in

Billie Piper sulla decisione di abbandonare Doctor Who: «Non volevo essere un modello di comportamento»

Doctor Who, la nota serie tv della BBC, pur essendo arrivata alla sua ventiseiesima stagione continua ad avere un grande seguito di fan affezionati. Recentemente infatti circa 50000 persone hanno partecipato a un sondaggio indetto dalla rivista inglese The Radio Times per decretare quale fosse il Dottore più amato dagli spettatori. Nel frattempo mentre i fan si chiedono che caratteristiche dovrebbe avere il prossimo Dottore per ingannare l’attesa della nuova stagione, facciamo un viaggio nel passato. Torniamo a quando ad affiancare il Dottore c’era una determinata e intelligente companion che era riuscita a far breccia nel cuore di decine e decine di fan. Stiamo parlando ovviamente di Rose Tyler, interpretata dalla brillante e talentuosa Billie Piper. L’attrice ha recitato per ben due stagioni nei panni di questo personaggio, affiancando prima Christopher Eccleston e poi David Tennant. Ma, dopo uno straziante episodio in cui il Dottore ha dovuto dire addio alla sua amica, la Piper ha lasciato la serie. Sono sempre state fatte delle speculazioni sulle ragioni che l’avrebbero spinta a uscire dal cast di Doctor Who, ma ora è stata lei a fare chiarezza.

L’attrice è tornata a parlare della sua esperienza in Doctor Who in un’intervista.

Dopo 15 anni Piper ha raccontato le sue motivazioni nel programma radiofonico Desert Island Discs della Radio 4 della BBC. L’attrice ha spiegato che non si aspettava affatto che lo show avesse quel grande successo e che il suo personaggio piacesse tanto ai fan. Se questo da un lato l’ha aiutata a rilanciare la sua carriera, dall’altro l’ha costretta a dover affrontare un bel po’ di pressione. Ha detto: Non mi piaceva avere la responsabilità di dover essere una sorta di modello di comportamento. In quegli anni Billie stava attraversando un periodo davvero difficile della sua vita: stava affrontando infatti il divorzio da Chris Evans e proprio per questo aveva iniziato di nuovo a soffrire di anoressia. In poche parole si è ritrovata ad avere tutti i riflettori puntati su di sé, mentre la sua vita privata stava andando a pezzi.

Ha deciso di lasciare Doctor Who per poter risolvere i suoi personali con maggiore tranquillità. Ma l’attrice ha un ottimo ricordo dello show ed è anzi davvero grata al ruolo di Rose Tyler che le ha permesso di essere presa sul serio come attrice. Ha detto: È stato fantastico per molte ragioni. Perché stavo facendo quello per cui sentivo di essere nata.

Ma a dire il vero Billie aveva già parlato nel podcast di David Tennant della pressione che aveva avvertito, mentre recitava nella serie tv della BBC.

Ha paragonato quello che provava, mentre girava Doctor Who, a quello che ha sempre avvertito durante il periodo in cui è stata una star della musica. Ha ricordato le orde di fan che si recavano sul set per vederli recitare e di come tutta l’attenzione che aveva su di lei la mettesse sotto pressione. Ha raccontato in David Tennant Does A Podcast With …:

Ci ero già stata ed è una posizione scomoda per me. Non mi è mai piaciuto davvero. Diventi questa cosa per le persone e non hai davvero alcun ruolo in questo. E quindi devi comportarti in un certo modo o almeno provare a farlo, e questo è abbastanza fastidioso. Non è la cosa peggiore del mondo, ma significa che non puoi essere completamente te stesso. E significa che diventi incredibilmente protetto. E secondo me me, solo, sempre.”

Billie Piper ha anche assicurato che non vorrebbe tornare ad avere un ruolo fisso in Doctor Who. Ad un giornalista che le ha chiesto se ci fosse una possibilità che possa essere lei il prossimo Dottore ha risposto: “Non potrei. È così tanto lavoro! Essere il volto di uno spettacolo per famiglie è una grande responsabilità con cui non mi sento a mio agio.” Ma l’attrice sa bene quale attrice vedrebbe bene nei panni del Dottore:

“Oh, so chi! Helena Bonham Carter. Ha proprio quella folle energia.

Voi vedreste bene Helena Bonham Carter a interpretare la protagonista di Doctor Who?

Scritto da Marilisa Di Maio

Classe 95, laureata in "Lettere Classiche". Adoro le serie comedy e i dramma che ti strappano il cuore, senza alcuna via di mezzo. Il mio sogno sarebbe quello di avere la motivazione e l'ottimismo di Leslie Knope, ma mi sveglio ogni mattina con la stessa voglia di vivere di April Ludgate...

In arrivo i magnifici set LEGO “Gli appartamenti di Friends”

the office

The Office: svelata l’identità del misterioso donatore del seme, grazie a una scena tagliata