in ,

Le 5 peggiori Serie Tv che puoi trovare su Netflix

netflix

Il catalogo Netflix offre una moltitudine di film e serie tv, tra cui emergono dei veri gioiellini. Sulla piattaforma sono presenti numerosi titoli capaci di intrattenervi per ore ed ore, senza mai annoiarvi. Tuttavia, non si vive solo di Ozark o Dark, ogni albero ha le sue mele marce e anche il gigante dello streaming deve fare i conti con i prodotti meno apprezzati.

Nonostante gli show che hanno ricevuto un responso positivo dalla critica e dal pubblico siano parecchi, sulla piattaforma sono presenti anche serie tv la cui qualità non è proprio il massimo e i cui aspetti negativi superano di gran lunga quelli positivi. Se avete l’ansia di beccare alcuni di questi show e di rimanerne delusi, non preoccupatevi: ci pensiamo noi. Abbiamo raccolto in questo articolo le cinque serie tv peggiori presenti su Netflix.

Sceneggiature non all’altezza, trame banali, attori poco convincenti… se queste parole vi fanno accapponare la pelle e il vostro incubo peggiore è scoprire che la serie tv che avete appena iniziato è orrenda, questo è l’articolo che fa per voi.

Ecco i peggiori show presenti sul catalogo Netflix.

1) The I-Land

netflix

Qualcuno ha avuto il coraggio di definirla “la nuova Lost“, anche se dell’iconica serie tv non ha davvero nulla. Formata da soli sette episodi, la miniserie prodotta da Neil LaBute è stata ampiamente criticata per la sceneggiatura frivola e la narrazione prevedibile.

La confusione vige da padrona nello show fantasy, in cui si mischiano guerriglie tra naufraghi, violenze e strani misteri in un’accozzaglia di elementi che non portano assolutamente a nulla. I personaggi, piuttosto piatti e superficiali, sono interpretati con sufficienza da attori poco coinvolgenti. L’esperimento The I-Land è fallito e per questa ragione lo show rientra tra le peggiori serie tv presenti su Netflix.

2) Daybreak

netflix

Daybreak era il teen drama post-apocalittico di cui avremmo fatto volentieri a meno. Formato da 10 episodi, lo show racconta di un mondo distrutto da un’esplosione e ormai popolato ormai da soli teenager. Sopravvivere non è facile e tra bande rivali, zombie (ghoulies) e animali mutanti, si fa sempre più fatica a capire da che parte stare.

Ispirata al fumetto di Brian Ralph, la serie si presenta vivace, dal ritmo veloce e con parecchi effetti speciali che richiamano il comic originale. Tuttavia, la comedy per ragazzi non riesce a convincere il pubblico, con i suoi dialoghi simpatici ma spesso scontati e con le sue storyline confusionarie. Daybreak era uno show potenzialmente interessante, ma si è trasformato in un tale mix di omaggi alla cultura pop, parodie e stereotipi da finire dritto tra le peggiori serie tv presenti su Netflix.

3) Turn Up Charlie

turn up charlie

Se pensate che Idris Elba nelle vesti da DJ ci stia male, iniziate a ricredervi. Il famoso attore infatti è un esperto del mestiere e nello show Turn Up Charlie mette in mostra tutto il suo talento, nonché la sua passione per la musica. Allontanandosi dai tipici ruoli drammatici da lui interpretati, Elba si mette così in gioco in una nuova comedy che – purtroppo – di divertente ha ben poco.

Le battute scambiate tra i personaggi sono semplici, prevedibili e la narrazione della storia prosegue con lentezza. Nonostante lo show goda di un ottimo cast (tra gli altri Idris Elba e Piper Perabo), non riesce a ingranare e a superare la soglia della sufficienza.

4) Chambers

netflix

Le premesse erano ottime, le aspettative altissime. Chambers sarebbe dovuta diventare una delle serie tv horror più popolari degli ultimi anni, ma si è rivelata un fallimento. Malgrado la trama fosse intrigante e il lavoro svolto dagli attori – in particolar modo Uma Thurman – sia stato impressionante, lo show non riesce totalmente a decollare.

La trama sembra frammentata e il climax di emozioni, causato da atmosfere inquietanti e suggestive, non raggiunge mai il suo culmine. Anche la sceneggiatura si rivela mediocre, poco curata nel dettaglio. Non sono sufficienti i jumpscare o il talento degli attori per rendere Chambers una serie di successo: è una sfida persa in partenza. Incluso nel catalogo Netflix da ormai un anno, lo show – che fortunatamente non vedrà una seconda stagione – si compone di dieci episodi.

5) Troy: Fall of a City

troy

Al quinto posto della nostra lista c’è lei, la criticatissima Troy: Fall of a City. Prodotta da Netflix e BBC One, essa sarebbe dovuta essere una serie tv storica avvincente, accurata, capace di rendere giustizia all’Iliade. Purtroppo, però, questo show si è trasformato nell’ennesimo sfregio all’opera di Omero.

I difetti legati alla serie riguardano principalmente la sceneggiatura, debole e scoordinata. Non sono da meno le performance degli attori, deludenti e poco espressivi, i cui personaggi sono privi di personalità e scritti in modo superficiale. Tra momenti esageratamente drammatici e improponibili incontri carnali, lo show raggiunge così dei livelli di trash altissimi.

Sorvolando sulla scelta del cast (che ha fatto parecchio discutere) e persino sulla scarsissima accuratezza storica e letteraria, non si può certo negare che Troy: Fall of a City sia un disastro, a partire dalle sue fondamenta.

Per questa ragione la inseriamo tra le serie peggiori presenti nel catalogo Netflix.

LEGGI ANCHE – Netflix: 10 trucchi per sfruttare al meglio il proprio account

Written by Simona Mainenti

Innamorata della scrittura, ossessionata da film e serie tv.
Sono fermamente convinta che la cultura sia il superpotere più figo di tutti.

love

5 Serie Tv rom-com se sei stufo delle solite commedie romantiche

Stranger Things

10 pessimi provini di 10 famosissimi attori di Serie Tv