in

Allison Mack, arriva la condanna ufficiale: ecco quanto dovrà stare in carcere l’attrice di Smallville

Allison Mack

Allison Mack è ormai diventato un nome noto a tutti, ed è sulla bocca di tutti in particolare in questi ultimi giorni. Di recente infatti, con l’avvicinarsi della sentenza per il suo processo nel caso NXIVM, l’attrice è tornata a parlare di ciò che ha commesso, scusandosi con le sue vittime tramite alcune dichiarazioni. Una situazione davvero grave quella che l’ha coinvolta, dal momento che si trattava di adescamento di giovani donne (tra le quali rischiò di entrare anche Emma Watson) per entrare a far parte di una vera e propria setta che le vedeva come schiave sessuali (qui alcuni dettagli in merito alla vicenda). I presupposti al favoreggiamento della prostituzione, dunque, c’erano tutti.

Come già ci è capitato di raccontare, Allison Mack avrebbe avuto un ruolo chiave all’interno della vicenda. Le accuse a suo carico erano relative al traffico sessuale, alla cospirazione di traffico sessuale e alla cospirazione per lavoro forzato. Qualche mese prima del suo arresto era inoltre avvenuto quello del presidente di questa setta, ovvero Keith Raniere. Stando al culto di NXIVM le donne appartenenti avrebbero dovuto concedersi sessualmente a Raniere, e la Mack, che in un primo momento si dichiarò totalmente estranea ai fatti, confessò di adescare lei stessa le vittime con la scusa di farle aderire a un programma di tutoraggio femminile.

Giusto ieri è stata emanata la sentenza, e a quanto pare Allison Mack è stata condannata a 3 anni di carcere.

Una pena ben diversa, quindi, da quanto ci si aspettava secondo le ultime notizie. Sappiamo infatti che l’attrice di Smallville rischiava di scontare fino a 15 anni di galera, una pena che comunque sarebbe stata minore di quella di Keith Raniere, che di anni ne sta scontando ben 120. Il ridimensionamento della condanna di Allison Mack, quindi, sarebbe stato dovuto alla sua collaborazione nelle indagini. Se non altro questo è quello che ha riportato la CNN, dopo aver consultato un documento del tribunale.

Originariamente, infatti, le linee guida relative alla condanna dell’attrice raccomandavano una pena tra i 14 e i 17 anni e mezzo di carcere. Tuttavia i pubblici ministeri hanno chiesto a Nicholas Garaufis, giudice distrettuale degli Stati Uniti a cui è stato affidato il verdetto di questa causa, di concedere un periodo di detenzione per Allison Mack che fosse al di sotto dell’intervallo raccomandato. Il motivo? La “sostanziale assistenza” fornita al governo nel corso delle indagini e nel perseguimento di altri. I pubblici ministeri hanno infatti affermato che se non fosse stato per la collaborazione della Mack non avrebbero avuto la possibilità di presentare, tra le altre prove, una registrazione di Keith Raniere inquietante ma di fondamentale importanza, nella quale parla delle dinamiche terribili della setta NXIVM.

Dopo essere stata arrestata nel 2018 e aver confessato il suo coinvolgimento nella vicenda nell’aprile 2019, Allison Mack è stata agli arresti domiciliari a casa dei genitori. In questi tre anni ha anche avuto la possibilità di ottenere una laurea presso un college della California, per poi iscriversi alla UC Berkeley per un corso di laurea magistrale. Nel frattempo ha anche lavorato nel catering. Possiamo solo ipotizzare che questi non siano altro che primi segni del suo essere sulla via della redenzione. Tuttavia la condanna non si è limitata ai 3 anni di carcere. L’attrice dovrà infatti pagare una multa di 20.000 dollari per il ruolo avuto in tutta la vicenda, e una volta scontati i tre anni di carcere ne dovrà passare altri tre in libertà vigilata.

Voi cosa ne pensate? Il verdetto e la condanna dell’ex Chloe Sullivan di Smallville sono stati giusti? O la pena per il suo coinvolgimento in tutta la storia avrebbe dovuto essere ben più severa? In ogni caso non possiamo far altro, per il momento, che attendere la fine della condanna e vedere prossimamente cosa il futuro riserverà ad Allison Mack.

Scritto da Elena Di Stasio

Ho studiato presso la Constance Billard School for Girls, e sono stata proprio io a scegliere Blair Waldorf come mia erede in quella scuola. In effetti, era la migliore delle mie tirapiedi.
All'università ho scelto di studiare per un periodo alla NYADA, ed ero l'allieva preferita di Cassandra July! Ma ho scoperto che scrivere e recensire sono le mie vere passioni. Ultimamente ho viaggiato fino a Westeros, e da poco mi sono appassionata ai viaggi nel tempo e nello spazio. Non so dove mi porterà il futuro, ma sarò lieta di tenervi aggiornati, dovunque andrò!

La classifica delle 10 Serie Tv più viste secondo TvTime la scorsa settimana (21-27 giugno)

Bill Cosby

Bill Cosby scagionato: la Corte Suprema cancella la condanna