le stragi di cancellazioni già perpetrate da Netflix nei confronti di serie tv precedentemente rinnovate ufficialmente come The Society, I’m Not Okay With This e tante altre ancora (potete trovare l’elenco qui), è bene non dare nulla per scontato.

Bridgerton

Ad avvalorare la tesi di un seguito, oltre ai dati di Production Weekly e oltre al successo ottenuto dal giorno di rilascio, c’è anche il fatto che la prima stagione di Bridgerton ha seguito – più o meno liberamente – gli avvenimenti raccontati nel romanzo di Julia Quinn Il Duca ed io, primo di una saga di otto libri incentrati sulle vicende sentimentali dell’omonima famiglia, perciò di storie da raccontare ce ne sono ancora molte. Il secondo capitolo – se decidessero di seguire la cronologia dei romanzi – riguarderebbe il maggiore di casa Bridgerton, Anthony che – diversamente da come l’avevamo lasciato, ovvero restio al matrimonio – deciderà di prendere moglie.

Ad occuparsi della creazione della seconda stagione ci sarebbe sempre Chris Van Dusen, già ideatore della prima stagione, produttore esecutivo, sceneggiatore e showrunner, noto soprattutto per aver lavorato in altri progetti di Shonda Rhimes come Grey’s Anatomy, lo spin-off Private Practice e Scandal.

LEGGI ANCHE – Bridgerton – L’ultima frontiera del trash che ci piace tantissimo

Scritto da Fabiana Fanelli

La mia vita è un pendolo che oscilla tra una serie tv e l'altra. Tutto sommato mi è andata bene, pensate se oscillasse tra dolore e noia!
Ricordate: "Life's too short to be serious" (La vita è troppo breve per essere seri)

10 personaggi delle Serie Tv che vorremmo far resuscitare con le Sfere del Drago

Vikings

Abbiamo visto in anteprima Vikings 6×11: e stiamo ancora tremando