in

Blake Lively si sfoga sui social: «É inquietante che paghino persone per stalkerare le mie figlie»

Blake Lively

Blake Lively (di cui potete trovare qui tutti i dettagli su carriera e vita privata) è nota al grande pubblico per essere stata Serena Van Der Woodsen nella serie tv Gossip Girl, di cui di recente è stato lanciato il reboot da parte di HBO Max. Tempo fa l’attrice non solo aveva parlato della possibilità di tornare nel nuovo remake, ma aveva anche reso virale un meme relativo proprio alla serie tv che l’aveva resa famosa. Insomma, uno dei lati scherzosi che la moglie di Ryan Reynolds (che di recente l’ha anche raccomandata per l’universo Marvel) ha fatto sui suoi profili social.

Ed è proprio dai suoi profili social che l’attrice ha voluto denunciare la spiacevole vicenda che l’ha vista protagonista. O meglio, che ha visto protagoniste le sue figlie, che in tutta la situazione in realtà risulterebbero essere le vittime. A creare problemi sarebbero stati, come già capitato per molte altre star, i paparazzi, che avrebbero fotografato, e successivamente pubblicato su un tabloid, le bambine di Blake Lively senza il consenso della madre.

Una volta vista la foto incriminata, Blake Lively ha deciso di sfogarsi sui social in merito all’accaduto, definendo l’episodio spaventoso e raccontando di come i paparazzi sembrino pedinare le sue figlie.

La notizia è stata riportata da E!Online, dove viene raccontato che Blake Lively ha deciso di reagire dopo la pubblicazione da parte di un tabloid di una foto di tutta la sua famiglia, quindi con marito e figlie inclusi. I paparazzi sembrano aver qui immortalato James, la figlia più grande di 6 anni, Inez, la figlia di mezzo di 4 anni, e Betty, la più piccola di soli 21 mesi. Quest’ultima sarebbe inoltre stata ritratta mentre stava sul passeggino. Due sono state le foto pubblicate: in una Blake Lively sembra quasi salutare l’obiettivo, mentre nell’altra sta solamente passeggiando con le sue figlie.

Dopo aver visto quelle foto, Blake Lively le ha prima di tutto definite ingannevoli (riferendosi soprattutto alla prima), e ha inoltre commentato il post del suddetto tabloid, il quale post sarebbe poi anche stato rimosso. L’attrice ha dichiarato: “Le mie figlie sono state perseguitate da un uomo tutto il giorno. Saltava fuori da un cespuglio, scattava le foto e poi tornava a nascondersi. Una sconosciuta per strada ha persino parlato con quest’uomo per farlo smettere, ecco quanto era grave la faccenda“.

A questo punto Blake Lively racconta di aver provato ad avvicinarsi all’uomo per approcciarlo con una certa calma, ma lui si sarebbe defilato prima di arrivare al confronto. Come ha spiegato l’attrice: “Quando ho provato con calma ad approcciare il fotografo che avete assunto per scattare quelle foto, lui è scappato via. È saltato fuori di nuovo più avanti per scattare altre foto“. L’esperienza dell’attrice non è dunque stata affatto piacevole, e lei ha appunto voluto raccontarlo sfogandosi sui social, rincarando la dose e rivolgendosi direttamente al tabloid incriminato, dicendo: “Controllate il background dei fotografi che pagate per stalkerare dei bambini? Dov’è la vostra moralità? Vorrei saperlo. O semplicemente non vi importa della sicurezza dei bambini? Se i fotografi avessero parlato con me, sarei stata d’accordo a sorridere e salutare, avrei permesso di scattare una foto di me lontano dalle mie figlie. Bastava lasciare loro in pace, perché è stato spaventoso“.

Bisogna ammettere che Blake Lively non è del tutto nuova agli scontri con i paparazzi. Già in passato aveva avuto contatti con loro, ma era sempre riuscita ad avvicinarli facendo in modo di essere l’unica ritratta nella foto, lasciando quindi fuori le sue figlie. Lo sfogo dell’attrice si è poi chiuso con un appello ai tabloid, in cui domanda di ascoltare maggiormente la voce dei follower. Ha infatti dichiarato: “Almeno ascoltate i vostri follower, che capiscono quanto sia inquietante che paghiate persone per stalkerare bambini. Per favore, smettete di pagare uomini per nascondersi e dare la caccia ai bambini. Ci sono così tante foto che avreste potuto pubblicare senza i bambini, quindi per favore cancellatele. Forza, state al passo con i tempi”.

Parole dure ma veritiere. Siamo infatti tutti ben consapevoli che non può rimanere inascoltato un appello come quello di Blake Lively.

Scopri Hall of Series Plus, il nuovo sito gemello di Hall of Series in cui puoi trovare tanti contenuti premium a tema serie tv

Scritto da Elena Di Stasio

Ho studiato presso la Constance Billard School for Girls, e sono stata proprio io a scegliere Blair Waldorf come mia erede in quella scuola. In effetti, era la migliore delle mie tirapiedi.
All'università ho scelto di studiare per un periodo alla NYADA, ed ero l'allieva preferita di Cassandra July! Ma ho scoperto che scrivere e recensire sono le mie vere passioni. Ultimamente ho viaggiato fino a Westeros, e da poco mi sono appassionata ai viaggi nel tempo e nello spazio. Non so dove mi porterà il futuro, ma sarò lieta di tenervi aggiornati, dovunque andrò!

La classifica delle 10 migliori Serie Tv ambientate nell’universo Marvel