Vai al contenuto
Home » Ms. Marvel » Ms. Marvel è la Spiderman delle serie Marvel?

Ms. Marvel è la Spiderman delle serie Marvel?

L’universo narrativo della Marvel si è arricchito recentemente di una nuova freschissima protagonista. Ms Marvel ha fatto il suo esordio nel mondo dei supereroi della Casa delle idee nella serie a lei dedicata, uscita come di consueto su Disney+. Sei episodi che hanno introdotto un personaggio che presenta dei tratti fortemente innovativi, seppure con qualche limite.

Ms Marvel è l’identità da supereroina di Kamala Khan, giovane ragazza americana, di origini pakistane, che accidentalmente scopre di possedere dei poteri eccezionali. La sua versione cinematografica, o per meglio dire televisiva, almeno finora, differisce in maniera sostanziale da quella fumettistica. Nella serie infatti Kamala può usare dei costrutti di energia per estendere il proprio corpo, per colpire i nemici o creare degli oggetti fisici, mentre nelle storie cartacee la ragazza può allungarsi a proprio piacimento, autorigenerarsi e cambiare il proprio aspetto.

Insomma, la Ms Marvel della serie è ben diversa da quella dei fumetti, pare quasi un personaggio nuovo. Queste differenze hanno fatto storcere il naso a non pochi fan, che però dovranno presto fare l’abitudine alla nuova Kamala, perché è destinata a occupare un ruolo importante nell’avvenire della Casa delle idee. Ms Marvel è infatti legata a doppio filo a un’altra grande protagonista dell’MCU, ovvero Carol Denvers, e il suo ruolo dunque sarà centrale nell’evolversi della trama sommaria dell’universo Marvel, in un modo di cui però, al momento si sa molto poco.

La centralità di Ms Marvel è esemplificata anche dall’estrema somiglianza che balza immediatamente agli occhi con un altro supereroe, che finora ha occupato un ruolo cruciale nella narrazione complessiva, ma il cui destino al momento è un mistero. Stiamo parlando di Spiderman, alias Peter Parker, la cui avventura al momento è finita con l’ultimo film a lui dedicato. Anche a causa di diritti e cavilli legali il futuro di Spiderman è un punto di domanda, ma sembra pronta a prendersi la scena un personaggio che gli somiglia davvero moltissimo.

Ms Marvel sulle orme di Spiderman: i fattori contestuali

Cominciamo a creare un po’ di contesto a questa associazione, andando a rintracciare tutti gli elementi che mettono in parallelo non solo i due personaggi, ma anche i panorami in cui si muovono. Prima che somigliarsi a livello di caratterizzazione, Ms Marvel e Spiderman sembrano partoriti praticamente dallo stesso scenario. Avendo un’età simile, chiaramente i due si muovono nello stesso ambiente: quello liceale. Sia nella serie dedicata a Kamala che nei film su Peter, questo contesto ha una centralità importante, perché è il fulcro della formazione e della crescita individuale dei personaggi che ci sono dietro la maschera.

Se Ms Marvel e Spiderman trovano la loro realizzazione nel combattere i cattivi, Kamala e Peter lo fanno nell’espletamento delle loro funzioni sociali. Studio, amicizia, amore. La gran parte della vita emotiva dei due ragazzi, essendo due adolescenti, si gioca ovviamente al liceo ed è inevitabile che questo contesto scolastico svolga un ruolo fondamentale nel caratterizzarli.

Proprio questa ambientazione liceale offre la sensazione che entrambi finiscano per trovarsi costantemente invischiati in situazioni più grandi di loro. Una doppia vita da gestire, i criminali da una parte, i demoni dell’adolescenza dall’altra. C’è questa costante sensazione di difficoltà, un bisogno di maturazione che trova il proprio sfogo proprio in questo ambiente scolastico, per antonomasia luogo di crescita e formazione. Entrambi i personaggi si giostrano su questa dicotomia che sembra costantemente fagocitarli, tra i doveri da supereroe e quelli da studente da portare avanti.

Infine, la serie di Ms Marvel e i film di Spiderman sono accomunati anche dal ricorso a toni molto ironici e leggeri. Si avverte un’estrema freschezza, dovuta anche all’ambientazione liceale e adolescenziale di cui si parlava prima. L’età dei due ragazzi porta necessariamente in questo verso, ma anche i tormenti e le difficoltà per entrambi si articolano allo stesso modo, sempre nell’ottica di una narrazione in stile teen drama che impedisce l’adozione di tonalità più oscure e drammatiche anche quando le situazioni lo richiederebbero.

Ms Marvel MCU 640x320

Due personalità affini

Accomunati dal contesto, Ms Marvel e Spiderman si somigliano molto anche a livello di personalità. Ripartiamo da quella raffigurazione liceale, che non solo posiziono Kamala e Peter nello stesso ambiente, ma li plasma allo stesso modo. I due affrontano la scuola in maniera simile, da outsider, da quei ragazzi considerati “sfigati”, fuori dai giri che contano, lontani dalla popolarità degli atleti o delle cheerleader. Sono i classici personaggi nerd, parzialmente isolati, ma tremendamente geniali.

Per entrambi i poteri si configurano in tal senso come una sorta di riscatto sociale. La visibilità che non hanno a scuola viene oscurata dall’enorme popolarità dei loro alter ego con la maschera. Ms Marvel e Spiderman godono di uno status che difficilmente Kamala e Peter possono raggiungere e a loro va benissimo così, perché questo anonimato gli permette di difendere con maggiore facilità la loro identità segreta.

I due ragazzi condividono anche i valori. La famiglia, punto di riferimento per entrambi. Sappiamo quanto peso abbia avuto zia May nella vita di Peter Parker e abbiamo anche visto quanto la famiglia sia cruciale per Kamala. Oltre a un attaccamento sfegatato, i due hanno in comune però anche alcuni lati oscuri legati alle loro vicende familiari. Misteri senza risoluzione, come quello dei genitori per Peter o quello dei suoi antenati per Kamala. Luci e ombre di una componente sempre cruciale.

Infine, i due ragazzi condividono anche un approccio molto impacciato all’amore. Componente anche questa molto adolescenziale e che s’instaura perfettamente nel carattere tipo del personaggio che interpretano. L’amicizia ha un valore importante per tutti e due, l’amore è vissuto con un tormento esagerato e la famiglia è un luogo conflittuale che però rappresenta sempre l’eterno rifugio. Ms Marvel e Spiderman si somigliano tanto, così come Kamala Khan e Peter Parker. Chiaramente queste affinità si riconducono in gran parte alla loro matrice originaria comune, che ha reso determinate scelte narrative quasi obbligatorie, ma dietro questa somiglianza potrebbe anche esserci una volontà ben precisa.

Ms Marvel è la nuova Spiderman?

Qui entriamo nel nocciolo della questione. Abbiamo buttato giù un elenco di somiglianze sia di natura contestuale che di caratterizzazione, rintracciando nella loro somiglianza delle ragioni oggettive. Essendo calati nello stesso ambiente e chiamati a interpretare lo stesso stereotipo di personaggio, è chiaro che Ms Marvel e Spiderman finiscano per assomigliarsi moltissimo e che la narrazione intorno a loro prenda delle pieghe simili.

Tuttavia, la somiglianza potrebbe anche essere particolarmente voluta in casa Marvel. Come detto, il futuro di Spiderman dopo il terzo capitolo delle sue avventure, No Way Home, è appeso a un filo. Non sappiamo se l’uomo ragno ritornerà, la sua storia potrebbe essere finita, ma ci sono anche i presupposti per continuare. Molto dipenderà probabilmente dall’evolversi degli accordi con la Sony, proprietaria dei diritti del personaggio e alle prese con la costruzione di un proprio universo ragnesco.

In attesa di sciogliere questo nodo, la Marvel ha piazzato un sostituto perfetto di Spiderman. Kamala potrebbe occupare il tassello lasciato libero dall’Uomo ragno, ha le sue stesse caratteristiche psicologiche ed emotive e inoltre sta compiendo un percorso che sembra simile a quello del suo collega supereroe. Peter Parker ha stretto un legame profondo con Tony Stark e ha raccolto la sua eredità dopo il suo sacrificio: con molta probabilità verrà instaurato un rapporto simile anche tra Kamala Khan e Carol Denvers.

Le due saranno protagoniste di Marvels, secondo capitolo delle avventure di Captain Marvel in uscita nell’estate 2023. Qui vedremo l’evoluzione del rapporto tra le eroine e scopriremo meglio il ruolo che è chiamata a occupare Ms Marvel nell’MCU. Nel frattempo, la speranza è che si sappia qualcosa in più anche del destino di Spiderman, anche se i progetti annunciati fino al 2025 non lo contemplano direttamente.

Per ragioni necessarie, ma anche logistiche, Ms Marvel e Spiderman si somigliano in maniera incredibile. Ciò rappresenta sicuramente uno spunto interessante per il futuro di un universo narrativo che continua a estendersi a un ritmo impressionante.

LEGGI ANCHE – Ms Marvel 1×06: la recensione dell’episodio finale